Come promesso a novembre scorso sono stati pubblicati, dallo Studio Bimbato & Partners di Fossano, gli atti del Convegno tenutosi a Fossano il 16 novembre 2014 dal titolo: La legislazione italiana e il patrimonio araldico cavalleresco di Casa Savoia e che ebbe come Presidente del comitato organizzatore e brillante moderatore, il Prof. Beppe Ghisolfi, Presidente della Cassa di Risparmio di Fossano e Vice Presidente Associazione Bancaria Italiana.

Come si vuole ricordare, il convegno ebbe un notevole successo, sia per le modalità organizzate personalmente volute e dirette dal Presidente Ghisolfi, che, in particolare modo, per la specificità degli argomenti e lo spessore culturale, scientifico e giuridico dei relatori intervenuti.

In qualità di Capo di Casa Savoia e titolare di quella “fons honorum” da cui discende la legittimità del patrimonio araldico cavalleresco dei rispettivi Ordini Cavallereschi, anche S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele ha riconosciuto, apprezzando la scientificità giuridica dei temi trattati, l’innovazione argomentativa nella disciplina delle onorificenze cavalleresche, il successo e l’originalità dell’evento, soprattutto in relazione al fatto che l’oggetto del convegno è stato il patrimonio araldico cavalleresco del proprio Casato.


Tra i relatori si ricordano l’On. Alberto Lembo, già Presidente della Commissione consultiva per le onorificenze presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Gruppo di Lavoro in materia di onorificenze presso il Ministero degli Affari Esteri, il brillante Dott. Giuseppe Tomaso Cravarezza, studioso molto noto di Ordini Cavallereschi ed Araldica, tra l’altro fondatore e amministratore di siti web di Ordini Cavallereschi, araldica e genealogia, il Dott. Marco Di Bartolo, Storico dell’Arte e insostituibile responsabile della Segreteria della Delegazione del Piemonte dello Sovrano Militare Ordine di Malta, e per finire il Dott. Carmelo Cataldi e l’Avv. Aldo Bimbato, consolidati e profondi ricercatori in diritto cavalleresco, genealogico e nobiliare.

Il volume, dopo la lettera augurale inviata da S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele, si apre con l’introduzione del Presidente Beppe Ghisolfi, seguito dall’intervento colto, tecnico e fondamentale del Delegato per il Piemonte per gli Ordini Sabaudi il conte Carlo Buffa di Perrero.

Gli argomenti contenuti nel volume, per l’interesse di tutti gli studiosi e gli appassionati di materia cavalleresca, araldica e genealogica, hanno come titolo:

  • L’Ordine Civile di Savoia e la macroscopica svista nella Legge 178/51;
  • L’Arciconfraternita dei Santi Maurizio e Lazzaro; rapporti storici e giuridici con l’Ordine Mauriziano, l’Italia e la Chiesa;
  • I processi genealogico-nobiliari dell’Ordine dei SS Maurizio e Lazzaro;
  • La “pseudo” abolizione dell’Ordine della Santissima Annunziata ad opera della legislazione repubblicana;
  • Gli ordini “non nazionali” nei pareri del Consiglio di Stato.

Sono stati infine riportati, in appendice, la copia degli Statuti originali dell’Ordine Civile di Savoia e come chicca finale una proposta di Disegno di Legge, con annessa Relazione Tecnica, dal titolo: “Disciplina del conferimento e delluso delle onorificenze cavalleresche sul territorio nazionale”.

Questa vuole essere oltre un modello per la classe politica affinché provveda a sanare quei vulnus creati dalla legge 178/51, anche un inquadramento giuridico e propositivo completo della disciplina sulle onorificenze cavalleresche.

Sempre per i cultori della materia, lo Studio Bimbato & Partners, come per le precedenti opere, ha reso disponibili delle copie omaggio fino ad esaurimento scorte, terminate le quali si provvederà anche con copie in ebook da richiedere all’email: formazione@exlge.it.

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteMancato assolvimento dell’onere tributario
Articolo successivoRent to buy: disciplina, testi e modalità di attuazione

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here