«Chi rinuncia ai sogni è destinato a morire» diceva Jim Morrison. E alla Lancia in tutti questi anni hanno chiuso gli occhi e trattenuto il respiro immaginando un domani diverso, una ricetta per sopravvivere all’estinzione. Il marchio infatti era stata sacrificato sull’altare dei piani industriali – precedenza ad Alfa Romeo e Maserati, alla riorganizzazione della Chrysler in America —ma come l’araba fenice è risorto dalle ceneri.

Il fenomeno italiano

La formula magica l’avevano in casa: la Ypsilon, trent’anni e quattro stagioni, come i modelli che si sono alternati a partire dalla mitica Y10. Due milioni e 700 mila in tutto, ma la cosa incredibile è che nel 2015 ha venduto il 16% in più dell’anno prima. Quaranta mila pezzi – «quanto fa un marchio di lusso con tutte le sue vetture in Italia» sottolinea orgogliosa la responsabile del brand Antonella Bruno-, il 70% di chi la sceglie è donna. Ecco perché Alfredo Altavilla, responsabile dell’area Emea di Fca sorride e spiega che «Lancia è un marchio assolutamente strategico per l’Italia e continuiamo a puntarci». Novità in arrivo? «In questo momento di allargamento della gamma Lancia non se ne parla». «La Ypsilon – prosegue Altavilla – è il futuro del marchio. È una macchina per tutte le stagioni e nonostante il passare degli anni continua a vendere molto bene».

Ritocchi efficaci


Il modello già nelle concessionarie in questi giorni nasce sempre dall’architettura «Small» del gruppo, quella della Fiat 500: si rifà il trucco davanti con un nuovo design della calandra e dei fari. Cinque i motori, tutti Euro 6. Fra i quali due benzina, il 1.2 Fire da 69 Cv e il Twinair da 85 Cv. Rivisto anche il diesel Multijet di 1.3 litri da 95 Cv (da 95 g/km Co2). Completano la gamma le versioni Ecochic con doppia alimentazione e ridotti costi di esercizio: GPL/Benzina 1.2 da 69 CV (110 g/km di CO2) e il bicilindrico 0.9 TwinAir Turbo Metano/Benzina da 80 CV che fa registrare basse emissioni (86 g/km di CO2) pur garantendo prestazioni brillanti. Ecco le misure: disponibile solo a cinque porte, è lunga 384 cm, larga 168, alta 152 cm, con un passo di 239 cm.

Per quanto riguarda il design si è intervenuti sulle «linee orizzontali» per darle un aspetto più «accattivante». Rinnovata anche la gamma di colori con tinte inedite: «Avorio Chic», «Blu di Blu» quest’ultima è una reinterpretazione della storica livrea del marchio Lancia. All’interno compaiono nuove trame e materiali di alta qualità, cambiano anche la grafica del quadro strumenti e il pomello del cambio. Ridisegnato il tunnel centrale per aumentare l’abitabilità, fra vani portaoggetti e tasche ci stanno 3 litri in più. Inoltre arriva a richiesta – a partire dall’allestimento Gold – il sistema multimediale Uconnect con display touch da 5” che consente di usare una serie app per ascoltare le library musicali (Deezer) e le web radio. Come testimonial è stata scelta Kasia Smutniak, modella e attrice polacca, da molti anni in Italia. I prezzi della nuova Lancia Ypsilon partono da 9.950 euro.


CONDIVIDI
Articolo precedenteRally città di Bassano, vincono Costenaro e Bardini su Peugeot 208
Articolo successivoPiazza Armerina, Gela e Niscemi costretti ad assecondare i capricci del legislatore

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here