Se della GSX-R 1000 si sa ben poco ed è difficile arrivi nel 2016, in casa Suzuki viene data come più probabile un’altra novità: secondo alcune voci bene informate infatti ad Hamamatsu stanno preparando altre sorprese più concrete 

Una tra le più interessanti, almeno in termini di numeri e possibili vendite, è la rivisitazione della Gladius che, per l’occasione, oltre a un bel restyling, una messa a punto del motore e l’arrivo praticamente certo dell’ABS di serie e, forse, delle mappature motore, potrebbe anche cambiare il nome, facendo rivivere la “storica” sigla SV 650.

Difficile invece cambi l’impostazione della moto che, come la Gladius, sarà destinata a un pubblico giovane che vuole imparare in sicurezza, ma anche ai motociclisti più esperti, attirati dal classico bicilindrico a V Suzuki, brillante e grintoso. Se l’indiscrezione si rivelerà corretta, con ogni probabilità vedremo la nuova SV 650 già a EICMA. La naked Suzuki non sarà ovviamente sola.


Oltre a una fantomatica naked turbo (in dubbio il suo arrivo), dovrebbe debuttare anche una versione “pompata” della Van Van. La piccola Suzuki potrebbe adottare un motore maggiorato a 200, una soluzione che pare sia stata richiesta dai concessionari, perché molti clienti erano delusi dalla impossibilità di andare in autostrada. Linea e ciclistica dovrebbero comunque rimanere le stesse della versione 125.

fonte: www.insella.it

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteCanone Rai, come non pagarlo: la procedura del suggellamento
Articolo successivoPensioni, esodati, donne: la legge di Stabilità dalla A alla Z

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here