Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato le 14 Faq (Frequently asked questions) con le indicazioni su come spendere il bonus erogato annualmente dalla Buona Scuola ai docenti per la formazione e l’aggiornamento professionale.
No a smartphone né ad abbonamenti internet, sì all’acquisto di computer, libri, spettacoli teatrali (anche se “non attinenti” alla specifica materia di insegnamento) e all’acquisto di LIM per la scuola.

LIBRI

Dal momento che la legge sulla Buona Scuola, ha specificato il Ministero, “riconosce fondamentale la formazione professionale del docente nel quadro degli obiettivi formativi, che riguardano competenze disciplinari e trasversali, scelte educative e metodologie laboratoriali, non riconducibili a una sola e specifica professionalità” l’acquisto di libri e testi, anche digitali, di pubblicazioni o riviste è praticamente libero, indipendentemente dalla materia di insegnamento.


HARDWARE

Riconosciuto anche l’acquisto di hardware. Nello specifico, Pc, computer portatili o notebook, computer palmari e tablet fanno parte della “categoria degli strumenti informatici che sostengono la formazione continua dei docenti” rientrando dunque di diritto nei 500 euro. Sarà possibile ottenere anche software come “programmi che permettono di consultare enciclopedie, vocabolari, repertori culturali o di progettare modelli matematici o di realizzare disegni tecnici, di videoscrittura e di calcolo”.

Esclusi invece smartphone, penne Usb, videocamere, stampanti e toner in quanto non considerati prevalentemente funzionali ai fini ammessi dal bonus. Negato l’acquisto anche di abbonamenti a linee adsl, al pagamento del canone Rai o di una pay tv.

CORSI

In riferimento, poi, alle possibili iscrizioni ai corsi di aggiornamento soltanto quelli erogati dagli enti accreditati dal Miur potranno essere rendicontati con la Card. Anche i corsi online rientrano tra le attività pagabili attraverso il bonus, ma soltanto se organizzati da Università, consorzi universitari e interuniversitari, Indire, Istituti pubblici di ricerca o altri enti accreditati dal Ministero. Gli insegnanti possono poi iscriversi a “corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, corsi post lauream, master o corsi destinati specificamente alla formazione degli insegnanti organizzati da atenei o da consorzi universitari purché inerenti al profilo professionale del docente”.

Stessa cosa per i corsi organizzati da altre scuole in quanto ammessi solo se coerenti con le attività individuate dal Pof triennale della scuola o con il Piano nazionale di formazione stabilito dalla Buona Scuola. Viene lasciata agli insegnanti anche la possibilità di usufruire dei 500 euro per iscriversi a corsi erogati da “enti culturali rappresentanti i Paesi membri dell’Unione Europea, le cui lingue siano incluse nei curricoli scolastici italiani”.

SPETTACOLI E CINEMA

Riguardo alle rappresentazioni cinematografiche, “l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo”, affinché siano riconosciuti nelle spese rientranti nel bonus, non è richiesto (alla stregua di libri o riviste) che siano necessariamente attinenti alla disciplina insegnata. Dal momento che le Faq del Miur non accennano alle modalità con cui rendicontare queste spese, sono intervenuti i sindacati. Il consiglio è quello, nel caso di abbonamenti, di farsi rilasciare una ricevuta nominativa, mentre nel caso di spettacoli cinematografici e teatrali, così come di ingresso a musei o mostre, si suggerisce di conservare i biglietti come eventuali autocertificazioni.

Tassativo il Ministero nell’escludere il bonus per pagare eventuali viaggi e alberghi.

LIM

Via libera infine all’acquisto di Lavagne interattive multimediali (LIM), così come di strumenti elettronici digitali, libri, riviste o materiale didattico per la biblioteca scolastica. Sì anche all’utuilizzo del bonus per organizzare “corsi esterni al piano di formazione della singola scuola, assieme ad altri docenti”.

VAI AL TESTO DELLA LEGGE “BUONA SCUOLA” 


CONDIVIDI
Articolo precedenteEicma, da domani al via l’esposizione mondiale del motociclismo
Articolo successivoEsenzione IMU e TASI seconda casa: agevolazioni e sconti

28 COMMENTI

  1. Vorrei sapere se é possibile acquistare con il bonus di 500 euro uno scanner da collegare al mio computer per evitare di riscrivere interi testi e per velocizzare il mio lavoro. Sarebbe uno strumento prezioso! Grazie ! Antonella

  2. Salve, sono una docente di Discipline Pittoriche, posso acquistare materiale artistico o un mini trapano per incidere? Sono strumenti legati alla mia materia.
    Grazie
    Maria

  3. Salve. Sono Laura Giudice insegnante di Liceo Artistico. Vorrei sapere se, con i 500€, si può acquistare un iPod che sarebbe utilissimo per ascoltare e seguire corsi di lingue straniere. GRAZIE

  4. nunzia
    sono un ins. di scuola primaria e l’anno scorso ho acquistato un computer Lenovo. Quest’anno vorrei ampliare la qualità del pc aggiungendo una cassa acustica wireless utile per ascoltare in classe lezioni on-line, un Bamboo Spark smart folio che cattura note “analogiche” su carta …per disegnare, scrivere… utile al lavoro scolastico specialmente per le classi prime e seconde , un hardisk esterno per conservare lezioni, argomenti che potrebbero essere usati in momenti successivi e un antivirus .Posso utilizzare la somma del BONUS di Renzi per acquistare questi strumenti?

  5. Salve, vorrei sapere se con il bonus 500€ posso comprare uno specifico componente hardware per il mio pc fisso

  6. Quale categoria dovrei scegliere sul sito 18app per acquistare un computer da usare per l’università?

  7. Se acquisto un tablet di importo superiore ai 500 euro ,integrando la differenza, mi verra’ riconosciuto
    il diritto di spesa del bonus ?

  8. Vorrei sapere se posso comprare 24 sussidi di italiano tutti uguali per la mia futura classe 5?
    Grazie

  9. Volevo sapere se l’acquisto di un biotrituratore può rientrare nel bonus di 500 euro motivandolo come educazione al rispetto dell’ambiente (sebbene io sia un docente di sistemi elettronici)
    In alternativa un sistema di videosorveglianza?

  10. E possibile acquistare una smart tved usarla come monitor pc desktop? in base alle faq miur non ci dovrebbero essere problemi
    FAQ!( MIUR)18. E’ possibile utilizzare il bonus per acquistare le componenti hardware necessarie ad assemblare un PC completo?
    Si, è possibile.

  11. vorrei sapere se, acquistando un computer nuovo, potrei far rientrare nella spesa anche il cd antivirus della validità di un anno

  12. Vorrei sapere se con il bonus è possibile acquistare due tablet, oppure un E-reader per leggere libri e riviste in formato digitale.

  13. Ho cercato sul web risposta ai seguenti quesiti, ma senza successo. Per cortesia potreste darmi una risposta sicura?
    – Vorrei acquistare un lettore mp3/4 con piccole casse per portare a scuola contenuti audio (canzoncine didattiche in inglese, brani musicali per l’educazione ritmico/musicale…) da far ascoltare ai bambini e da poter sistemare agevolmente nell’aula, in laboratorio ecc. Mi sarebbe utile anche per ascoltare lezioni e conferenze preventivamente registrete.
    Si tratta di un acquisto che rientra tra quelli consentiti con il bonus?
    – Vorrei acquistare un e-reader da portare con me per poter scaricare e-book e leggere contenuti di autoformazione. E’ permesso con il bonus, oppure no?
    Grazie!

  14. Vorrei sapere se col bonus da 500 euro posso acquistare strumenti didattici per alunni al fine di effettuare una sperimentazione didattica(la linea del 20 di Bortolato)

  15. vorrei sapere se io e mia moglie possiamo cumulare la spesa e comprare un computer da 1000€

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here