#IoSonoElettrica, Mercedes-Benz presenta la Classe B elettrica

Mercedes

Le auto elettriche sono il futuro delle case automobilistiche. In Europa si va infatti verso una mobilità sempre più sostenibile e per chi vuole rimanere leader del mercato la trasformazione è fondamentale. Lo ha sicuramente chiaro Mercedes-Benz che da ieri ha dato il via a #IoSonoElettrica, il più grande #eTour mai realizzato in Italia‎ che toccherà ben 14 città tra ottobre e novembre, per raccontare oggi questo futuro a zero emissioni insieme a Enel, Aci e Michelin: stakeholders, istituzioni e partner impegnati nei rispettivi ruoli e responsabilità, nel comune obiettivo dello sviluppo della mobilità elettrica. 


Il tour è l’occasione per presentare la nuova Classe B Electric Drive, un’automobile elettrica a zero emissioni. A fianco di Mercedes-Benz scendono in pista anche l’Automobile Club d’Italia, che presenterà nell’autodromo di Arese il primo protocollo di guida sicura per auto elettriche, Enel che mette a disposizione la propria rete di punti Enel per illustrare a clienti, appassionati e curiosi, le caratteristiche delle offerte dedicate all’auto elettrica, e Michelin, impegnata nello sviluppo di pneumatici a basso rotolamento, sempre più amici dell’ambiente. 

“Cinque anni fa, con smart e il progetto e-mobility Italy insieme a Enel siamo stati i primi a parlare di futuro elettrico per la mobilità anche in Italia. Oggi diamo inizio ad una nuova fase che vede protagonista anche Mercedes con la Classe B 100% elettrica”, ha dichiarato Roland Schell, Presidente di Mercedes-Benz in Italia. “Già allora sottolineavamo l’importanza di fare sistema ed è oggi un immenso piacere per me proseguire questo viaggio al fianco di tanti partner, istituzioni e stakeholders, pronti a costruire insieme a noi una reale cultura della mobilità elettrica.”

Le Classe B Electric Drive impegnate nel tour, tre in tutto, saranno protagoniste anche al Congresso nazionale dell’Anci, l’Associazione nazionale dei Comuni italiani. da: www.today.it

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteCNF: cambia il Codice deontologico e il dovere d’informazione degli avvocati
Articolo successivoBMW Serie 5: ce l’aspettiamo così

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here