L’Alfa Romeo Giulietta alimentata a GPL conquista il primato mondiale alla FIA Cup 2015 e il Trofeo Chiti di Confartigianato Motori. La premiazione si è svolta nell’ambito delle celebrazioni del Gran Premio d’Italia, a Monza

 

È risaputo che le prestazioni ottenibili con autoveicoli alimentati a GPL siano eccezionali. Il tempo in cui un’auto mossa da tale carburante era automaticamente associata all’idea di un veicolo economico, votato esclusivamente alla praticità ma inevitabilmente lento, è ormai consegnato alla storia. Lo confermano il sempre crescente numero di sportivi del mondo delle corse automobilistiche, che scelgono il GPL per alimentare le loro auto con risultati sorprendenti. E lo dimostrano questi stessi risultati: raggiunti nelle gare di velocità, nelle cronoscalate, così come nei percorsi più tortuosi e impervi, come quelli dei rallies.


La testimonianza più recente sull’efficienza «sportiva» del GPL. riguarda una Alfa Romeo Giulietta del team Montecarlo Engineering: ha iniziato a correre soltanto pochi mesi fa nel Principato di Monaco, ed è già in testa al Campionato mondiale FIA Energie Alternative. Fra i tanti risultati raggiunti, anche il titolo all’Ecorally di Bulgaria, con un equipaggio di eccellenza: i campioni mondiali Massimo Liverani e Fulvio Ciervo (La debuttante Giulietta a GPL vince l’Eco Rally della Bulgaria).

Confartigianato Motori, nell’ambito della manifestazione per l’avvio del Gran Premio d’Italia, svoltosi la sera del 4 settembre a Palazzo di Lombardia alla presenza di grandi campioni dello sport, ha pertanto deciso di assegnare alla Giulietta a GPL il Trofeo Carlo Chiti per le energie alternative.

Siamo molto soddisfatti del riconoscimento attribuito a una vettura a GPL – ha dichiarato Francesco Franchi, Presidente di Assogasliquidi (l’Associazione Nazionale che riunisce gli operatori della filiera del GPL). Questo premio dimostra, ancora una volta, che il GPL è davvero un carburante per tutti: economico, ecologico e con ottime performance, anche per una guida sportiva”.

 

Ogni mese, 20mila automobilisti italiani scelgono un’auto a GPL per le loro esigenze di mobilità: “un consenso crescente, che siamo lieti sia giunto anche nel mondo del Motorsport: segno che l’attenzione all’ambiente sta diventando un impegno di tutti”, ha concluso Franchi.

[ Redazione Motori360 ]


CONDIVIDI
Articolo precedenteCambio automatico, nell’acquisto dell’usato le donne lo scelgono meno rispetto agli uomini
Articolo successivoJaguar: standard ancora più elevati per la nuova F-Pace

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here