Tutto pronto per la 4^ edizione del Rally Terra Sarda, alla Porto Cervo Racing e alla Mediterranean Team si stanno perfezionando gli ultimi dettagli in attesa della presentazione ufficiale, dove tutti i protagonisti daranno il via all’attesa gara prevista per i prossimi 4, 5 e 6 dicembre
Quasi 350 i km totali, 97 km cronometrati con 10 PS di pura tecnica e divertimento che aspettano i piloti. Il 5 dicembre è il giorno del debutto di un evento che è considerato tra i migliori della stagione rallistica regionale. Grazie al prezioso patrocinio della Regione Sardegna, Assessorato al Turismo, il Rally Terra Sarda sarà per il quarto anno consecutivo, l’evento ideale per scoprire gli angoli più remoti di una Gallura stupenda, che nasconde ancora tanti segreti nelle sue coste e nell’entroterra.
Otto i centri coinvolti:  Arzachena, Tempio Pausania, Calangianus, Aglientu, Luogosanto, Sant’Antonio di Gallura, Aggius e Luras. Il percorso è un buon mix di prove scorrevoli e impegnative (tutte da ripetere due volte) con una grande varietà di terreni: si parte da Venerdì 4 dicembre con le verifiche tecniche e sportive nel cuore di Arzachena da dove partirà e arriverà il Rally.  Nella giornata di sabato 5 dicembre le prime due prove, la  più tecnica Luogosanto – Aglientu e quella spettacolare  che attraverserà il centro di Tempio Pausania. Seguiranno le PS notturne di Calangianus con un riordino nella città del sughero e arrivo con interviste nella piazza di Arzachena. Nella giornata conclusiva di domenica il territorio della Costa Smeralda sarà attraversato dalle ultime due prove che attraverseranno Porto Cervo  e Abbiadori.
Il Rally Città Terra Sarda è una manifestazione che fa da testimonial internazionale alle bellezze di una regione a forte vocazione turistica, portando ogni anno lo sport nei magici asfalti galluresi. Tra gli aspetti più gratificanti per chi organizza un rally, c’è la possibilità di mostrare la Sardegna delle ricchezze gastronomiche e storiche come le cantine, i vigneti e i siti archeologici.
“Ogni edizione – dice il presidente della scuderia Mauro Atzei – ci permette di scoprire piste e passaggi inediti, attraversare territori inesplorati con l’intento di confezionare un tracciato che incontri le aspettative dei piloti. Allo stesso tempo è avvincente trarre ispirazione dai paesaggi in cui si è immersi, disegnando un road book che dia soddisfazione. L’obiettivo è tenere fede alle promesse di una gara magnifica, difficile a tratti, ma fattibile e divertente per tutti”.
Non mancherà, da parte della Scuderia Porto Cervo Racing l’attenzione alla sicurezza, con il corso degli ufficiali di gara completamente gratuito  che si terrà a Tempio Pausania dal 13 al 15 novembre, e la sensibilizzazione verso i neo patentati alla sicurezza stradale con l’iniziativa “Io per la strada? Sicuro” che dal 23 novembre al 6 dicembre coinvolgerà i giovani delle scuole.


CONDIVIDI
Articolo precedenteEicma 2015, Montesa presenta la 4Ride
Articolo successivoPiano Nazionale Anticorruzione: l’aggiornamento dell’Ana con le nuove indicazioni

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here