Nuovo Toyota RAV4, ora anche Hybrid

Consultando il sito www.automobilismo.it  hanno pubblicato un interessante articolo sulla nuova Toyota RAV4 presentata in questi giorni al Salone dell’auto di Francoforte.

In esso è riportato che nel 1994 Toyota presentò il primo Recreational Active Vehicle a quattro ruote motrici (RAV4).  In quell’anno, il marchio giapponese riuscì a vendere 53.000 vetture RAV4. L’anno dopo i volumi di vendita raddoppiarono e triplicarono nel 1996. Dal quel momento in poi “l’universo RAV4” è sempre cresciuto in modo esponenziale, raggiungendo nel 2013 un numero di vendite dieci volte superiore a quello iniziale del 1994.


Disponibile in 170 paesi nel mondo, le quattro generazioni RAV4 hanno venduto oltre 6 milioni di unità, di cui 1,5 milioni in Europa. Il nuovo RAV4 Hybrid rappresenta la tradizione e l’esperienza Toyota unita alla tecnologia Full Hybrid.

MOTORI
Con una trasmissione Full Hybrid che unisce un motore termico 2.5 con ciclo Atkinson a un potente motore elettrico, il nuovo RAV4 Hybrid sarà disponibile nella variante a trazione anteriore e in quella a trazione integrale. Il sistema a trazione integrale è dotato di un secondo motore elettrico posteriore capace di offrire maggiore trazione e una capacità di traino pari a 1.650 kg eliminando però il peso e la complessità d’installazione di un albero centrale. Con una potenza totale pari a 145 kW/197 CV, il nuovo RAV4 Hybrid coniuga un’acceIlerazione 0-100 km/h in soli 8,7 secondi a bassi consumi  (4,9 l/100 km) ed emissioni di CO2 pari a soli 115 g/ km. La motorizzazione Hybrid del nuovo RAV4 viene affiancata dal nuovo turbodiesel 2.0, che sviluppa 105 kW/143 CV con una coppia di 320 Nm e punta ad ottenere un livello di emissioni di soli 123 g/km. Tutta la gamma di motorizzazioni RAV4 rispetta la normativa Euro 6.

toyota

HYBRID
Il sistema Full Hybrid del nuovo RAV4 è composto da un motore benzina 2.5 a ciclo Atkinson, un potente motore elettrico, un generatore, una batteria al nichel-metallo idruro con 204 celle collocata sotto i sedili posteriori, da un’unità di controllo della potenza e un dispositivo di ripartizione della stessa. Sulle varianti 4WD la trazione integrale (E-Four) è garantita da un secondo motore elettrico montato sul retrotreno, un’innovazione che riduce il peso totale del sistema, minimizza i costi ed elimina la necessità di installazione di un complicato albero centrale.

La potenza totale del sistema è di 145 kW/197 CV, per un’accelerazione 0-100 km/h in soli 8,7 secondi e una velocità massima di 180 km/h. Il sistema ibrido sfrutta la potenza congiunta del motore termico e di quello elettrico oppure quella delle singole unità per massimizzarne l’efficienza e ottenere un buon bilanciamento tra performance e consumi. In fase di decelerazione e durante la frenata i motori elettrici agiscono come fossero generatori di potenza per sfruttare la frenata rigenerativa. In questo modo diventa possibile recuperare l’energia cinetica (che normalmente verrebbe dissipata sotto forma di calore) trasformandola in energia elettrica da immagazzinare nella batteria. La trasmissione E-CVT a variazione continua viene controllata dalla tecnologia Shift-by-Wire attraverso la leva elettronica del cambio.

SICUREZZA
Il sistema Toyota Safety Sense introduce una nuova gamma di tecnologie per la sicurezza attiva; il nuovo Panoramic View Monitor fornisce una panoramica a 360°dell’area circostante la vettura, aiutandovi nelle manovre di parcheggio e in quelle negli spazi più angusti; i nuovi interni sono invece arricchiti dalla funzionalità del display multi-informazioni da 4,2” collocato nello spazio che separa i diversi strumenti della plancia e dal display da 7” posizionato sulla console centrale che incorpora il sistema multimediale Toyota Touch 2.


CONDIVIDI
Articolo precedenteGeometri: ora sono più chiare le competenze progettuali
Articolo successivoAvvocati e dovere di verità

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here