Concorsi per tutti i gusti in arrivo in autunno. Mentre quasi tutta la popolazione si sta concentrando sulle vacanze, i più avveduti cercano di utilizzare al massimo anche questo periodo per portarsi avanti nella preparazione di un esame, un test o un concorso pubblico che possono valere davvero una vita intera.

E nei prossimi mesi, di selezioni pubbliche già certe o comunque probabili ce ne sono davvero tante, di modo che, mai come quest’anno, conviene comportarsi più da formica, intenta a preparare le sfide dei mesi autunnali, anziché lasciarsi andare sul bagnasciuga da buona cicala. Oppure, perché no, l’ideale è combinare al meglio le due esigenze: rilassare il corpo e la mente, ma tenendoli attivi, magari con qualche test o quiz, cosicché il momento decisivo della prova, che presto arriverà, non colga impreparati i tanti candidati.

Già sicuro è il nuovo concorso scuola 2015/2016, messo per iscritto dal governo nella legge di riforma denominata “buona scuola”. Entro il prossimo primo dicembre, infatti, il Miur ha l’obbligo tassativo di indire un nuovo concorso di selezione per docenti, abilitati e non, che potranno ricadere tra i papabili. La selezione si annuncia fin da ora molto combattuta e andrà a richiamare decine di migliaia di aspiranti docenti da tutta Italia.


Possibile che il numero di candidati sia così alto da richiedere un test preselettivo, o comunque una prova attitudinale che servirà alle commissioni per ridurre sensibilmente il numero dei partecipanti. Il primo scalino, come al solito, rimane sempre il più difficile da superare, a maggior ragione poiché si tratta di un test senza appello: dentro o fuori.

Non è da escludere che a breve venga indetto un nuovo concorso all’Agenzia delle Entrate: innanzitutto per la figura di dirigente, dopo lo shock della sentenza a opera della Consulta, che ha dichiarato illegittimi i dirigenti senza concorso. Dovesse venie indetto un nuovo bando per funzionari ed esterni – ricordando il principio della parità di accesso – allora è molto probabile che l’esame avrà due step, proprio come quello dei famosi 892 addetti, che ha occupato la Fiera di roma per oltre un mese a fronte di oltre 130mila richieste. Anche qui, il primo step sarà necessariamente costituito da un test a risposta multipla da completare in pochi minuti, dunque allenamento e padronanza dei concetti chiave faranno la differenza.

Ancora, non è ancora tramontata l’ipotesi di una selezione pubblica all’Inps, anche se l’istituto si è affrettato a smentire categoricamente, per adesso, ogni voce di bando in arrivo. Sicuramente, con gli ultimi servizi della busta arancione, dell’armonizzazione delle pensioni e con la contro riforma Fornero in arrivo, negli uffici della previdenza ci sarà molto di cui occuparsi nei prossimi mesi.

Questi sono solo alcuni dei tanti e possibili concorsi pubblici in arrivo nei prossimi mesi di fine 2015 e inizio 2016. Moltissimi altri enti – comuni, università, Aziende sanitarie, forze dell’ordine – potrebbero varare dei bandi per unità anche ridotte ma a ci aderiranno se in possesso di requisiti sempre numeri molto elevati, come ormai avviene da alcun anni.

Ecco perché arrivare preparati alla convocazione, spesso repentina, può davvero fare la differenza tra risultare vincitore oppure vedere sfuggire un’altra occasione, aumentando il rimpianto.

SCARICA GRATIS IL PDF COI TEST!


CONDIVIDI
Articolo precedenteCassazione: la Chiesa dovrà pagare l’Ici, ma non sempre
Articolo successivoSfratto a causa del mancato pagamento del canone da parte del locatario

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here