Beccato dai nostri fotografi il prototipo del prossimo modello Alfa del nuovo corso che arriverà dopo la Giulia. Il lancio è previsto nella primavera del prossimo anno

AR suv

A vederlo sembra una 500L Living che ha preso qualche botta di troppo e riparata alla bell’e meglio, ma sotto queste umili spoglie si nasconde il prossimo SUV Alfa Romeo, uno dei nuovi otto modelli in programma, contando anche la Giulia, su cui FCA punta forte per risollevare le sorti della Casa del Biscione.

A tradire l’appartenenza alla famiglia Alfa è soprattutto il posteriore, che è dotato di un doppio terminale di scarico e il modo non perfetto in cui la carrozzeria poggia sul pianale. Che sarà derivato da quello della Giulia, per il quale FCA ha investito buona parte dei 5 miliardi di investimento destinati a rifare di Alfa Romeo un marchio “premium” all’altezza dei concorrenti. Il prossimo SUV Alfa potrebbe dunque avere sia la trazione posteriore che integrale, due opzioni che ricalcherebbero le opzioni proposte per la Giulia. 


AR suv-

Vi potrebbe essere adottato anche il V6 biturbo da 510 CV progettato sfruttando l’esperienza di Ferrari: in questo modo il SUV del Biscione sarebbe pronto per sfidare le versioni più spinte di  BMW X3, Mercedes GLC e Porsche Macan. 

Tutto ciò dovrebbe avvenire entro la metà del 2016, quando il SUV Alfa dovrebbe vedere la luce. Successivamente, gli estimatori del marchio avranno di che discutere, perché nei successivi due anni sarà la volta di altri sei modelli che spazieranno dalla grande berlina di rappresentanza ad un SUV di dimensioni ancora maggiori. L’obiettivo di Sergio Marchionne è quello di vendere 400.000 Alfa Romeo all’anno. Un piano certamente ambizioso, considerando che nel 2014 sono state vendute appena 74.000 vetture del Biscione

da: automoto.it


CONDIVIDI
Articolo precedentePensioni anticipate: arriva il prestito pensionistico pagato dalle aziende
Articolo successivoTest Medicina, Veterinaria, Architettura: pubblicata la 1°graduatoria, le novità

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here