La legge di stabilità 2015 è ancora alle primissime battute del suo cammino parlamentare, ma molte delle sue misure sono già studiate e misurate come se fossero in pieno vigore.

Anche a questo proposito, e come compendio in accompagnamento del testo della finanziaria, il servizio studi di palazzo Chigi in collaborazione con il Tesoro, ha diramato la relazione tecnica alla prossima legge di bilancio.

La relazione tecnica è il documento esplicativo e illustrativo di quello che potrebbe essere l’impatto sull’economia e sulla società delle misure contenute nella legge di stabilità, articolo per articolo, e spiegate nella loro applicazione operativa.

Ad esempio, vi è inclusa la tabella che sintetizza la conferma del bonus di 80 euro in busta paga, assieme a quello che, per le neo mamme, dovrebbe riguardare circa 400mila nuclei famigliari nel prossimo anno.

I punti principali

Irap. Un altro argomento centrale della finanziaria, che assorbe risorse per svariati miliardi di euro, è il taglio dell’Irap alle imprese, comprensivo di tutti gli effetti seguenti il cambio di aliquota e l’esenzione della parte relativa al costo del lavoro.

Tfr. Non manca il Tfr in busta paga, uno degli aspetti sicuramente meno chiari della finanziaria, che lascerà facoltà ai lavoratori dipendenti di assorbire in busta paga la quota di liquidazione maturata dal prossimo primo marzo 2015 alla fine di giugno 2018. Si tratta di una misura sperimentale, che comunque vede confermata l’imposizione fiscale e non contributiva.

Bonus edilizia. Non manca alla lista l’intervento che conferma per altri dodici mesi le detrazioni per chi realizza lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica: per tutto il 2015, le agevolazioni resteranno al massimo.

Bonus assunzioni. Trova riscontro anche l’annunciato innalzamento del bonus contributivo a 8mila euro dagli iniziali 6mila ipotizzati prima dell’arrivo della legge di stabilità in Parlamento

Vai al testo completo della relazione tecnica

 

Vai alla bozza della legge di stabilità

Vai alle misure punto per punto

Vai allo speciale legge di stabilità 2015


CONDIVIDI
Articolo precedenteJobs Act, tempo fino al 31 dicembre per assumere i nuovi precari
Articolo successivoMotivazione dell’atto nel classamento catastale

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here