Come tradizione, la Ford è presente al SEMA di Las Vegas con un nutrito gruppi di prototipi e vetture personalizzate. La regina della manifestazione è sicuramente la nuova edizione della Cobra Jet, ma insieme a lei sono state presentate otto ulteriori varianti della Mustang, accanto a speciali interpretazioni di Focus e Fiesta ST, della Edge, della Explorer e dell’F-150.

Ford Mustang Cobra Jet. È la nuova vettura da competizione dedicata alle gare d’accelerazione, che i clienti sportivi americani potranno presto acquistare dal reparto Ford Performance a partire da 99.990 dollari (circa 91.900 euro al cambio attuale). Ne saranno costruiti 50 esemplari (25 nel colore Oxford White e 25 in quello Deep Impact Blue) e tutte le dotazioni sono già in regola per partecipare alle competizioni NHRA nelle classi Stock e Super Stock. La meccanica deriva dalla Mustang GT 5.0 con l’aggiunta di un compressore volumetrico Whipple e l’abbinamento a una specifica trasmissione automatica. Inoltre, sono stati installati un ponte rigido posteriore, l’assetto regolabile, l’impianto frenante modificato e una speciale pompa elettrica derivata dalla C-Max Hybrid, che consente di raffreddare la meccanica senza necessità di tenere il propulsore in moto. L’abitacolo è dotato di tutti i dispositivi di sicurezza necessari per le competizioni. La Ford non ha fornito indicazioni sulla potenza del propulsore, ma ha dichiarato un tempo di circa 8 secondi per il quarto di miglio.

Focus e Fiesta. Anche le sportive Focus e Fiesta ST sono state elaborate grazie a collaborazioni con aziende esterne. La Focus della CJ Pony Parts è stata potenziata con un nuovo turbo e dotata di sospensioni AirLift e cerchi di lega da 19″, mentre quella della Rally Innovation è ispirata al mondo delle competizioni e adotta un kit estetico con parafanghi allargati e il rollbar interno. La Focus ST COBB Tuning è invece pensata per gli appasionati di ciclismo ed è stata modificata a livello sia meccanico sia estetico, adottando gli speciali cerchi di lega forgiati Rotiform, mentre quella della FSWERKS si concentra sull’aggiornamento della meccanica con nuove sospensioni regolabili, freni aggiornanti e un sistema per accorciare il leveraggio del cambio. Per la Fiesta ST sono presenti le interpretazioni della Cinemotive Media e della Dsport: la prima adotta uno speciale kit estetico, l’assetto Bc Racing e la verniciatura con dettagli Matte Gold, mentre la seconda è stata modificata meccanicamente per portare il 1.6 turbo a oltre 400 CV e poi adattarlo ai regolamenti del campionato Pirelli World Challenge Touring Car.


Otto inedite Mustang. Per gli appassionati della nuova Mustang la Ford ha realizzato ben otto esemplari personalizzati collaborando con alcuni dei più noti tuner statunitensi. La versione di 5.0 litri V8 è stata portata fino a 727 CV nella versione Motoroso, mentre sono 900 i CV erogati dal piccolo quattro cilindri di 2.3 litri Ecoboost dalla Bisimoto. La TS Designs ha scelta una Convertible con componenti Steeda per il propulsore e cerchi di lega Forgiato da 21 e 22 pollici. La Mad Industries ha portato a 725 CV la potenza del V8 5 litri, adeguando freni e assetto di conseguenza, mentre la Ice Nine si è concentrata sulle modifiche estetiche ispirandosi al modello Shelby GT350R. Per la Drag Mustang Cop Car sono stati scelti componenti Vortech, Airaid e Borla per potenziare il 2.3 Ecoboost, mentre le interpretazioni della Bojix Design e della CGS offrono aggiornamenti estetici e l’impianto frenante sportivo Brembo.

Ford F-150. Sono ben nove le intepretazioni del best seller F-150, uno dei veicoli più amati dagli americani. La versione della MRT adotta il cambio meccanico Tremec e il propulsore V6 Ecoboost elaborato, il modello della Leer offre accessori speciali per la guida in fuoristrada e interni rivestiti di pelle, la versione della Roush offre le massime prestazioni, grazie al V8 di 5.0 litri da 650 CV; la CGS Performance si rivolge invece a chi cerca il massimo confort, grazie alla presenza delle sospensioni pneumatiche, ma senza dimenticare le personalizzazioni degli interni. La Airdesign USA si è concentrata invece sugli accessori per la carrozzeria applicabili direttamente sul modello di serie, mentre l’esemplare della Forgiato abbina il motore V8 ai cerchi da 24″ con pneumatici Nitto e le speciale verniciatura bicolore. La Galpin Auto Sports ha immaginato una versione della F-150 con parafanghi allargati, cerchi da 20″, sospensioni coilover e impianto frenante Wilwood. Chiudono la rassegna la versione Deegan 38, sviluppata da una lunga serie di partner sulla base del modello V6 Ecoboost e il modello speciale dedicato al campione Formula Drift Vaughn Gittin Jr. con cinque sedili Recaro singoli e una speciale caratterizzazione estetica.

Ford Edge. Per la crossover Ford Edge sono previsti tre diversi prototipi: la Vaccar Edge Sport Concept adotta le sospensioni pneumatiche, lo scarico sportivo e una serie di personalizzazioni interne ed esterne, la Edge Ignition by Webasto si concentra sulle prestazioni con interventi mirati al propulsore V6 Ecoboost e all’assetto con componenti H&R, mentre la Edge Spot Tjin Edition è dotata di cerchi da 22″, sospensioni Airlift e verniciatura Axalta Clipper Blue.

Ford Explorer. Quattro le varianti esposte, che puntano l’attenzione verso utilizzi e target di clientela diversificati. La All Star Performance esalta le qualità della Explorer nella guida su strada e fuoristrada con assetto rialzato, luci a Led, cerchi di lega da 20″ e speciali finiture interne. La Explorer Sport della Cars by Kris è invece dotata di particolari esterni in fibra di carbonio, propulsore modificato, assetto ribassato con impianto frenante Wilwood, cerchi di lega da 24″ e interni di pelle personalizzati. La Mad Industries Explorer Sport è rivolta invece ai cerchi il lusso e vuole utilizzare la suv esclusivamente su strada: per questo l’assetto è ribassato e abbinato ai cerchi da 24″ mentre gli interni sono rivestiti in pelle Roadwire bicolore. La Explorer by Goodguys, infine, è personalizzata grazie alla speciale verniciatura PPG Inca Gold, lo scarico sportivo Flowmaster, l’assetto sportivo Eibach, i cerchi di lega da 20″ e l’impianto Kicker Audio.

Ford Transit. Anche il mitico veicolo commerciale della Casa americana, che ha da poco compiuto  i 50 anni di età, ha trovato il suo spazio al SEMA, con ben cinque interpretazioni. La variante curata dalla 3D Carbon offre quattro posti con sedili singoli dotati di massaggio e climatizzazione e un sistema d’intrattenimento interno, con uno schermo da 50 pollici. La versione della Detroit Custom Coach offre invece otto posti con lussuosi rivestimenti di pelle e legno, impianto Wi-Fi, iPad per i passeggeri e una zona dedicata ai cocktail. Il prototipo Formula Drift è pensato come mezzo di supporto per gli eventi sportivi e, oltre a trasportare attrezzatura ed estintori, ospita nel vano posteriore un quad Kawasaki. La versione Vegas Off-Road Experience è equipaggiata per viaggiare su ogni tipo di terreno e offre ai passeggeri un sistema per i videogame con cinque schermi separati e un display centrale da 60″. Passerella anche per il Transit Skyliner Concept, già esposto al Salone di New York e realizzato dalla Galpin Auto Sports.

Lorenzo Corsani per quattroruote.it


CONDIVIDI
Articolo precedenteReverse charge Iva: fino al 2018 anche per pc e tablet
Articolo successivoLinee guida sui tempi di riposo, guida e interruzione

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here