Dopo il debutto dell’anno scorso, anche per il 2016 viene prevista la dichiarazione precompilata, così come definita dall’art. 1 del Decreto legislativo semplificazioni fiscali (D.Lgs. n. 175/2014).

Analogamente a quanto è avvenuto nel 2015, i contribuenti non vedranno recapitarsi a casa il modello 730 precompilato.

Di seguito, quindi, si riporta la scheda riassuntiva con tutte le modalità di accesso alla dichiarazione precompilata.

CLICCA QUI PER TUTTE LE ISTRUZIONI E SCADENZE DEI NUOVI MODELLI DICHIARATIVI 2016

 

COME FARE A DETRARRE TUTTO IL DETRAIBILE? ECCO IL VOLUME CHE FA PER TE:

1) MODELLO 730/2016 PRECOMPILATO: COME FUNZIONA L’ACCESSO DIRETTO?

Al contribuente viene data la possibilità di accedere direttamente alla propria dichiarazione precompilata (oltre che agli altri dati resi disponibili) sfruttando le funzionalità accessibili all’interno dell’area autenticata del sito dell’Agenzia delle Entrate, prima accertandosi di inserire le credenziali Fisconline rilasciate dalla stessa Agenzia o la Carta Nazionale dei Servizi.

Chi, invece, non possiede le credenziali di cui sopra potrà accedere al portale INPS utilizzando le credenziali rilasciate dall’Istituto: in questo modo, infatti, verrà automaticamente indirizzato al sito delle Entrate, rispettivamente all’area dedicata al 730 precompilato.

Una volta entrato nella propria area autenticata, il contribuente può:

– visualizzare e stampare la propria dichiarazione 730 precompilata;

– accoglierla o modificarla, anche integrandola, per poi inviarla all’Agenzia delle Entrate (a partire dal 1° maggio 2016);

– consultare comunicazioni, ricevute e dichiarazione presentata;

– consultare l’elenco dei soggetti delegati a cui è stata resa disponibile la dichiarazione 730 precompilata.

In aggiunta a ciò, il contribuente avrà la possibilità di ricevere eventuali comunicazioni riguardanti la propria dichiarazione 730 precompilata, immettendo nell’apposita sezione della propria area autenticata un indirizzo di posta elettronica valido.

COME INVIARE LA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA?

Circa le modalità di invio, rimane la possibilità di rivolgersi al proprio sostituto d’imposta o ad un CAF o ancora ad un professionista abilitato.

Chi non dispone di un sostituto d’imposta adibito all’effettuazione del conguaglio fiscale, ha comunque la possibilità di versare, tramite l’area autenticata, gli importi eventualmente dovuti mediante il modello F24 che verrà proposto già compilato dall’Agenzia delle Entrate con i dati attinenti al pagamento da eseguire e con la possibilità di addebito sul proprio conto corrente bancario o postale.

Il contribuente, infine, potrà, segnalare le coordinate del conto corrente bancario o postale sul quale ricevere l’accredito dell’eventuale rimborso che verrà erogato direttamente dall’Agenzia.

2) MODELLO 730/2016 PRECOMPILATO: COME FUNZIONA L’ACCESSO INDIRETTO?  

In questo caso, il contribuente, al fine di ottenere la dichiarazione 730 precompilata, potrà rivolgersi al proprio sostituto d’imposta, ad un CAF o ad un professionista abilitato, al quale dovrà attribuire, in via preventiva, una specifica delega (cartacea oppure elettronica) per accordare l’accesso ai dati.

Ai fini dell’accesso ai documenti, i sostituti d’imposta potranno anche avvalersi degli intermediari che risultano abilitati alla presentazione telematica delle dichiarazioni dei redditi, deputandoli a soggetti responsabili del trattamento dei dati personali, informandone opportunamente il contribuente.

I CAF insieme ai professionisti abilitati potranno nominare i propri dipendenti come operatori incaricati ad eseguire l’accesso alle dichiarazioni 730 precompilate, dietro apposita funzionalità che viene messa a disposizione all’interno dell’area autenticata del sito dei servizi telematici delle Entrate.

I sostituti d’imposta, i CAF e gli intermediari abilitati potranno accedere al modello 730 precompilato dei contribuenti che assistono soltanto una volta effettuata esplicita richiesta all’Agenzia delle Entrate. Tale richiesta può essere eseguita seguendo due distinte modalità:

modalità ordinaria: inviando un file mediante i servizi telematici;

modalità del tutto residuale: esclusivamente per gestire le richieste di assistenza fiscale non programmate, inviando una richiesta via web, mediante Entratel, del download immediato per singolo contribuente.

2.1 Modalità ordinaria

In merito alla richiesta tramite file, questa va fatta trasmettendo, mediante il servizio telematico Entratel o Fisconline per i sostituti d’imposta con un numero massimo di 20 percipienti, un file, predisposto mediante relativo software dell’Agenzia delle Entrate, comprensivo dell’elenco dei contribuenti per i quali sono richiesti i documenti, con correlati dati anagrafici, codici fiscali, reddito complessivo dell’anno precedente e dati della delega.

COSA FARE SE I DATI INVIATI NON SONO CORRETTI?

Nel caso in cui i dati trasmessi risultino non corretti, entro 5 giorni dall’invio della richiesta, il sistema fornisce, presso la sezione “Ricevute” dell’area autenticata, un file contenente l’elenco degli eventuali errori. Quindi non si prosegue, in questo caso, con la consegna dei documenti richiesti essendo invece necessario inviare un nuovo file contenente i dati corretti.

E’ POSSIBILE ANNULLARE UNA RICHIESTA?

Si può annullare una richiesta non ancora elaborata inviando un file contenente il medesimo protocollo telematico della richiesta che si ha intenzione di annullare.

QUANDO SONO CONSEGNATI I DOCUMENTI?

Qualora, al contrario, i dati risultino corretti, i documenti sono consegnati, sempre nell’area autenticata nelle seguente tempistiche:

– entro 5 giorni dalla data della richiesta, per le richieste regolarmente pervenute a partire dal 15 aprile;

– entro 5 giorni a partire dal 15 aprile, per le richieste regolarmente pervenute entro il 14 aprile.

2.2. Modalità residuale

Circa, infine, la modalità residuale, via web, essa possono farla soltanto i  CAF e i professionisti abilitati (non i sostituti d’imposta) allo scopo di gestire richieste di assistenza fiscale non programmate e permettere di richiedere tramite Entratel il download istantaneo del modello 730 precompilato e delle relative informazioni per singolo contribuente.

I documenti richiesti via web, per questa modalità di accesso, sono resi disponibili in tempo reale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome