Con la Direttiva n. 2006/22/CE del 15 marzo 2006 – che è stata recepita nel nostro ordinamento con il Decreto Legislativo 4 agosto 2008, n. 144 – sono state stabilite le nuove norme minime per l’applicazione dei Regolamenti (CE) n. 561/2006 e (CEE) n. 3821/1985 [abrogato dal Regolamento (UE) n. 165/2014 che, fatte salve le misure transitorie di cui all’art. 46, ha effetto a decorrere dal 2 marzo 2016] in materia di controlli ai conducenti, alle imprese e ai veicoli.
Il citato decreto nazionale di attuazione «disciplina i controlli sui conducenti, le imprese e i veicoli di tutte le categorie di trasporto che rientrano nel campo di applicazione del Regolamento (CEE) n. 3821/85 del Consiglio, del 20 dicembre 1985, relativo all’apparecchio di controllo nel settore dei trasporti su strada, e del Regolamento (CE) n. 561/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 marzo 2006, relativo all’armonizzazione di alcune disposizioni in materia sociale nel settore dei trasporti su strada e che modifica i regolamenti del Consiglio (CEE) n. 3821/85 e (CE) n. 2135/98 e abroga e sostituisce il regolamento (CEE) n. 3820/85 del Consiglio, del 20 dicembre 1985» (art. 1)…

>LEGGI L’ARTICOLO


Una utile guida per il seguito dei controlli alle imprese dopo quello dei conducenti su strada. (ASAPS)


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here