Finalmente è realtà! La legge 55/2015 sul cosiddetto “divorzio breve” entrerà in vigore il 26 maggio p.v., conformando la disciplina giuridica italiana alla tempistica nella legislazione europea.

Quali sono le novità? Quale l’effetto principale?

Innanzitutto non saranno più necessari 3 anni per dirsi “addio”, ma solo 6 mesi se la separazione è consensuale e, al massimo un anno se si decide di ricorrere al Giudice.


Un’altra novità riguarda la comunione dei beni che si scioglie nel momento in cui il Giudice autorizza i coniugi a vivere separati o al momento di sottoscrivere la separazione consensuale. Prima, invece, lo scioglimento si concretizzava a seguito del passaggio in giudicato della sentenza di separazione o con l’omologazione del verbale di separazione. Infine, c’è l’applicazione immediata di tali norme: le norme sul divorzio breve trovano applicazione anche per i procedimenti in corso.

Quanto all’effetto principale la nuova legge riduce i tempi ed anticipa gli effetti del procedimento divorzile.

Decorrenza dei tempi.

Il termine di 12 mesi, in caso di separazione personale giudiziale e il termine di 6 mesi, in caso di separazione personale consensuale dei coniugi, decorre dalla presentazione dei coniugi davanti al Presidente del Tribunale.

Attenzione! Il termine di 6 mesi decorre anche nell’ipotesi in cui il procedimento di separazione nato in via giudiziale contenziosa si trasformi, poi, in consensuale.

Scioglimento della comunione legale.

L’art. 2 della legge sul “divorzio breve” anticipa gli effetti dello scioglimento della comunione dei beni:

–         nel caso di separazione giudiziale lo scioglimento si verifica nel momento in cui il Presidente del Tribunale autorizza i coniugi a vivere separatamente;

–         nel caso di separazione consensuale lo scioglimento si verifica nel momento della sottoscrizione del processo verbale dei coniugi, nanti il Presidente del Tribunale, purché venga omologato.

Lo stesso articolo prevede che l’ordinanza presidenziale – ex art. 708 cpc – venga comunicata all’Ufficiale dello Stato Civile per l’annotazione dello scioglimento della comunione legale.
QUI IL TESTO DEL DIVORZIO BREVE


CONDIVIDI
Articolo precedenteTasi 2015: niente bollettino. Calcolo fai da te: le istruzioni
Articolo successivoRiforma scuola 2015, testo in aula. Il video completo di Renzi

3 COMMENTI

  1. In comune di Casavatore (Na), mi dicono che ci vogliono sempre 3 anni per ottenere il divorzio! Chi sa si vero? ??Allora niente e cambiato. ….vergogna. ..

  2. Il politico è così….ti fa mangiare la merendina bella e buona senz’altro fatta da un subestraneo alle conseguenze . Non si interessa del vero interesse globale l’ istruzione educazione ed altre problematiche psicologiche che vanno incontro ‘sti pori figli

  3. Si commentano le novità in questa materia, ma nessuno affronta il problema dei minori, intanto affidati col vecchio sistema? Cosa accadrà ad una coppia che vive con figli in affidamento esclusivo o condiviso?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here