Per i medici e odontoiatri si avvicina la scadenza, ferma al 31 gennaio, per effettuare la trasmissione dei dati relativi alle spese sanitarie, ai fini del 730 precompilato, in maniera diretta o tramite intermediario abilitato.

INDICAZIONI OPERATIVE PER MEDICI E INTERMEDIARI

A prescindere dal fatto che a trasmettere i dati provveda il medico o viceversa un professionista intermediario, è il medico stesso che rimane il soggetto tenuto a comunicare la decisione tramite il sito http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/portal/.

Ai fini del 730 precompilato, tanto le strutture sanitarie quanto gli iscritti all’albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri hanno l’obbligo di inviare al Sistema Tessera Sanitaria le spese sanitarie sostenute dai cittadini.

I MEDICI E ODONTOIATRI GIA’ IN POSSESSO DELLE CREDENZIALI DI ACCESSO AL SISTEMA TS

In questo caso si possono utilizzare le stesse chiavi di accesso anche per trasmettere i dati di spesa ai fini della precompilazione della dichiarazione dei redditi.

I MEDICI E ODONTOIATRI NON ANCORA IN POSSESSO DELLE CREDENZIALI DI ACCESSO AL SISTEMA TS

In questo caso, i medici e odontoiatri iscritti all’Ordine dei Medici, possono ottenere le credenziali nei seguenti modi:

1)  personalmente presso la sede provinciale dell’Ordine dei Medici di propria competenza;

2)  entrando nel sito del sistema TS (www.sistemats.it) tramite la propria TS-CNS.

A seguito dell’avvenuto accreditamento, il medico ha facoltà di scegliere se inviare i dati direttamente attraverso un’apposita applicazione disponibile grazie al sistema TS, oppure mediante un software proprio.

La trasmissione del file può essere fatta direttamente dal medico o altrimenti delegando un soggetto terzo abilitato in qualità di intermediario fiscale, normalmente il rispettivo commercialista. Il medico, ai fini del conferimento della suddetta delega, è tenuto a collegarsi alla propria area riservata di Sistema TS usufruendo delle credenziali di cui è in possesso e della relativa funzione di “Gestione deleghe” con cui segnalare la scelta dell’intermediario.

COME FUNZIONA PER L’INTERMEDIARIO?

A questo punto, l’intermediario vedrà recapitarsi una comunicazione nella propria PEC e sarà chiamato ad accettare la delega. Soltanto così facendo, infatti, lo stesso soggetto intermediario avrà possibilità di trasmettere i dati sanitari per conto del medico.

Per l’invio dei dati ecco la soluzione per i medici e i commercialisti incaricati: SOFTWARE INVIO SPESE SANITARIE

CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTE LE ISTRUZIONI DISPONIBILI SUL PORTALE TS 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


6 COMMENTI

  1. Cosa succede se non mi sono accreditata al sistema tessera sanitaria entro il 31/10/2016??? non posso procedere con l’invio dei dati che scade il 31/01/2017??

  2. Sono un delegato. Ho inviato i dati ma, successivamente, abbiamo riscontrato l’erronea indicazione di alcuni codici fiscali di pazienti dei medici. Come possiamo correggere quanto già inviato?

  3. Buongiorno,

    le società convenzionate con il SSN devono richiedere le credenziali alla ASL di riferimento, Le società non convenzionate non sono ancora abilitate nel sistema TS e quindi per quest’anno non devono inviare nulla (probabilmente dovranno farlo l’anno prossimo).

  4. Anche io ho lo stesso problema, una società (struttura sanitaria) srl con direttore sanitàrio cutihi si deve iscrivere per ricevere le credenziali e dove . e una risposta che nessuno mi sa dare , in attesa saluti

  5. buongiorno come si deve fare per una societa di persone sas .snc con direttore sanitario ? chi si deve iscrivere per ricevere le credenziali e dove . e una risposta che nessuno mi sa dare , in attesa saluti

  6. Ho le credenziali del sistema ts ma non so compilare le scheda di trasmissione dei dati. Potete, per favore, inviarmi fac simile per capirci qualcosa? grazie

SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome