La staticità non sembra appartenerle. Anche in questi scatti da ferma, questo esemplare di Audi TT Cup fa intuire la sua forza, e la indole grintosa tipica di una vettura da pista.

Sviluppata per prendere parte a una serie monomarca che vede attive da questa stagione 24 modelli di TT Cup, che riprendono le linee della terza generazione, questo particolare trofeo è stato sviluppato su due gare svolte durante ogni appuntamento del campionato DTM, strutturato su sei gare. Secondo quanto indicato, la quatto GmbH si è interessata della preparazione delle vetture. Un quarto delle 24 auto da corsa hanno ospitato “piloti ospiti” ruotanti ad ogni appuntamento, mentre i restanti 18 sono stati da subito assegnati a i piloti provenienti da diversi Paesi, scelti in collaborazione con l’Audi driving experience.
In questa stagione inaugurale dell’Audi TT Cup si è chiusa lo scorso fine settimana. A vincere la prima stagione è stato il polacco Jan Kisiel, premiato con uno speciale trofeo realizzato a Neckarsulm da apprendisti di Audi, oltre a un pacchetto destinato alla nuova R8 LMS dal valore di 150.000 Euro, secondo quanto indicato.

La foto della vettura, riportate da Audi Forum Neckarsulm, mettono in evidenza le forme muscolose ed energiche della TT Cup che sotto l’aerodinamica veste custodisce un propulsore 2.0 litri TFSI da 310 cavalli (228 kW) e oltre 400 Nm di coppia. Questo motore è legato a una trasmissione S-Tronic sei marce. La vettura è anche equipaggiata inoltre con una funzione “push-to-pass”, che consente di avere per brevi istanti e in fase di sorpasso ulteriori 30 cavalli (22 kW) di spinta, e un differenziale attivo variabile elettronicamente.
L’esterno è impreziosito da elementi aerodinamici, un frontale irrobustito da ampie prese d’aria, uno splitter accentuato, profili alari anche laterali e un’alettone posteriore che sormonta i gruppi ottici, mentre in passo oltre ad altri elementi aerodinamici spunta un unico terminale di scarico centrale. L’abitacolo è essenziale, avvolto da una cellula di sicurezza tubolare, un sedile sportivo, un volante dal design semplice che comprende diversi tasti e un quadro strumenti digitale dove sono raggruppate le funzioni.


da: motorionline.com


CONDIVIDI
Articolo precedenteAccesso agli atti da cui è tratta origine un’azione ispettiva di polizia giudiziaria
Articolo successivoGomme invernali, il cambio è alle porte

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here