Legge di stabilità, primo ok alla Camera. Dopo un tour de force lungo l’intero weekend, l’assemblea di Montecitorio ha licenziato il testo della finanziaria in prima lettura. Ora, il provvedimento passa al Senato per il secondo, delicato passaggio.

E’ stato stravolto il calendario della Camera, nei giorni scorsi, per il prolungarsi delle discussioni sul Jobs Act, che alla fine ha occupato l’agenda fino a mercoledì sera. Quindi, l’arrivo immediato della legge di stabilità, cui il governo ha però deciso di porre la questione di fiducia.

Così, il dibattito non ha potuto prolungarsi a dismisura, pur con i borbottii delle opposizioni, assicurando un’approvazione lampo entro la settimana. Ora, la finanziaria passa al Senato, dove conoscerà nuove modifiche, con ogni probabilità, che renderanno necessario un ulteriore iter alla Camera dei deputati.


Le novità della legge di stabilità

Non sono mancate le correzioni al testo, che non riceverà il benestare dell’Unione europea prima del prossimo mese di marzo. Negli ultimi giorni infatti, sono state apportate modifiche principalmente sulla parte fiscale e pensionistica.

Isee. I dati raccolti dal nuovo sistema Isee, che debutterà a gennaio con la neonata dichiarazione sostitutiva unica, andranno a incrociarsi con l’anagrafe dei conti correnti tenuta dall’Agenzia delle Entrate e servirà per promuovere azioi anche preventive contro potenziali evasori.

Pensioni. Modifica importante sulle pensioni d’oro: viene stabilito un tetto per tutti i manager pubblici ritirati dal servizio. In contempo, viene concesso di andare in pensione prima dei 62 anni, qualòora si siano maturati i requisiti pre Fornero, sena alcuna penalizzazione. La misura in question sarà valida fino alla fine del 2017.

Local tax. E’ in cantiere, ma ancora assente dal testo la nuova tassa unica sugli immobili che sostituirà Imu e Tasi. Appuntamento ai prossimi giorni, quando la finanziati approderà in commissione Bilancio al Senato.

Vai alla bozza della legge di stabilità

Vai alle misure punto per punto

Vai allo speciale legge di stabilità 2015

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteDiritto ingiusto e follia della ragione
Articolo successivoRc auto: arriva la riforma del codice assicurazioni stradali

12 COMMENTI

  1. si questi energumeni chiamano anticipata una pensione con 42 anni poi magari non consideranom che uno sta’ con 63-64 anni di eta’ come fa’ ad arrivare a 42 anni se ne tiene 35-36
    DISOCCUPATO DAL 2012 SENZA REDDITO CON GIA’ 64 ANNI PIKU 36 DI VERSAMENTI COSA MI DEVONO PENALIZZARE MICA LA COLPA STA’ DALLA MIA PARTE SE MI LICENZIARONO SENZA ALCUN REDDITO
    ~
    ARTTUALMENTE NON RICEVO NESSUN AIUTO NE’ IN ITALIA NE IN PORTOGALLO PAESE DELLA COMUNITA’ EUROPEA.

    MI DOMANDO CHE CAZZO CI SERVE STARE NELLA COMUNITA’ EUROPEA.
    SE POI NON CI DANNO NEMMENO UN SUSSIDIO. PER DISOCCUPAZIONE.

    SE LO DANNO SONO CIRCA 169 EURO AL MESE.

  2. ….io vivo con 287,00 euro al mese con malattia genetica degenerativa ,ho 60 anni e non posso più lavorare…sono stata (artigiana fotografa)..per anni….e ritengo lo stato un vero criminale…i politici con le varie leggi nel corso degli anni hanno distrutto 2 generazioni…è vero che si andava in pensione prima ,ma così si cedeva il posto al giovane,dandogli la possibilità di creare ricchezza:sposandosi,comprare la macchina,fare viaggi….divertimento….tutto gira intorno ai giovani.gli ansiani che devono lavorare fino a tarda età malati e stanchi..e rendono meno……………………………………….per risolvere la crisi BISOGNA ASSOLUTAMENTE ridurre gli anni di lavoro …per darlo al giovane che mette in movimento…l’economia e libera i genitori dalla preuccupazione di mantenerlo,UN TAGLIO NETTO E CORAGGIO ci vuole,solo quesa è la soluzione. La staffetta lavorativa per il posto di lavoro…noi del popolo stiamo vivendo nella disperazione,e ormai nella rassegnazione..i ricchi si son fatti smpre più ricchi e il popolo sempre più disperato.Spero tanto che qualche politico si rende conto della stuazione…e cominciano a fare politica per Benificenza…?

  3. chissà perchè , e questo non l’ho mai capito ( povero me ? ) , tutti sappiamo come fare tranne quelli che vanno al governo . Ma come mai ?? Ma chi va al governo allora ??

  4. Io ho quasi 63 anni di eta’ ,ma solo 30 anni di contributi. Quanto cavolo dovro’ lavorare ancora, fino a crepare??? Per andare in pensione l’ eta’ anagrafica e’ importante ,non solo i contributi perche’ chi e’ vecchio ed e’ costretto a stare ancora sul posto di lavoro, rendera’ molto meno con : legge 104, legge 151, malattie varie , assenze continue e chi piu’ ne ha piu’ ne metta ecc…….Che bell’Italia, e’ cosi’ che si superera’ la crisi economica?

  5. ciao Giovanni , io e te ( come altri … ) che abbiamo iniziato a lavorare da giovani invece di darci un premio ed una medaglia “al valore” ci danno una pedata nel posteriore ( scusa la rima … ) Chi invece comincia a lavorare a 30 anni , vedi mio nipote , ne lavorarà al massimo 36 o 37 . E’ giusto ??

  6. E’ una vergogna, è tutto costruito ad arte per propaganda preelettorale, qualcuno mi spieghi perchè dal 01.01.18 saranno nuovamente presenti le riduzioni su pensione ” anticipata” se cosi vogliamo chiamarla, anche se stiamo parlando di 42 ANNI e 10 MESI di versamenti effettuati.

  7. io manderei tutti questi politici (destra e sinistra)a lavorare per minimo 42anni per poi avere una pensione da fame per non parlare dei precoci che dovranno andare in pensione dopo il 2017 che matureranno 48 anni di contributi .io ho incomiciato a 14 anni e potro andare in pensione non prima dei 62anni .o cambiamo paese o gli eliminiamo

  8. Nell’articolo che precede questo link(vedi Simpson)si scrive che i requisiti per il prepensionamento sono quelli pre Fornero,mentre nel succesivo(vedi vecchietta)sembra che siano i 42anni di contributi.C’e’un errore?

  9. Chi 42anni li fa ne 2018 la prende come sempre in fiocco che razza di modifiche sono che si vergognino

  10. scusa Daniele , vorrei aggiungere che se dopo 42 anni e 6 mesi di contributi non hai ancora 62 anni in piu’ ti penalizzano se la chiedi . Parlo per me che ne dovrò lavorare 45 per avere una pensione e chissà quanto avrò di pensione . ( ho iniziato a lavorare a 17 anni e questo mi penalizza … ma è giusto ?? 45 anni di contributi non bastano ??!! )

  11. ma di quale novità stiamo parlando. la pensione anticipata prima del 31.12.17 si poteva percepire anche prima di questa legge di stabilità, senza le penalizzazioni. Mi fa ridere chiamarla anticipata quando uno si è fatto il culo a lavorare per 42 anni e sei mesi.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here