Verona

Si è svolta ieri mattina, nella Sala Arazzi del Comune di Verona, la conferenza stampa di presentazione del 33° , in programma dall’8 all’11 ottobre in città e sulle colline della provincia.
Erano presenti l’Assessore allo Sport e Tempo Libero Alberto Bozza, il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso, il Direttore Riccardo Cuomo e il Presidente di Aci Verona Sport Alberto Riva.

L’immancabile appuntamento sportivo organizzato dall’Automobile Club Verona, anche quest’anno sarà valido come ultimo appuntamento stagionale per il Campionato Italiano Rally. Oltre al CIR, il 33° Rally Due Valli sarà valido anche per il Trofeo Rally Nazionali all’interno del quale parteciperanno anche le vetture World Rally Car, con una classifica a parte.


Ottimo il risultato delle iscrizioni che conferma l’affetto verso la gara scaligera. Il Rally Due Valli scatterà infatti con 110 iscritti, un piccolo record stagionale se confrontato con le altre gare del Campionato Italiano 2015. Considerato il fatto che l’appuntamento di Verona sarà l’ultimo stagionale e per giunta con il Campionato piloti già assegnato si tratta di un ottimo risultato.

51 sono gli iscritti al Campionato Italiano, tra cui spiccano Paolo Andreucci (Peugeot) già laureato campione per la nona volta, Giandomenico Basso (Ford), Alessandro Perico (Peugeot), Michele Tassone (Peugeot), Luca Rossetti (Renault) e Ivan Ferrarotti (Renault). Da non dimenticare l’inedita coppia veronese a difesa dei colori Skoda, con Umberto Scandola in lizza per il secondo posto di campionato e Luca Hoelbling, per la prima volta al volante della Fabia R5. A Verona si deciderà però il titolo costruttori.
Nel Trofeo Rally Nazionali saranno invece 59 i concorrenti al via. Attenzione al trittico tutto veronese composto da Davide Pighi (Peugeot), Nicola Patuzzo (Ford) e Roberto Righetti (Peugeot). I tre sembrano essere tra i più accreditati alla vittoria, ma non è da escludere che anche i concorrenti con le vetture meno performanti possano dire la loro, soprattutto in caso di condizioni meteo variabili.

2 valli

Il programma della gara riprende in buona parte il percorso del 2014. Grazie alla collaborazione del Comune di Verona, in modo particolare dell’Assessore allo Sport e Tempo libero Alberto Bozza, è stato confermato anche per questa edizione il tradizionale passaggio in Piazza Bra che aprirà la manifestazione venerdì 9 ottobre alle ore 17:30 nonostante la concomitanza con lo spettacolo “Opera on Ice”. I concorrenti, dopo la passerella sul palco, rientreranno al Parco Assistenza allestito al Parcheggio 3 di Veronafiere e ripartiranno da qui intorno alle 19:15 per poi disputare l’attesa prima prova speciale della manifestazione, la spettacolare PS1 “Torricelle” a ridosso del centro. Come di consueto la prova cittadina sarà a pagamento, 10€, per garantire la sicurezza degli spettatori. Gli accessi saranno consentiti dalla partenza in Via Caroto, dall’arrivo in Via San Felice e dall’accesso intermedio di Via Torricelle (all’altezza del Tennis Club).

Sabato 10 ottobre il “tappone” con otto prove speciali (quattro da ripetere per due volte) tutte nella zona collinare ad est di Verona: “Porcara”, “Ca’ del Diaolo”, “Badia Calavena – Penta Systems”, “Marcemigo” confermate dalla scorsa edizione. Sia nel giro mattutino che nella ripetizione pomeridiana i concorrenti sosteranno in riordino a San Bortolo delle Montagne e a Sant’Andrea per il Remote Service. Le vetture impegnate nel CIR torneranno quindi al Parco di Veronafiere per il parco chiuso notturno.
Domenica 11 le ultime fatiche per gli equipaggi del Campionato Italiano Rally, che disputeranno la doppia ripetizione della prova di “Erbezzo”, sviluppata in Lessinia in uno scenario davvero incantevole. L’arrivo in Piazza Bra è confermato per le 12:40, dove si chiuderà il Campionato Italiano Rally 2015.
I concorrenti del TRN e della classifica WRC concluderanno invece l’avventura scaligera sabato 10 ottobre alle 18:25 nella scenografica cornice di Castelvecchio, dove sarà allestita la pedana di arrivo. Da qui gli equipaggi proseguiranno verso il Parco Assistenza dove, all’interno del Rally Due Valli Village, celebreranno i vincitori della manifestazione.

Proprio il Due Valli Village sarà la novità più interessante di questa edizione, una tensostruttura allestita nel cuore del Parco Assistenza. Gli appassionati potranno accedere all’area grazie all’ampio parcheggio disegnato dallo staff di Aci Verona Sport e potranno assistere al doppio spettacolo: quello sportivo offerto dal Parco Assistenza, e quello di intrattenimento offerto dal Rally Due Valli Village dove, all’interno della tensostruttura saranno trasmesse le dirette streaming Aci Sport Italia delle prove speciali, con le interviste ai i protagonisti della manifestazione. Il programma del Rally Due Valli Village è disponibile sul sito ufficiale www.rallyduevalli.it
Due gli appuntamenti imperdibili con il “Rally Due Valli Village Night Show”. Giovedì 8, alle ore 21:00, salirà sul palco la Diapason Band, tributo ufficiale a Vasco Rossi, mentre sabato 10 sarà il turno dell’irriverente Bifido, comico tutto veronese accompagnato dai Castion Boys. Entrambi gli spettacoli saranno ad accesso libero.
Da giovedì alla domenica, all’interno del Rally Due Valli Village sarà in funzione un ristorante no stop e un ledwall permanente dove saranno proiettate le classifiche, le interviste e le immagini della nuova iniziativa Rally Due Valli Photostream. Tutti gli appassionati che condivideranno i loro scatti del rally su Twitter e Instagram con l’hashtag #rallyduevalli15 vedranno le loro fotografie apparire sul maxischermo.

Per lanciare la manifestazione, l’Automobile Club Verona ha anche organizzato la “Lotteria Rally Due Valli”, un concorso a premi che mette in palio una Peugeot 208 e una lunga serie di premi fra oggetti di tecnologia e molto altro, dalla casa al fitness. I biglietti della lotteria saranno in vendita lungo il percorso di gara, nelle strutture commerciali che hanno aderito all’iniziativa, e al Rally Due Valli Village nell’area riservata agli spazi espositivi. Proprio in quest’area tutti gli spettatori troveranno anche il merchandising ufficiale della manifestazione, curato da 29D, i cui articoli sono già in vendita nello shop online accessibile sul sito web della manifestazione. I punti vendita del merchandising saranno allestiti anche alla passaggio in Piazza Bra di venerdì sera e all’arrivo sempre in Bra di domenica 11 ottobre.

Adriano Baso (Presidente Automobile Club Verona)
“Siamo molto contenti di aver raggiunto questo importante numero di iscritti. Ringrazio il Comune di Verona, il Sindaco e l’Assessore Bozza che hanno aderito con entusiasmo a questa manifestazione. Ci tengo in modo particolare a ricordare a tutti gli appassionati che assisteranno alla gara di mantenere un comportamento civile e corretto, perché è anche dal comportamento degli spettatori che si giudica il risultato di una gara”.

Riccardo Cuomo (Direttore Automobile Club Verona)
“Il primo ringraziamento va a tutte le amministrazioni coinvolte e a tutto lo staff di Aci Verona Sport che lavora senza sosta da mesi per questa 33^ edizione del Due Valli. Lo sforzo fatto quest’anno va ben oltre l’aspetto meramente sportivo, che rimane comunque la chiave di tutta la manifestazione, grazie alla novità: il Rally Due Valli Village. Questi quattro giorni di intrattenimento, spettacolo e dirette della gara sono stati studiati per avvicinare al Rally anche un target meno interessato alla gara. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere tutta la cittadinanza attorno a questo evento”.

Alberto Riva (Presidente Aci Verona Sport)
Anche per questa edizione abbiamo predisposto un importante dispiegamento di uomini e mezzi, in modo particolare sui 152km di prove speciali che saranno teatro della manifestazione. 330 i commissari di percorso, 20 postazioni radio ARI, 12 ambulanze con medico rianimatore, 23 tra carri attrezzi, decarcerazione e mezzi fuoristrada. Tutto questo per garantire la sicurezza in gara e uno svolgimento che ci auguriamo quanto più possibile lineare. Lo sviluppo logistico della manifestazione prevede un susseguirsi di due prove e una pausa, questo per consentirci, anche in caso di imprevisti, di poter recuperare i ritardi e cercare di continuare la gara al meglio. Ci auguriamo che siano davvero tre giorni di sport e divertimento per tutti”.


CONDIVIDI
Articolo precedenteContributo Unificato Appalti: intervista all’avv. Giurdanella sulla sentenza CGUE
Articolo successivoBando Uffici Giudiziari 2015: 1.071 posti a tempo indeterminato in tutta Italia

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here