In attesa del testo ufficiale e della relativa trasmissione in Parlamento, prevista per oggi, sono state introdotte alcune significative variazioni al testo della Legge di Stabilità 2016 (CLICCA QUI PER CONSULTARE IL TESTO) diffuso il 16 ottobre scorso, già subite in prima battuta in data 19 ottobre 2015.

Tra i principali articoli (se ne riportano le rubriche e non i testi integrali) della bozza di Stabilità del 16 ottobre figurano:

  • Articolo 4 (Esenzione per l’abitazione principale, i macchinari imbullonati, i terreni agricoli).
  • Articolo 5 (Riduzione IRES).
  • Articolo 7 (Detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica e acquisto di mobili).
  • Articolo 8 (Ammortamenti) vedere allegato III.
  • Articolo 9 (Regime fiscale di professionisti e imprese di piccole dimensioni).
  • Articolo 11 (Misure di riduzione e razionalizzazione fiscale per le imprese ed i lavoratori autonomi).
  • Articolo 12 (Riduzione canone RAI)
  • Articolo 13 (Proroga incentivo contributivo per assunzioni a tempo indeterminato).
  • Articolo 16 (Fondo per le aziende sequestrate e confiscate).
  • Articolo 17 (Misure per favorire l’efficacia e la sostenibilità della strategia di valorizzazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata).
  • Articolo 18 (Proroga blocco autonomi gestione separata).
  • Articolo 25 (Rifinanziamento ammortizzatori sociali in deroga).
  • Articolo 26 (Interventi strutturali e agevolazioni fiscali nel settore strategico della cultura) a decorrere dal 2017 il “Fondo per la tutela del patrimonio culturale” di cui all’articolo 1, comma 9, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, è alimentato da una quota pari al tre per cento delle risorse destinate annualmente dalla legge di stabilità ad interventi infrastrutturali e iscritte nello stato di previsione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, comma 11.
  • Articolo 30 (Cooperazione internazionale per lo sviluppo).
  • Articolo 34 (Valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico).
  • Articolo 35 (Valorizzazione del patrimonio mobiliare) ENAV, comma 1.
  • Articolo 37 (Politiche invariate) personale dipendente da amministrazioni, comma 4; rifinanziamento strade sicure, comma 7.
  • Articolo 38 (Rafforzamento dell’acquisizione centralizzata) contratti ANAC commi 1, 6, 11, 13, 14, 15; stazioni appaltanti comma 4; appalti commi 5.
  • Articolo 39 (Razionalizzazione dei processi di approvvigionamento di beni e servizi relativi all’information e communication technology delle pubbliche amministrazioni) comma 5.
  • Articolo 40 (Piani di rientro e riqualificazione degli enti del Servizio sanitario nazionale).
  • Articolo 42 (Aggiornamento livelli essenziali di assistenza).
  • Articolo 56 (Disposizioni in tema di ragionevole durata del processo).
  • Articolo 58 (Norme per l’accelerazione degli interventi cofinanziati dall’Unione europea).
  • Articolo 61 (Investimenti europei e ruolo della Cassa depositi e prestiti).
  • Articolo 64 (Proroga della rideterminazione del valore dei terreni e delle partecipazioni, nonché rivalutazione dei beni di impresa).
  • Articolo 65 (Circolazione del contante).
  • Articolo 67 (Adesione ai verbali di constatazione delle violazioni per irregolare rilascio di scontrini o ricevute fiscali).
  • Articolo 68 (Modifiche alla disciplina fiscale applicabile al settore agricolo) fonti rinnovabili agroforestali, comma 5.
  • Articolo 69 (Disposizioni in materia di giochi).
  • Articolo 70 (Disposizioni di semplificazione per la dichiarazione precompilata).
  • Articolo 71 (Clausola di salvaguardia relativa alla voluntary disclosure).

Le variazioni e le soppressioni della bozza del testo, invece, riguardano rispettivamente:

  • Articolo 44 (Riduzione delle spese e interventi correttivi dei Ministeri) Abolizione di agevolazioni telefoniche, comma 7; usura infrastrutture stradali, comma 9; zone franche urbane, comma 12; edilizia giudiziaria, comma 19; vendita immobili, comma 25; edilizia universitaria, comma 29; TPL, comma 36; investimenti imprese marittime, comma 39; dismissione immobili Difesa, comma 40; progettazione e realizzazione ciclovie turistiche, comma 43; editoria IVA 4%, comma 41.
  • Articolo 50 (Declinazione del Pareggio di bilancio degli enti territoriali) edilizia scolastica, comma 5-bis.
  • Articolo 51 (Assoggettamento al regime di Tesoreria Unica delle Autorità amministrative indipendenti) ART.
  • Articolo 52 (Disposizioni in materia di riduzione dei tempi di pagamento delle Pubbliche Amministrazioni) forniture appalti, comma 1.
  • Articolo 53 (Disposizioni in materia di fondo di solidarietà comunale e di fabbisogni standard).
  • Articolo 62 (Accesso al fondo di garanzia per le PMI)
  • Articolo 62-bis (Disposizioni per il finanziamento di investimenti ambientali e tecnologici) ILVA
  • Articolo 62-quinquies (Rinnovo parco Autobus)
  • Articolo 66 (Patent box) marchi d’impresa, comma 1.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRotatorie, consigli per una corretta circolazione
Articolo successivoTari: dal 2016 aumenta, chi l’ha pagata deve pagare anche per i morosi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here