La crisi economica che in questi anni ha colpito e sta colpendo il nostro Paese ha rimesso in moto, in modo notevole, la fase esecutiva per il soddisfacimento dei diritti soggettivi incentrati sulle prestazioni aventi ad oggetto denaro.
La fase esecutiva ha inizio con l’atto di pignoramento.

Esistono tre forme di pignoramento: pignoramento dei beni mobili; pignoramento dei beni immobili e pignoramento presso terzi.

Ricadono nella prima forma – pignoramento dei beni mobili – i beni come il denaro, i gioielli e i beni mobili purché non siano indispensabili per il sostentamento del soggetto o che non rivestano un alto valore morale.
Nella seconda forma – pignoramento dei beni immobili – vi rientrano i beni cosiddetti stanziali come casa e abitazioni in genere.
Infine, nella terza forma – pignoramento presso terzi – ricadono lo stipendio o la pensione, quasi sempre accreditati su conto corrente.

Ed è proprio su questa terza forma di pignoramento che, seppur brevemente, intendo soffermarmi cercando di rispondere agli interrogativi che spesso mi vengono rivolti.
Norma di riferimento è l’art. 545 c.p.c. nella quale sono indicate le condizioni di pignorabilità dello stipendio, ovvero:

le somme dovute dai privati a titolo di stipendio, di salario o di altra indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, possono essere pignorate per crediti alimentari nella misura autorizzata dal Tribunale o da un Giudice da esso delegato.

Tali somme possono essere pignorate nella misura di un quinto per i tributi dovuti allo Stato, alle Province e ai Comuni, ed in eguale misura per ogni altro credito.

In cosa consiste il pignoramento presso terzi? Qual è il modus operandi? E’ possibile pignorare lo stipendio o la pensione?

Il pignoramento presso terzi è la forma di pignoramento più diffusa. Prevede che il creditore, per vedere soddisfatti i propri diritti verso il debitore, si rivalga su di un terzo soggetto nei confronti del quale lo stesso debitore vanta dei crediti. In altri termini il Legislatore riconosce al creditore la possibilità di richiedere una parte dello stipendio del debitore direttamente al datore di lavoro e se si tratta di pensione all’ente previdenziale.
Chi scrive ritiene necessario precisare che in caso di pignoramento dello stipendio o della pensione vi sono dei limiti e delle norme ad hoc da rispettare.
Innanzitutto la legge vieta il pignoramento in toto dello stipendio o della pensione.

Qual è la ratio di tale divieto?

Tale divieto è giustificato dal fatto che la sottrazione totale dello stipendio o della pensione metterebbe in crisi o meglio a repentaglio la sopravvivenza del soggetto percettore e delle persone a suo carico. La legge prevede, infatti, la possibilità di pignorare stipendio o pensione nella misura di un quinto.

Tale percentuale del quinto ha subito delle variazioni in base al reddito del singolo individuo. Difatti chi percepisce uno stipendio o una pensione fino ad € 2.500,00 la percentuale pignorabile è di un decimo; chi percepisce uno stipendio o una pensione tra € 2.501,00 e € 5.000,00 la percentuale è di un settimo; mentre è di un quinto per chi percepisce uno stipendio superiore a € 5.000,00.

Si noti bene: tali percentuali non sono applicabili a tutte le situazioni debitorie, ma solo per debiti di natura esattoriale; in tutti gli altri casi la percentuale pignorabile è quella di un quinto.

Una finanziaria potrebbe rivalersi sullo stipendio del debitore? In quale misura?
La risposta all’interrogativo è positiva. La finanziaria può procedere al pignoramento nella misura di un quinto.

E’ possibile evitare il pignoramento dello stipendio?
Certamente è possibile se non si contraggono debiti, ma nella situazione economica che stiamo vivendo è quasi divenuto impossibile.

Da professionista, vista la complessità della materia, consiglio, a chi viene colpito da pignoramento, di affidarsi ad un esperto del settore che sappia bene valutare il da farsi.


CONDIVIDI
Articolo precedenteSul terzo condono edilizio il Governatore Crocetta sfida il CGA
Articolo successivoStop alla borsa in plastica per fare la spesa? Ripristiniamo la vecchia borsa a rete!

114 COMMENTI

  1. vorrei sapere un informazione, se io accetto ila cessione del quinto di stipendio per pagare la MM di milano , quando vado in pensione cosa succede?

  2. Leggo di pignoramento del quinto dello stipendio e vi ritengo tutti fortunati, avete uno stipendio o una pensione! Io ho una ditta individuale, senza dipendenti, sono intermediario quindi guadagno una provvigione su quello che incasso per conto dei fornitori. Mi è stato comunicato dall’agenzia delle entrate il pignoramento dell’unico conto corrente che ho e che utilizzo per incassare i pagamenti dei clienti e pagare i fornitori, non ho stipendio e le tasse che ho rateizzato non sono bastate a bloccare questa procedura. Ho chiesto una nuova rateizzazione, sono debitore di € 20000 euro per debiti inps relativi ai miei contributi ( non ho dipendenti come già detto ). Se mi pignorano il conto come farò a pagare le rate del piano che mi hanno attivato ( per giunta un importo elevatissimo, 350 euro al mese, impensabile sopravvivere per chi ha un utile annuale di 10000 euro circa! ma non penso a me, penso a mio figlio e a mia moglie, ah ho 44 anni e lavoro da 14 anni dopo essermi laureato ed aver fatto stage ovunque, banche ecc…. Lo stato ci vuole cancellare, non posso sopravvivere se mi chiudono il conto corrente dove sono versati i pagamenti dei clienti a favore dei fornitori, rischio cause ecc…. era questo il senso della chiusura di Equitalia, e della nascita di un’agenzia di riscossione più umana? non era stato detto che i pignoramenti non sarebbero stati fatti nei confronti dei piccoli imprenditori? perchè siamo numeri? perchè nessuno si interessa più a noi?

  3. cARA DOTTORESSA HO UN PROBLEMA CHE NN SO RISOLVERE
    HO I/5 SULLO STIPENDIO CHE E DI 750 EURO CON 200 EURO DI ASSEGNI FAMILIARI NN SONO SPOSATA UNA FIGLIA MINORENNE E L ALTRA APPENA MAGGIORENNE CHE STUDIA HO CASA IN AFFITTO NN HO L AUTO NE ALTRI BNI PERSONALI
    DOPO QUASI 3 ANNI DI LAVORO COME BARISTA IL BAR CHIUDE E MI TROVERO IN DISOCCUPAZIONE
    VOLEVO SAPERE( VISTO CHE GIA IL QUINTO DELLO STIPENDIO PURTROPPO NN DOVEVO PAGARLO MA PER MANCANZA ECONOMICA NN HO POTUTO PERMETTERE UN AVVOCATO PER ANDARE AVANTI IN UNA CAUSA )DOVRO ANCORA PAGARLO VISTO LA DISOCCUPAZIONE PREVEDE IL 75 /% DELLO STIPENDIO
    lA RINGRAZIO

  4. Buongiorno Dottoressa
    Sono un pensionato che vive all’estero ed ho richiesto un prestito per cui mi decurtano la pensione di un quinto che sarebbe di 280 euro. L’INPS vuole recuperare una somma, che secondo loro mi é stata versata per sbaglio, in quanto mi vogliono trattenere l’IRPEF dal gennaio 2017 e che finora non ho pagato essendo residente estero da anni.
    La trattenuta, oltre all’IRPEF di 656 euro che mi stanno togliendo, che mi stanno applicando a la pensione é di 492 euro. Possono farmi, avendo giá in corso una trattenuta di un quinto per il prestito avuto, ulteriori detrazione detrazioni che sono 1,7 volte la detrazione relativa al prestito ?. Grazie

  5. buongiorno dottoressa ho avuto un pignoramento verso terzi sulla mia pensione INPS io dovevo 1300 il tribunale me ne ha pignorato 3900 euro tenga presente che avevo gia in corso un quinto della pensione la mia pensione era di 1050 euro meno 177.00 del mentre il pignoramento e di 75,35 questo pignoramento e stato fatto a mia insaputa perché attualmente io vivo al estero ora la mia pensione e di 833.00 pago 330.00 di affitto + luce e acqua altri 30 euro con il rimanente dobbiamo vivere in 2 io e mia moglie. Domanda si puo fare ricorso o non si puo fare nulla grazie perla risposta.

  6. Save dottoressa
    Le volevo chiedere io avendo un mutuo di 780 e una cessione del quinto di 280 mi posso pignorare un altro quinto dello stipendio la mia paga al netto e di 1600 togliendo la cessione e il mutuo mi restano 520. Grazie

  7. Mi hanno pignorato un quinto dello stipendio. Ora vorrei pagare il debito per togliermi il pignoramento. Mi toglieranno gli interessi calcolati per il pignoramento ?

  8. buongiorno dott. letto vari casi le chiedo un consiglio come comportarmi sono un invalido civile al 70% oltre ad essere invalido del lavoro al 40%dove di questa percepisco un assegno mensile 500 euro avendo avuto problemi economici dovuti alla mia salute non ho potuto pagare la casa per 4 mesi oltre lo sfratto il legale della casa mi a fatto un pignoramento sul conto dove mi viene assegnata la mia pensione non solo quella d’invalidità ma anche quella del lavoro ho 71 anni malato di cuore ,iperteso ,con trombosi venosa profonda ed tutto il resto che ne consegue alle mie malattie ho già due pignoramenti del quinto della mia pensione uno che scade nel 2019 e l’altro nel 2070
    (Sperando di camparci)ora il mio problema e questo in base al calcolo fatto da un comerciale mi dice che non possono toccarmi più niente finché non sconto uno dei debiti pignorati io o gia due quinti di trattenute di prestiti presi che mi riducono la mia pensione ad 720 euro circa ora eventualmente finisco i due prestiti questi creditori possono avvalersi di altro quinto sulla mia pensione ?come viene fatto il calcolo de quinto la mia pensione al netto delle trattenute e di 1.420,00 euro la mese meno 170,00 di pignoramento e meno i due quinti di 614,00 mi rimangono circa 700,00 euro la ringrazio se mi rispondera al mio dilemma e consigliarmi come fare io voglio pagare ma un po per volta fin che campo grazie
    iannone angelantonio

  9. letto vari casi le chiedo un consiglio come comportarmi sono un invalido civile al 70% oltre ad essere invalido del lavoro al 40%dove di questa percepisco un assegno mensile 500 euro avendo avuto problemi economici dovuti alla mia salute non ho potuto pagare la casa per 4 mesi oltre lo sfratto il legale della casa mi a fatto un pignoramento sul conto dove mi viene assegnata la mia pensione non solo quella d’invalidità ma anche quella del lavoro ho 71 anni malato di cuore ,iperteso ,con trombosi venosa profonda ed tutto il resto che ne consegue alle mie malattiè ho già due pignoramenti del quinto della mia pensione uno che scade nel 2019 e l’altro nel 2070
    (Sperando di camparci)ora il mio problema e questo in base al calcolo fatto da un comerciale mi dice che non possono toccarmi più niente finché non sconto uno dei debiti pignorati io o gia due quinti di trattenute di prestiti presi che mi riducono la mia pensione ad 720 euro circa ora eventualmente finisco i due prestiti questi creditori possono avvalersi di altro quinto sulla mia pensione ?come viene fatto il calcolo de quinto la mia pensione al netto delle trattenute e di 1.420,00 euro la mese meno 170,00 di pignoramento e meno i due quinti di 614,00 mi rimangono circa 700,00 euro la ringrazio se mi rispondera al mio dilemma e consigliarmi come fare io voglio pagare ma un po per volta fin che campo grazie
    iannone angelantonio

  10. buon giorno dottoressa , posso chiederle una cosa a breve dovrò andare in tribunale perchè mi vogliono pignorare il quinto dello stipendio , io però ho una busta paga di 250 euro mensili circa dipende dai mesi sono in regola solo per 8 ore settimanali…il 12 giugno 2017 mi devo recare in tribunale per la sentenza non posso nemmeno andarci con un avvocato perchè non ho soldi per pagarlo …Come devo comportarmi ? devo andare in tribunale senza avvocato e spiegare la situazione al giudice? aspettare la risposta del mio datore di lavoro che invierà la documentazione della mia busta paga ? che devo fare non ne ho idea ho bisogno di aiuto …. la ringrazio in anticipo e spero che mi risponda nel piu breve tempo possibile

  11. Due anni fa mi è stata tolta la pensione d’invalidita dal c/c postale. X un debito che avevo con l’assicurazione ma il debito non è stato saldato ho chiuso il conto ho un libretto postale se faccio l’accredito della pensione sul. Libretto rischio il pignoramento su di esso il pignorameno dura x sempre oppure decade

  12. Buongiorno dottoressa volevo sapere se possono pignorare il quinto dello stipendio pur avendo un mutuo di 600 euro e un mantenimento alla figlia di 400 euro prendendo un stipendio di 1500 euro grazie mille

  13. Buongiorno, le scrivo per chiederle se un mutuo o un prestito personale vengono considerati nel calcolo del quinto dello stipendio. Se il netto in busta fosse di 1000€ ed avesse 200€ di mutuo e 100€ di prestito personale, la base imponibile sarebbe 700€ o sempre 1.000€?

  14. Buon giorno dottoressa avrei necessità di sapere quanto seque.fra un mese vado in pensione,dovrei percepire circa 1300.euro netti al mese, le chiedo gentilmente avendo diversi creditori tra cui equitalia che mi persequitano,oltre a pignorarmi il quindo per cento detratto il minimo vitale potranno aggredire anche la pensione dal conto corrente,le chiedo sarà meglio accreditare la pensione in un libretto postale cointestato oltre a me ad altre due persone ho sarebbe più sicuro e meno rintracciabbile accreditare la pensione su una carta visa prepagata contobanca che ha a tutti gli effetti l’ibam cioè le cordinate dovè crede che rischierei di meno il pignoramento,la ringrazio ed in attesa di una gentile e prezziosa risposta cordiali saluti.Mario.

  15. Buon giorno, invio questa come anticipazione della mail che seguirà, Sono un ex docente in pensione forzata a seguito di riconoscimento causa di servizio per tutela personale a seguito di “mobbing”. L’azione intrapresa dalla scuola ancora a partire dal 1994 si è svolta partendo da vessazioni e parallelamente da azioni penali attraverso la falsificazione di documenti etc. In quell’occasione mi sono trovata a dover indebitarmi e a cambiare avvocati e a vendere anche la casa principale. Gli indebitamenti si sono creati negli anni per far fronte a pagamenti di avvocati etc. tutte queste pendenze economiche sono state inserite nella richiesta di risarcimento danno ma che a tutt’ora non si è conclusa. Nel contempo la barclays che mi aveva proposta una carta di credito di 3000 euro (all’epoca io vantavo il massimo della sovibilità in crif), a seguito di questo tracollo purtroppo non ho piu potuto pagare niente e nessuno. Ho provato a offrire anche minime dilazioni ma barclays non ha mai accettato. Oggi che ho una pensione decurtata già di 400 euro per cessione di debiti pregressi, casa in affitto arredato, auto del 2007 comq con debito finanziario, la barclays mi invia un decreto ingiuntivo di circa 7000 euro circa comprensivo di interessi etc. da parte di un legale. Sinceramente non so proprio come comportarmi dal momento che non posso nemmeno pagare un avvocato. Inoltre ho un figlio a carico e un affitto di 500 euro e quindi alla fine mi rimangono 300 euro mensili e non ho un lavoro. Che cosa devo fare?…grazie antonella
    Chiedo inoltre per concludere …avendo tante finanziarie che attendono di essere liquidate, avendo debiti di equitalia, avendo una seconda cessione che l’amministrazione non ha voluto far rientrare nella pensione e che non riiesco ad onorare….significa che ogni uno di queste può chiedere una riduzione di un ulteriore quinto o decimo dela pensione? grazie

  16. Gentile dott.sa, la mia pensione di euro 1680 e’ gia’ gravata di una cessione del quinto per una rata di 280 euro. Le chiedo se eventualmente possono intervenire ancora sulla parte restante di 1400 euro Grazie.

  17. Gentile dottoressa, Le chiedo gentilmente una risposta in merito. Avendo gia’ in atto una cessione del quinto sulla pensione di 1680,00 euro per una trattenuta di 280,00 euro, eventualmente possono intervenire ancora sulla mia pensione? GRAZIE della risposta.

  18. Buon giorno Dottoressa ,finalmente dopo 6 anni di disoccupazione e senza alcun sussidio fra un mese esattamente a 66 anni e 7 mesi mi daranno la sospirata pensione di 1100.euro al mese netti le chiedo cortesemente il mio tormentone è avendo un po di debiti in giro anche con equitalia inps e finanziarie quanti pignoramenti potrà subire la mia pensione e quale cifra potranno decurtarmi,le sarei veramente grado se mi darebbe una risposta in merito in attesa cordiali saluti.Mario.

  19. buongiorno dottoressa, sono un’operaio con lavoro a tempo determinato tramite agenzia con contratti che vanno dai due ai tre mesi di scadenza, ho due figli a carico e la ex moglie non ha mai passato gli alimenti e spese varie. Non ho beni immobili e altri cose di valore. x un vecchio debito mi hanno pignorato un quinto dello stipendio, possono farlo? Chiedo cosa posso fare? grazie!

  20. dottoressa sono un pensionato con una pensione di€1260 e una cessione di 250 possono farmi altre detrazioni

  21. In passato ho svolto attività commerciali, di recente dopo aver effettuato dei controlli sulla mia posizione contributiva, sono emerse delle irregolarità e su mia segnalazione sono state sistemate dall’inps che ha poi disposto uno sgravio per contributi indebiti.
    Domando all’esperto :
    con un credito inps e considerando la tempistica stabilita per l’erogazione del rimborso (67 gg. complessivi), chiedo, se con una posizione debitoria in essere (di importo inferiore al credito), costituita da cartelle di vario genere iscritte a ruolo (da più di 5 anni), l’Equitalia ha il diritto (quindi la facoltà) di effettuare la compensazione tra crediti (di tale natura) e debiti, senza alcun limite o vincolo; la legge lo prevede ?
    e nell’ipotesi che tale fatto fosse effettivamente possibile, ma si provvedesse (entro i termini previsti) a presentare domanda di rottamazione delle cartelle, in tal caso (dato che da quella data si interrompono le azioni di recupero del debito), il credito inps sarebbe libero e rimborsato totalmente; esistono garanzie reali, che offrano al cittadino la facoltà di poter optare se effettuare o meno la compensazione sopra menzionata.
    E’ vero che (anche in questo preciso caso) l’Equitalia può effettuare verso terzi il pignoramento di somme a credito fino a copertura dell’intero debito ? O come ho già letto in alcuni articoli ansa, i crediti Inps ed Inail non rientrano in questa procedura e possono considerarsi totalmente liberi da vincoli e vanno cmq rimborsati ?

  22. buon giorno dott io o un stipendio di 1150 euro o il 5 gia pago a una banca non o passato aliment
    i a mia moglie e mia figlia quando il giudice li asegna il mantenimento io ero dissocupato ma ora che o il 5 pignorato si possono prendere qualcosa dall stipendio gia se 5 e pignorato grazie della coresia ANTONIO

  23. ho ricevuto sul conto corrente,1.200,00 di busta paga,mi hanno sottrato 500.00 della rata per mutuo casa,e poi il conto bloccato.Successivamente L’ufficio Entrate mi ha versato 1.400 recupero somma del 7,30 dell’anno scorso, e anche quello bloccato, un totale di 2.170,00,dopo di che ho comunicato a l’Avv. creditore e mi a detto che aveva mandato alla mia Banco un E-Mail per sbloccrei il conto pignorato.Oggi in data 19/01/mi hanno annotato la lettera che il 25/12/2017 alle ore:9,30 presso il tribunale,ma non ci capisco niente !… Cosa posso fare ? La ringrazio…

  24. Buongiorno spero che questo 2017 mi dia finalmente risposte tanto aspettate,il io ex marito se ne andato 11 anni fa lasciandomi con due bambini all’epoca di 2 e 5 anni,io premetto che ho sempre lavorato come commessa ,e all’epoca appunto ero commessa in un supermercato che poi ho,dovuto lasciare per colpa di lui per problemi che mi aveva creato ,comunque sia ho lo stesso trovato altre lavori e aiutata dai miei genitori,lui non si è mai noteresti dei figli come tutt’ora, pur abitando vicini,mai dado il mantenimento ,in quanto,per la legge risultava irreperibili,io dopo un anno ho conosciuto il mio attuale marito da cui ho avuto un’altra bimba ,che adesso ha otto anni,ma lui in pratica e’ il padre di tutti e tre infatti i miei figli lo chiamano papà ,grazie a lui mi ha aiutata e risolto molti problemi ,tra cui la casa a me ora n testata per intero ricomprata all’asta per colpa del mio ex e dove mi hanno aggiunto anche i suoi debiti così mimritrovo a pagare una casa per la seconda volta ,in pratica da qualche mese ho scoperto che il mio ex sta lavorando come panettiere,in realtà il suo mestiere in quanto i genitori erano proprietari di un forno,così con il mio avvocato ho richiesto questo Benedetto mantenimento che 11 anni fa era stato stipulato 500€ per i due figli,soldi mai visti,mentre ora il giudice ha deciso 150€ per tutti e due quindi 75€ a testa,veramente vergognoso,ecco a questo punto visto che è già in ritardo di un mese ,visto che ha preso la tredicesima,ecco non mi spetterebbe anche una parte di quella? Premetto che io lavoro nell’ospedale Gaslini nel servizio pulizie,avrei bisogno,di sapere come fare e se c’è altro che potrei fare o sapere grazie Buon Anno

  25. Buongiorno Dottoressa, sono titolare di una Ditta Individuale, tempo fa ebbi come collaboratore il mio x marito da cui sono separata con divisione dei beni, mi è stata recapitata una cartella di ingiunzione del tutto ignara. tempo fa il mio collaboratore svolgendo la mia attività e prendendosi le sue responsabilità gli contestarono una multa, una grossa somma, esibendo esclusivamente il suo documento personale. con gli anni nonostante i molteplici solleciti per il pagamento di questa sanzione, gli organi competenti si sono avvalsi alla sottoscritta per un recupero credito. l’Atto a terzi cioè alla sottoscritta mi è stata recapitata solo ora che io più di un anno fa ho escluso dall’impresa il moroso collaboratore, come posso prevalere sui miei diritti? Sarei grata a un suo parere. Grazie.

  26. Salve ho uno stipendio di 1000 euro da cui vengono tolti circa 100:euro per un pignoramento chiesto da una banca ora ho dei nuovi avvisi di pignoramento da parte di un privato e da equitalia volevo sapere se possono aggiungere altri pignoramenti oppure se i nuovi creditori si devono accordare a quello già esistente visto che il giudice dal quinto è passato al decimo presumo perché già avendo affitto e altre spese un quinto era troppo grazie !!

  27. Buongiorno,
    Le somme dovute a titolo di stipendio, di salario o di altre indennita’ relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, possono essere pignorate dall’agente della riscossione in misura pari ad un decimo per importi fino a 2.500 euro e in misura pari ad un settimo per importi superiori a 2.500 euro e non superiori a 5.000 euro.

    Per stabilire la fascia di appartenenza (fino a 2.500 euro, oltre 2.500 e fino a 5.000 euro e oltre 5.000 euro) su cui poi effettuare la trattenuta (di 1/5, 1/7, 1/10 della retribuzione netta) si considera la retribuzione lorda mensile o quella netta?

    Grazie

  28. buon giorno dottoressa ho lacessione del kuinto della pensione e o undebito con una finaziaria che non posso piu pagare possono rifarsi sulla pensione ancora distinti saluti

  29. buon giorno sono un pensionato statale ma la mia pensione è di invalidita ho dei pagamenti debiti con banche la mia pensione è circa 1300 euro netti ma ho gia la cessione del 5 per circa dieci anni ora la banca l a vvocato semmbra voglia pignolarmi la pensione volevo sapere se pùo pignolare oltre i 5 della stessa non avendo nessun bene ne io ne mia moglia abitando in una casa popolare in affitto gradirei gentilmente sapere a cosa vadi incontro grazie tengo a precisare che prima pagavamo ma poi mia moglie 5 anni fa ha perso il lavoro e non abbiamo più potuto assolvere i pagamenti dei debiti grazie luigi.

  30. buongiorno avvocato , noi vorremmo sapere ,avendo il pignorato il 5 dello stipendio , noi appiamo ormai che ci tolgono gia il 5 dello stipendio oltre anche dalle ferie la tredicesima , se io vengo licenziato sul TFR vegono sottratti solo il 5% ? mi faccia sapere qualcosa per favore siamo in ansia ,perche io adesso per motivi di salute non posso lavorare ,e mia mogli a gia avuto un infarto e le fanno lavorare 4 ore finche non sta bene ,e la nostra vita economica e disastrosa ,ancora un po non mangiamo piu facciamo fatica ad arrivare a fine mese anche perche mia moglie le anno fatto il 5% dello stipendio perche a messo la firma .la prego mi risponda . la ringrazio, Lorenzo.

  31. Buongiorno , mia sorella percepisce una reversibilità del marito ( pensione indiretta ) sulle 600,00 euro al mese .
    Per motivi vari gli stanno trattenendo un quinto della pensione. L’INPS per 3 volte gli ha mandato a richiedere il RED ma lei non avendo altri redditi non ha spedito i RED richiesti. Sicuramente ha sbagliato , ma la domanda è questa :
    Può L’INPS trattenere un indebito su una pensione già pignorata di un quinto ( 500,00 euro ) ?

  32. BUONGIORNO nel 2013 consegno assegno per garanzia prestito a un amico di euro 10,000, restituendoli accondi di euro 5.000. in contanti ricevute con dicitura acconto su assegno n……… e firmati da lui . sospendo pagamento , lui mi esseque pignoramento presso inps del totale complessivo +spese inporto 12,500,00. cosa posso fare per scontare questi acconti , visto che il suo legale non li a detratti. in attesa di una risposta. distinti saluti

  33. mi hanno fatto un decreto ingiuntivo 12 anni che mi trattengono unquinto dello stipendio per un debito di mio padre defunto che non ha pagato l ‘affitto per tre anni . io guadagno 700 euro al mese possono trattenemi ancora il quinto dello stipendio visto che la legge del 2015 e cambiata e so che possono trattenere il quinto dello stipendio se percepisci piu di 1300 euro . grazie della risposta

  34. saslve mi chiamo celestino e cortesemente avrei bisogno di consigli e aiuti in merito problemi con delle finanziare
    sono un dipendente istituto di vigilanza moglie e tre figli a carico pago un affitto di euro 400 stipendio di 1600 pago due cessioni sulla busta paga .
    avendo avuto un piccolo incidente e stato in malattia per quattro mesi e stato molto duro con il mio stipendio e nn sono riuscito a pagare due finanziare per due prestiti in corso ,
    sono dieci mesi che nn pago e nn riesco a pagare cosa puo succedere e quando tempo ci vuole prima che prendono atto nei miei confronti .
    nn possiedo nulla intestato possono bloccare il conto corrente visto che mi accreditano solo lo stipendio ..
    cortesemente possibile avere lucidita e di capire coa posso fare
    io vivo a roma
    il debito con due finanziare e di circa 60 mila euro
    possibile avere consulenza da parte vostra ..
    aspetto una vostra risposta grazie
    lelascio la mia mail marrocco1974@libero.it

  35. ho avuto problemi con una società di energia e ora da un anno circa sto con un’altra società. possono, per il recupero prelevarmi lo stipendio per fatture così vecchie?

  36. Mi sono ritrovato senza l accredito dello stipendio in posta,cosa può essere successo? Grazie

  37. Buona sera dottoressa sono Fabio , lavoro a tempo indeterminato pago una cessione del quinto , pago un decimo ad equitalia, adesso mi sono arrivate ancora due pignoramenti con causa ancora da fare (24 ottobre 2016 si farà al tribunale di brescia ) mi trattengono già un quinto prima della causa , ma quanti pignoramenti possono fare sullo stipendio ? Il mio stipendio era di 1630 euro .Non riesco a capire la mia azienda ne sa meno di me mi continua a chiamare x pignorare

  38. Gentile dottoressa avendomi già pignorato un 1/5 dalla banca più 1/10 dalla soget(bollo auto) possono ancora pigniorare lo stipendio?

  39. Io sono un dipendente statale con uno stipendio di 1200, da questi soldi passo il mantenimento a moglie e figli di 700, piu’ o un quinto di 260 impegnato fino al 2019,rimanenza dello stipendio 240, equitalia mi manda un pignoramento contro terzi.
    volevo sapere se possono farmi un decimo sui 240 di stipendio ,o pure possono farlo sul mantenimento?

  40. SONO UNA PENSIONATA INPS CON UNA PENSIONE NETTA DI EURO 1400 AVENDO GIà UNA CESSIONE DEL QUINTO.ATTUALMENTE HO UN DEBITO VERSO UNA FINANZIARIA ED UN DEBITO CON EQUITALIA, SULLA MIA PENSIONE POSSONO AGIRE CON UN SOLO PIGNORAMENTO DI UN QUINTO PRESSO TERZI E GLI ALTRI DEBITI VANNO IN CODA O VI PUò ESSERE UN ULTERIORE PIGNORAMENTO?aTTENDO CON URGENZA UNA RISPOSTA IN QUANTO MI ERA STATO CONSIGLIATO LO SDEBITAMENTO:COSA NE PENSA?LA RINGRAZIO ED ATTENDO CON ANSIA.

  41. Una finanziaria (Una S.r.l. con 10.000 euro di capitale sociale) mi ha pignorato 1/5 della pensione.
    Se questa socità dovessa fallire mentiene il diritto di pignoramento sulla pensione ?

  42. Salve io lavoro presso un azienda spa operaio con uno stipendio lordo di 1380euro possono bloccarmi il conto corrente senza passare peima dal pignoramento del decimo

  43. Buongiorno, mi è arrivata, presso l’azienda in cui lavoro, il pignoramento presso terzi da parte di equitalia.
    Visto che io ho in corso già una trattenuta del quinto e una delega a cessione del quinto da parte di 2 finanziarie ed essendo in cassa integrzione per 2 settimane al mese, volevo sapere se è possibile da parte di equitalia pignorarmi lo stipendio. Grazie. Franco

  44. PER LA 2 VOLTA MI HANNO PIGNORATO LA PENSIONE DEL5 .FACCIO PRESENTE CHE IO HO GIà UN 5 CON UNA FINANZIARIA LO POSSONO FARE GRAZIE SALVA B.

  45. Salve io sono in regola 3 ore al GG mi hanno pignorato il quinto ed ora equitalia ha fatto un altro pignoramento ! Ma il massimo pignorabile non rimane sempre un quinto ?? Grazie

  46. faccio il portinaio ho 68 anni e percepisco mediamente euro 800 al mese di cui 200 devo darle alla mia ex moglie per il mantenimento di mio figlio Daniel di 12 anni, ho avuto da un giudice il pignoramento dello stipendio che secondo il suo calcolo era di 174,00 euro asserendo che il pignoramento era la meta cioè 400 euro e da li calcolare il quinto se facciamo un calcolo 800 euro – 200- 174,00= 426,00, vi sembra un calcolo giusto. la società che ha chiesto il pignoramento è la Citybank, ma non era fallita in Italia?abito a Varese.

  47. Buonasera Dott.ssa
    stanno succedendo cose strane con dei pignoramenti dello stipendio, ma il pignoramento di 1/5
    sullo stipendio va calcolato sullo stipendio base oppure vengono conteggiati anche gli straordinari, 13° e 14°
    la ringrazio anticipatamente Angelo

  48. salve lavoro con un’azienda di cosmetica vegetale piu che altro ad uso personale e percepisco uno stipendio oscillante in base al mio impegno tra le 80 euro e 200euro mensili… equitalia me lo ha pignorato lo puo fare?
    mirella

  49. Dottoressa buon giorno mi hanno appena notificato un pignoramento del quinto dello stipendio dopo anni che non ho più pagato le rate di due finanziamenti fatti con Delle finanziarie . Dopo che mi tolgono in quinto per rientrare del debito altre società come agg.delle entrate o altri enti possono pignorare altre cose come mobili , beni privati auto risparmi in banca ? Ringrazio per la vostra risposta in merito .

  50. Salve dottoressa, io 6 mesi l’anno lavoro stagionale nel’agrigoltura , adesso è arrivato al mio datore di lavoro un pignoramento che mi devono fare appena comincia la stagione lavorativa da parte di Equitalia.adesso io ogni anno percepisco la disoccupazione agrigola, è pignorabile ? e in che forma e pignorabile . grazie salve

  51. sono uno stata. Ho già un quinto di ritiro sulloo stipendio e una delega, per un ritiro di circa di 400 euri. Sono stato convocato in tribunale per un pignoramento presso terzi. La mia paga è circa di 1300 euri al mese, netta. Quanto potrebbero ancora pignorare, secondo voi? E sull’eventuale, mia prossima pensione? Grazie delle risposte, ciao, Andrea

  52. Salve signore io sono stata licenziata e prende il mio TFR in 12rate che ammontano a 1300euro mensili e ed stata accolta anche la mia domanda nasp volevo sapere si possono prendermi tutto il TFR è anche la nasp visto mio marito adesso e dissocupato nn so cosa fare

  53. Ho grossi debiti con banche e fisco a causa di attività alberghiera andata male coc pignoramento stabile. Ho una pensione di 1450 euro circa. Quanto mi possono trattenere e quanto mi rimane per vivere.Ringrazio e attendo una vostra risposta la mia E Mail.Cordiali saluti.
    . walter

  54. Buongiorno,
    vorrei sapere se tutte le voci dello stipendio ( es. ferie, assegni familiari, ecc..) sono pignorabili e quindi la trattenuta del quinto dello stipendio viene effettuata sul netto delle imposte o devo verificare che la trattenuta avvenga su una base di calcolo diversa?
    Essendo l’unica fonte di reddito è possibile che oltre al quinto trattenuto dal datore di lavoro la banca dove viene canalizzato lo stipendio ( già nettato della trattenuta di cui sopra ) possa essere di nuovo pignorato di un altro quinto?
    Se cosi fosse, sapete se come faccio a tutelarmi per non avere due trattenute? mi hanno suggerito di fare una carta ricaricabile sul quale canalizzare lo stipendio. Chiedo conferma che tale strumento sia effettivamente impignorabile.

    In caso di decesso, la pensione di reversibilità in capo al coniuge rimanente in vita, è pignorabile?
    Grazie per la consulenza.

  55. Ho svolto fino a qualche mese fa’ l’attivita’ di impresa edile. A causa della crisi e del mancato incasso di alcuni crediti ho cessato l’attivita’. Mi trovo ora a gestire debiti con Equitalia , Agenzia delle Entrate, fornitori per 45.000 euro. Da qualche mese ho trovato un lavoro a tempo determinato con uno stipendio sull’ordine di 1250 euro mensili.
    Ho provato a concordare una rateizzazione dei debiti ma nonostante cio’ essi ammontano a 1500 euro mensili e quindi praticamente impossibili da pagare nella mia attuale situazione.
    Chiedo quanto segue(premesso che sono nullatenente):
    vorrei onorare il piano di rientro con la Banca di circa 100 euro mensili;
    vorrei pagare gli alimenti a mia ex moglie(da cui mi sto separando) di 150 euro mensili;
    chiedo se e’ possibile cedere alla Banca ed a mia moglie 1/5 dello stipendio(appunto 250 euro) onde evitare di avere pignorato lo stipendio da altri creditori.
    Di fatto vorrei cedere volontariamente 1/5 dello stipendio alla Banca ed a mia ex moglie.
    In attesa di una vostra cortese risposta distinti saluti

  56. BUONGIORNO VORREI SAPERE SE OLTRE LO STIPENDIO CHE MI HANNO PIGNORETO IL 5% POSSONO PIGNORARE ANCHE LA 13% ESIMA E LE FERIE ? DISTINTI SALUTI RUSSO LORENZO.

  57. Salve. chiedo cortesemente un vostro aiuto per risolvere questo problema di pignoramento presso terzi Lavoro nel pubblico impiego con uno stipendio netto di circa 1400 euro in presenza di due cessioni per un totale di 500 euro..Su 1400 euro l’Equitalia mi ha imposto un pignoramento di 180 euro mensili per 60 mesi senza informarmi con una notifica dell’ato di pignoramento ..Possono farlo!?

  58. Buonasera Dottoressa, volevo un consiglio o meglio un aiuto su come o cosa devo fare, riguardo a un secondo pignoramento che mi stanno applicando sulla cessione di un quinto in busta paga, precisamente io prendo uno stipendio di 1300/1400 euro con assegni famigliari,già mi tolgono 410 euro di cessione di un quinto in busta paga,pago 650 euro di affitto più le spese famigliari per vivere ,ho moglie e un figlio di 13 anni, mia moglie ha un lavoro precario come centralinista a un call center e vi potete immaginare quanto possa prendere di stipendio ,tra le 200 a un massimo di 400 euro, quando va tutto bene.Adesso il pignoramento è arrivato direttamente al mio datore di lavoro (una bruttissima figura, infatti mi vergogno tantissimo), ed io non so cosa fare non ho i mezzi per fare qualcosa , il 08/01/2015 mi devo presentare al tribunale di Velletri innanzi al giudice , cosa posso dire o cosa posso fare per fargli capire che vorrei pagare ma non ho la possibilità per farlo, mi sono solo rimaste le lacrime per sopravvivere o forse la forza che mi dà mio figlio quella di lottare per lui per non fargli pesare nulla e crescerlo nel miglior dei modi e sperare di non rovinargli anche la sua vita, perché loro non centrano nulla .Posso secondo lei fare qualcosa e soprattutto posso presentarmi da solo innanzi al giudice, perché non ho neanche un avvocato non saprei come pagarlo oppure c’è la possibilità di trovare un avvocato da qualche parte che mi possa aiutare o consigliare al meglio.Io la ringrazio tantissimo spero in un suo consiglio Cordiali Saluti Tommaso Napolitano

  59. Salve, gentilmente volevo sapere un informazione riguardante al pignoramento che mi hanno fatto sul 1/5 dello stipendio, ogni mese mi viene tolto 205€ sulla busta paga ma la mia domanda e’… ma viene toccata anche la tredicesima? Perche’ mi sono accorta se mi hanno detratto la rata anche sulla treicesima.Grazie mille

  60. Gentilissima Dottoressa ,avendo un debito di €. 650 ,00 e considerato che non ho potuto far fronte al pagamento dopo il precetto , mi è giunto un pignoramento sulla macchina di valore sicuramente maggiore al debito e dopo i 10 gg. che mi sono stati assegnati ,non avendo provveduto alla consegna del bene , mi è giunto altro pignoramento dello stesso debito ,con blocco del conto corrente e delle carte di credito . Infine ,preciso che sul conto corrente viene accreditato lo stipendio e penso che ache quello sarà bloccato . Cosa devo fare ? Grazie mille .

  61. Buongiorno sono separato e ho due figlie minori, scrivo da Roma.
    Ho ricevuto una cartella di Equitalia dove vengo minacciato di fermo amministrativo dell’auto, alcuni amici mi dicono di verificare perchè probabilmente vista la mia condizione di separato potrei oppormi al Fermo perchè diminuirebbe (nel mio caso annullerebbe) la mia capacità collaborativa sulla cura e l’educazione delle mie due figlie abitando a più di 30km dalla casa genitoriale. Addiritura altri mi dicono che esiste una legge grazie alla quale posso chiedere che innanzitutto le mie entrate soddisfino prima le necessità della famiglia e poi i debiti.
    Dimenticavo faccio il libero professionista ed ho ricevuto anche diversi mesi fa la comunicazione del pignoramento contro terzi che EquItalia ha emesso nei confronti dell’azienda per cui lavoro…l’intimazione a non pagarmi le provvigioni perchè deve girarle interamente ad EquItalia fino all’estinzione del debito nel caso che io fatturi alla stessa per le prestazioni effettuate per loro conto. Tutto questo ha fatto si che io non ho più potuto pagare nemmeno l’inps (ero nel regime dei minimi)di questo anno. Insomma la situazione è davvero disastrosa

  62. pietro
    29/09/2015

    Da gennaio 2015 ho in corso un pignoramento per 110 euro.
    Preciso che la mia pensione è di 530 euro.
    So che ora i limiti di pignorabilità sono cambiati.
    Posso chiedere la revisione del pignoramento e a chi devo rivolgermi?
    Grazie

  63. Gentile Dottoressa,
    percepisco una pensione di vecchiaia di 500 euro e posseggo i 2/3 della casa in cui abito assieme a mio marito che ne possiede 1/3. La pensione di mio marito e’ di circa 565 euro mensili. Purtroppo siamo stati raggirati da un rivenditore di telefoni del negozio della H3G e oggi siamo debitori di circa 2000 euro almeno cosi’ ci dice la societa’ di recupero crediti che ci ha scritto. vorrei sapere se possono farci il pignoramento della pensione o peggio della casa; io sono la sola che ha sottoscritto i contratti, e se mi pignorano la pensione in che misura possono farlo. grazie

  64. Buon giorno dott.sa, volevo saper se una volta licenziato, avendo un debito con equitalia, la quale si tratteneva un decimo dello stipendio, mi può pignorare anche la naspi, grazie

  65. Salve, io ho uno stipendio di € 1613,23, com’è possibile che mi pignorano ogni mese € 796??
    Non riesco più a vivere così, sono separato, vivo solo con tutte le spese a carico(compreso l’affitto) e dovrei versare € 500 di mantenimento ai 3 figli. Si dico dovrei perché è impossibile.
    Oltre a questo ho una cessione che grava per altri € 176 soldi che ho chiesto per terapie e cure che necessitano ogni anno e nonostante questo non riesco ad ottenere un’invalidità tale da cercare un lavoro adatto alla mia condizione fisica.
    Qualcuno mi aiuta per favore a capire????

  66. Salve vorrei sapere se mio marito a già una cessione del 5 di 256 e possono prendergli anche 400€ mi può rispondere grazie

  67. Salve,sono circa 7 anni che equitalia mi pignora parte dello stipendio x debiti in gran parte
    fatti quando ero artigiano dunque i creditori sono INPS ed annessi….quello che non mi torna dopo essere andato piu’ volte da equitali di Gorizia non so che fine stanno facendo i miei soldi e di conseguenza i contributi che loro dovrebbero pagare all’ INPS dal momento che io non l’ho fatto…chiedo un aiuto.Grazie.

  68. Ho avuto una vertenza che ho perso, in attesa dell’udienza d’appello, controparte ha fatto pignoramento presso terzi della somma, che già hanno fatto. Ora mi chiedo, se nel caso l’appello è a mio favore i soldi come faccio a recuperarli, visto che l’altra parte e nulla tenente. Grazie

  69. Sulla mia pensione di 2400 euro netti, ho già la cessione di un quinto ( volontaria) per un prestito contratto 7 anni fà ed il pignoramento, per un debito verso un privato, reso esecutivo dal Tribunale, per il quale l’INPS corrisponde al creditore un importo di 400 euro mensili, a far data dal luglio 2011. Adesso una Banca mi ha fatto gli atti, dopo avermi venduto la casa, il cui ricavato non è stato sufficiente per estinquere il mutuo, con la richiesta di pignoramento del quinto della pensione.
    Io sapevo che le cessioni volontarie non contano ma, quando è in atto un pignoramento ordinato dal tribunale non possono essere richiesti altri pignoramenti a meno che non si tratti di alimenti o di debiti verso lo Stato.
    Non è più così, adesso? Mi dicono che le cose sono cambiate.
    Restando in attesa di una risposta, ringrazio e porgo distinti saluti.
    Roberto

  70. Gentile dott.sa…le espongo il problema.Mia moglie nel1999 apre un attivita poco dopo chiusa,a distanza di molti anni oggi la camera di commetcio gli pignra un quinto dello stipendio….premetto che lei guadagna 800 euro.. io non lavoro…ed ha carico tutta la famiglia oltre me anche 3figlie di cui 2 minori…cosa devo fare…e normale? Grazie

  71. Gentile Dott. ho 48anni…purtroppo sono rimasto senza lavoro,fortunatamente mia moglie lavora percependo un mensile di €800.Abbiamo 3 figlie di cui 2 minori quindi tutta la famiglia e a suo carico.unque.Nel 1999. mia moglie apre un attivita poi successivamente chiusa..oggi a distanza di tutti questi anni le hanno pignorato un quinto dello stipendio da parte dell’uffico camera di commercio…dopo tutti questi anni non ricordo se chiudemmo l’attivita…ma se anche non fosse…e possibile che questi pignorano una persona che guadagna meno di mille euro al mese con famiglia a carico? La ringrazio in anticipo

  72. Buonasera,
    complimenti per il servizio che state offrendo nell’interesse del pensionato.
    Vi prego di rispondere a questo quesito:
    Intendo cedere un quinto della mia pensione (€ 300 mensili su 1500 circa) ad una finanziaria per urgenti spese per ristrutturare la casa.
    In caso di pignoramento da parte di un creditore su quale cifra ed i quale percentuale può avvenire? Ho sentito parlare di un decimo oppure di un quinto
    fra la pensione al netto della cessione ed il minimo di sussistenza di circa €500.
    Non ho trovato riscontri certi, mi potete aiutare?
    Vi ringrazio per l’attenzione.

    Cesare Colombo

  73. Buongiorno,
    Mi scrive una società di recupero crediti incaricata da una banca che devo pagare un debito di circa 21.000 Euro. Attualmente lavoro con uno stipendio di circa 1.400 euro, pago un mantenimento per mia figlia di 400 euro/mese, non ho affitto ma l’appartamento che occupo è stato ceduto all’asta e dovrò abbandonarlo a breve dovendo quindi sobbarcami delle spese di affitto; non ho proprietà di nessun tipo, tantomeno titoli, investimenti, ecc.

    – Il recupero crediti in questione può pignorare il quinto dello stipendio?
    – Se si, ci sono dei limiti all’importo pignorabile in base al reddito o verrà trattenuto in ogni caso la somma pari al quinto?
    – C’è una qualche possibilità di evitare o ridurre al minimo questo prelievo forzoso?

  74. Ciao sono Giovanna sono divorziata con due figli in fase divorzio ho bloccato il mantenimento di euro 400 in ditta dato che non lo percepito come non ho mai percepito le spese extra ora il mio ex marito si vuole licenziare volevo chiedere se ho diritto a una parte del Tfr e cosa devo fare

  75. Da poco ho vinto verte za lavoro per mancata corrispondenza TFR solo che per recuperarlo il giudice ha pignorato pensione mio datore lavoro andando a prendere 60euro al mese su 9000,00 totali. Adesso può inps farmeli recuperare tutti in una volta sola ?grazie atte do risposta

  76. vorrei fare una domanda io e mia moglie abbiamo in atto un pignoramento dello stipendio per pagare le spese giudiziarie di due processi uno civile e uno penale l’avvocato della contro parte non ha voluto assolutamente incontrarci per poter fare un accordo per saldare le due pretiche nonstante abbiamo inviato al suo studio una raccomandata con un offerta per chiudere la pratica senza pignoramenti, non ci anno risposto e ci hanno rimandato indietro la raccomandata con la scritta RIFIUTO…. ora visto che io pago completamente il penale mentre mia moglie completamente il civile nello stesso momento e chiaro che ci troviamo in grossa difficolta economica a fine mese…… con l’aiuto di amici siamo disposti a pagare prima dell’udienza che si terra tra 5 mesi possiamo contattare il giudice e chiedergli di farci i conteggi per saldare le due pratiche visto che la controparte non vuole assolutamente accordi…..grazie aspetto un riscontro grazie

  77. Gent.ma Dottoressa,
    ho ricevuto di recente un pignoramento presso terzi dello stipendio in altre parole il blocco totale dello stipendio. Succede che io ho il pagamento del mutuo e la banca ovviamente si trattiene la somma equivalente per il pagamento della rata. La restante somma è bloccata.
    Ho provveduto ad anticipare parte delle somme con grande fatica chiedendo prestiti a parenti. Nonostante tutto l’avvocato della controparte non ha ancora provveduto alla richiesta di rinuncia come aveva promesso di fare. E’ possibile tutto questo? Ho detto che avrei provveduto a saldare tutto il debito se mi avesse sbloccato il conto. Nulla. E’ possibile pignorare totalmente lo stipendio? Attendo una sua risposta. Grazie.

  78. Salve, volevo chiederLe la seguente problematica che sto vivendo.
    Un mio famigliare mi fece fare un prestito perché lui non poteva, in breve, lui non ha pagato più e a me mi arrivò la lettere che stavano procedendo con il pignoramento presso terzi. Ho presenzito alla causa nel mese di settembre 2014 con la mia amministrazione. Il Max che potevano pignorarmi era 150 euro. Il giudice disse Le faremo sapere. Ad oggi non ho saputo ne tantomeno ricevuto nulla. Il fatto è che sullo stipendio ho una trattenuta di 150 chiamata cautelativa. Volevo sapere se è normale tutto questo e se dopo tutti questi mesi (8) posso chiedere il riaccredito delle somme sottrattomi. Grazie per la preziosa informativa.

  79. Ho subito il pignoramento di 1/5 del mio stipendio a causa di una condanna al pagamento delle spese in una causa che é tutt’ora in corso in quanto appellata, da diversi mesi sul cedolino compare la voce “pignoramento” e gli ammontari ripartiti per i diversi pignoranti citati nella istanza di assegnazione; non essendo capace a calcolare l’ammontare, comprensivo di IVA CAP ecc. posso chiedere alla mia azienda di produrmi periodicamente un promemoria ?

  80. Buona sera dottoressa, anni fa’ ho preso un finanziamento da una finanziaria, e sono circa 13 anni che non lavoro, abbiamo perso la casa e ho avuto un infarto piu’ altri aggravamenti, ora a breve saro’ trapiantato , il cuore che e’ ridotto male, la finanziaria si e’ presentata giorni fa’ e ci a intimato a pagare il residuo di 14,000,00 euro, e’ vero che i miei debiti potrebbero passare ai figli? La prego mi aiuti con qualche consiglio.

    Distinti saluti

    Lindozzi Roberto

  81. Buongiorno, vorrei un consiglio. La mia famiglia è composta da me mio marito e due bambini. Sono proprietaria di un negozio che ho messo in affitto e grazie all’affitto che percepisco pago il mutuo del negozio le bollette etc.. vivo in affitto.. da circa un anno non riesco più a pagare l’affitto perché mio marito è rimasto senza lavoro e l’unica entrata che abbiamo e’ cio che l resta dell” affitto del negozio dopo aver pagato il mutuo! Il padrone di casa ci ha dato lo sfratto e in più ha fatto il pignoramento presso terzi pignorandomi la cifra totale dell’ affitto che percepisco.. ora quindi non posso più pagare il mutuo e non ho più soldi per mantenere me è la mia famiglia… ma poteva farlo? Non dovrebbe essere al massimo un quinto dello stipendio ( o credito) pignorabile?? Vorrei capire, purtroppo non ho i soldi necessari a chiedere una consulenza ad un avvocato. Non ho nemmeno i soldi per mantenere la mia famiglia ( ho solo 1000 euro che avevo messo da parte).. Ringrazio in anticipo per il vostro aiuto.

  82. io il mese di marzo ho preso di pensione 973,00€ il mese d’aprile 804,00€ e quello

    che non capisco e vorrei capire che l’inps trattiene i soldi senza chiedere il cliente

    e’ d’accordo , neanche una riga x avvertire. secondo me dovrebbe essere il giudice a

    decidere sentndo le parti. come io venissi all’ inps e direi il tale mi deve dei soldi

    e voi me li daste. fatemi sapere a chi li date grazie.

  83. Egr,Dott.ssa

    Gentilissima Dottoressa buongiorno.
    Sono in fase di separazione , il mio stipendio è di 1500,00euro netti al mese ho il quinto dello stipendio pignorato da una banca che mi ha prestato dei soldi per aprire un’attività,che poi è stata chiusa x crisi, quindi 1250,00 la richiesta della mia separazione da parte di mia moglie sono di 800,00 euro al mese. Ho perso la casa venduta all’asta dal Tribunale e la banca che mi aveva prestato i soldi deve rientrare ancora di 100.000,00 euro e vuole anche lei rifarsi con un quinto dello stipendio. Come posso fare? Posso oppormi? Se loro non sono rientrati con i soldi non è colpa mia. Mi Potrebbe dare un consiglio?
    La saluto e la ringrazio anticipatamente.
    Ciro Carotenuto

  84. SALVE A TUTTI ,UNA DOMANDA ,SE POSSIBILE MOLTO CHIARA COME
    ESCAMOTASC PERDONATE I MIEI ERRORI ..ECCO IL DUNQUE ,A SONO IN SEPARAZIONE DA CIRCA 15 ANNI 18 MESI DI MATRIMONIO E 2 FIGLI DA 200MILA A 400€ A 450€ SONO DISOCCUPATO DAL 1997 IN QUANTO EX TRASFERTISTA CAPO CANTIERE NAVALE ELETTRICISTA AD OGGI RIUSCIVO A RACCIMOLARE QUALCHE COSINA PER GLI ASSEGNI MA CI E STATO QUALCHE AMMANCO VERO MA IDIOTAMENTE MOLTE VOLTE è CAPITATO CHE DAVO I SOLDI A MONO SENZA VAGLIA PERCHE NON AVEVO NEANCHE I SOLDI PER FARE IL VAGLIA ,NEGLI ANNI MI CI SI E AGGRAVATA LA COSA PERCHE RITORNATO A CASA DA MIO PADRE E CON 750 EURI DI PENSIONE NON SI CAMPA BENE VITTO E ALLOGGIO BUON ANIMA DI MIO PADRE MI DAVA QUESTO AIUTO MA NON POTEVA DI PIU ESSENDO PERSONE DI CHIESA E DI MODESTA CAPACITA ECONOMICA ABBIAMO SOLO UNA CASETTA CHE IO HO EREDITATO MA LEI DOPO CHE E VENUTA SENZA INVITO A BESTEMMIARE A CASA MIA SUL LETTO DI MORTE DI MIO PADRE DICENDO IN ITALIANO NON IN NAPOLETANO QUESTA E LA FINE CHE TI MERITAVI ALBERO MARCIO POI VEDIAMO CHE FINE FA IL TUO FRUTTO LA SCARAVENTATA FUORI DALLA PORTA COMPRESA LA PROLE ,MA LEI SI E ACCANITA SULLA CASA E ME L’HA FATTA PIGNORARE ED ORA DE PAGARE GRAZIE AD UN GIUDICE CHE HA DETTO CHE DOVEVO ANDARE A RUBARE PER SOSTENTARE I FIGLI PROBABILE SIA GIUSTO MA DI MIA INIZIATIVA QUESTO GIUDICE CHE E RIDICOLO SIA COME PERSONA CHE COME COGNOME CHIAPPETTA CORROTTO COMQUE LEI E RIUSCITA A DIMOSTRARE IL CREDITO MA IO CHE NON LAVORO E VADO A MANGIARE ALLA CARITAS DI NAPOLI COME DEVO FARE MA E POSSIBILE CHE DEBBA VENDERE LA MIA CASA VISTO CHE LA EX E POSSEDENTE DI TANTI IMMOBILI E PRENDE UNO STIPENDO DI 2500€ MA CHE RAZZA DI LEGGE è DATEMI UNA MANO SE POTETE E POSSIBILE VI RINGRAZIO TANTO ..ROSARIO DA PORTICI.

  85. Buongiorno.sonodipendente di un azienda meno di 12 dipendenti .ho 3 figli e moglie a carico per motivi di calo lavoro e casssa integrazione e malattia . Ho ernia al disco sono stato operato 2 volte e non sto bene ancora .ho avuto lo sfratto e mi hanno pignorato Ho un debito di 15.000 € mi stanno togliendo un quinto dello stipendio .
    Ho 10.000€ di tfr lordi se mi licenzia il datore di lavoro o mi dimetto io e non ho pagato il depdebito che fine farà il mio tfr . Verra dato tutto al proprietario o solo 1 quinto

  86. Buongiorno.sonodipendente di un azienda meno di 12 dipendenti .ho 3 figli e moglie a carico per motivi di calo lavoro e casssa integrazione e malattia . Ho ernia al disco sono stato operato 2 volte e non sto bene ancora .ho avuto lo sfratto e mi hanno pignorato Ho un debito di 15.000 € mi stanno togliendo un quinto dello stipendio .
    Ho 10.000€ di tfr lordi se mi licenzia il datore di lavoro o mi dimetto io e non ho pagato il depdebito che fine farà il mio tfr . Verra dato tutto al proprietario o solo 1 quinto

    togliendo

  87. Buongiorno, vorrei sapere cosa prevede la legge in termine di pignoramento pensione ,
    dal momento che ho attualmente in essere il pignoramento stipendio presso terzi di 1/5, con le somme gia’ assegnate dal giudice tenuto conto della coesistende cessione di 1/5.
    Poiche’ l’ importo della pensione sara’ sicuramente inferiore all ‘ importo dell’ ultimo stipendio percepito , come si comportera’ l’INPS in merito al calcolo dell’ importo da pignorare in tal senso. cosa pvede la legge ??
    Si ringrazia.!

  88. BUON GIORNO,PER VARIE VICISSITUDINI,HO UN DEBITO DI CIRCA 30’000 EURO,CON DELLE FINANZIARIE,H GIà 2 CESSIONI DEL QUINTO DELLO STIPENDIO,SONO DIPENDENTE ULSS. MIO MARITO è INVALIDO ALL’80 E DISOCCUPATO.QUINDI VIVIAMO CON CIRCA 800 EURO AL MESE.HO RICEVUTO UN RACCOMANDATA DAL TIBUNALE ,NELA QUALE LEGGO CHE HANNO CHIESTO IL PIGNORAMENTO DELLO STIPENDIO PRESSO IL MIO ENTE,E CHE è FISSATA UN’UDIENZA PER APRILE.VOLEVO SAPERE SE POSSONO FARMI UN’ULTERIORE TRATTENUTA SULLO STIPENDIO,AVENDO GIà LO STIPENDIO IMPEGNATO DI 2/5.GRAZIE.

  89. salve mi hanno pignorato la casa come adesso devo 130000€. Alla banca cosa possono fare per farmi pagare a pignorare il mio conto corrente o a pignorare lo stipendio volevo sapere cosa ne pensi alla mia posizione cosa mi aspetta grazie

  90. buona sera la mia storia e’ un po’ lunga e complicata cerchero’ di essere breve e conciso

    ho 59 anni e un lavoro con contratto a tempo indeterminato a giugno 2014 mi hanno pignorato il quinto dello stipendio (una finanziaria che ha comprato il debito dauna banca mia creditrice)

    nel 1990 sono fallito come s.n.c. e ho perso tutto coinvolgendo anche i miei famigliari
    a marzo 2014 e’stato chiuso il fallimento i miei fratelli hanno ottenuto l’esdibitazione io no poco dopo e’ arrivato il pignoramento

    sono separato da ottobre e vivo da solo (affitto bollette macchina e vitto)

    avete qualche consiglio???

    p.s.
    Lei dice di rivolgersi a degli esperti in materia ….ha dei nomi????………io sono ignorante in materia e ho pochi soldi per le parcelle

    grazie mille

    romano

  91. Circa 6 anni fà ho effettuato la “cessione del quinto” e da allora l’importo della mia pensione di circa 1000 euro è sceso a circa 900. Ora un’agenzia di recupero crediti che agisce per conto di una banca di cui io sono in effetti debitore moroso annuncia di rifarsi direttamente sulla mia pensione. Domando: l’importo che l’agenzia può pignorare è 1/5 dell’importo che rimane della pensione dopo aver detratto la rata per la restituzione del quinto oppure può pignorare solo 1/5 del totale meno la rata mensile relativa alla cessione ottenuta? Grazie e saluti.

  92. Buonasera,sono una pensionata di 94 anni e percepisco circa euro 2.500,00 al mese con i quali devo mantenere anche mia figlia (separata dal marito).. Non ho potuto pagare i canoni di locazione,per cui,il proprietario mi ha fatto lo sfratto. Per i canoni non pagati,nonostante io abbia la mia età,il creditore può pignorarmi il 5° della pensione ? Grazie. Resto in attesa di notizie

  93. Buongiorno,

    mi è arrivata una notifica di pignoramento presso terzi, pertanto da questo mese mi decurteranno un quinto dello stipendio. Ogni anno percepisco un bonus, e a breve mi arriverà anche quest’anno, volevo sapere se anche il bonus è pignorabile x un terzo?

    Grazie mille.

    Giorgia

  94. buon giorno, ho ricevuto un decreto ingiuntivo contro terzi la mia pensione di euro 347.00 nel decreto e specificato che tutte le somme da percepire non vengano erogate sino alla sentenza che sara giorno 2 marzo di questo anno ma ciò significa che l’ente erogatore non mi paga la pensione ho si trattiene soltanto il 5° grazie per la risposta e invio cordiali saluti antonino

  95. Sono usufruttuaria di un immobile ceduto in locazione ad un cittadino extra comunitario che vi abita con la propria famiglia. Da sei mesi non paga il canone di affitto per cui ho dato incarico ad un legale del luogo di iniziare la procedura di sfratto.
    Questo tizio percepisce una pensione per il figlio minore sordomuto. E’ possibile procedere al pignoramento di parte della pensione?

  96. Buonasera Spett.ma Dottoressa,
    mio malgrado e per eventi umanamente imponderabili , mi trovo in una situazione particolare.
    Specifico che e’ la prima volta in assoluto che mi capita .
    Avevo delle entrate molto alte , ho contratto con istituto bancario un mutuo per anni 10 , a tasso variabile , decorrente dall’Ottobre 2010 per acquisto immobile come II^ casa , a me intestato con rata attuale di € 668.71 .( disabitato in quanto da ristrutturare e privo di mobili od altro).
    Nel 2011 ho contratto con lo stesso istituto bancario mutuo per anni 20 , a tasso variabile , per acquisto abitazione principale intestato a mia moglie , decorrente dal Novembre 2011 , con rata attuale di € 534,42 .(nella quale abitiamo con un figlio di anni 20 , diplomato , disoccupato).
    Nel Novembre 2012 , ho necessariamente dovuto ricorrere alla Cessione del V° dello stipendio , che era gia’ diminuito notevolmente , con una finanziaria , pago rata fissa di € 350,00 per anni 10 decorrente dal Dicembre 2012.
    Nel Gennaio 2013 , purtroppo la situazione peggiorava ulteriormente , in quanto venivo posto in pensione per inabilita’ permanente , di conseguenza l’importo diminuiva ancora di molto .
    Nel mese di Febbraio 2014 , si verificavano avversita’ atmosferiche eccezionali che , causavano il diveltimento parziale del tetto dell’immobile di mia proprieta’ , i materiali cadevano in strada , danneggiando l’auto di un signore , al quale facevo riparare il mezzo, presso un carrozziere di sua fiducia e pagando nel mese di Marzo 2014 .
    Lo stesso si rendeva disponibile a riparare il mezzo per la somma totale di € 1.400,00.
    Consegnavo nelle di lui mani , ed in presenza del proprietario del veicolo la somma di € 400,00 in contanti e n. 3 assegni bancari di € 400,00 , € 400,00 ed € 200,00, senza luogo e data di emissione , con il patto che non li avrebbe presentati all’incasso e che mi avrebbe restituito i titoli quando gli avrei portato la cifra in contanti.
    Specifico che abitiamo in paesi diversi.
    Purtroppo , per varie situazioni negative , conguagli molto sostanziosi di utenze del gas ed elettriche relative alla casa di abitazione , fatture bimestrali da pagare oltre ai conguagli , chiedevo allo stesso di pazientare , comunicandogli anche di aver messo in vendita alcune mie proprieta’ e che gli avrei saldato il tutto al piu’ presto .
    Lo stesso accettava e nel Giugno 2014 , mi offrivo di portargli € 200,00 , lo stesso li rifiutava , dicendo che avrei dovuto portargli almeno € 500,00 – 600,00 , sempre gentilmente , lo mettevo al corrente che non disponevo della cifra richiesta.
    Il tutto si e’ prolungato fino al mese di Ottobre 2014 , quando mi inviava una mail nel quale diceva che , entro fine anno se non avessi saldato il conto , avrebbe portato gli assegni all’incasso ed avrebbe emesso relativa fattura , gli rispondevo che avrei fatto di tutto per soddisfarlo .
    Il 21 Novembre 2014 , senza avvisarmi , lo stesso presentava gli assegni all’incasso , con conseguente avvio del protesto.
    Il 20 Dicembre 2014 , mi veniva notificato l’Atto di Precetto dal suo Avvocato , per la somma totale di € 1.350,65 .
    Purtroppo a tutt’oggi sono impossibilitato a far fronte a questa emergenza e sara’ avviata la procedura di pignoramento .
    Sono proprietario in comproprieta’ per 1/4 di un terreno agricolo con vincoli nel centro abitato di una localita’ di mare .
    Considerato che , pago € 668,71 + 534.42 mensilmente alla banca , € 350,00 li trattiene l’INPS come quota della cessione del V° che versa alla finanziaria , per un totale di € 1.553,13 .
    Faccio presente che percepisco € 1.473,50 netti , dal quale detratti € 350,00 , arrivano sul conto corrente bancario € 1.123,50 che non bastano a coprire le 2 rate dei mutui.
    Alla luce di quanto suesposto , gradirei conoscere , come verra’ effettuato il pignoramento e per quale percentuale .
    La ringrazio per l’attenzione che vorra’ prestarmi , ed in attesa di suo gentile , cortese e gradito riscontro , invio Cordiali Saluti .

  97. sono un cassaintegrato per dei debiti del 2002 passsati dalla finanziaria a società di recupero crediti mi hanno pignorato lo scorso anno il c/c postale adesso il legale che li rappresenta mi ha fatto un ulteriore pignoramento sullo stesso decreto ingiuntivo per soddisfare la sua parcella ed ha fatto un altro di pignoramento gravando la somma che gli spetta 1930 euro sul saldo disponibile del c/c/postale sul saldo di un libretto postale vuoto e pignorandomi 1/5 della cassaintegrazione può farlo ciontemporaneamente su tutto

  98. buongiorno! volevo sapere se sulla busta paga di 1300 euro mi stanno gia trattenendo 1/5
    cambiando contratto di lavoro( cioè mi riducono le ore di lavoro) il mio stipendio sarà intorno a 600 compreso di assegni famigliari , anche su questo stipendio mi continueranno a togliere 1/5?se si l’importo sarà nuovamente calcolato o il 1/5 sarà lo stesso importo?
    grazie per l’attenzione !

  99. mi hanno pignorato il quinto dello stipendio (1300 € ) da una finanziaria che ha acquisito il debito che ho fatto prima del 1990 (uno dei tanti debiti) con un fallimento ( chiuso nel2013) il 20-1-2015 va l’udienza in ottobre 2014 mi sono separato ho affitto + vivere+ causa con ex+bollette……cosa si puo’ fare?????????????

  100. Vorrei sapere se sono debitore di Equitalia ed ho uno stipendio di 600,00 euro mensili, che importo può pignorare Equitalia? O meglio qaul è il minimo di soppravvivenza considerato per non avere il pignoramento dello stipendio?
    Grazie

  101. Mi é arrivata un ingiunzione con 5 giorni di tempo per pagare,non avendo pagato dopo7giorni é arrivata sul luogo dove lavoro un atto di pignoramento aumentato di 160 euro x le spese di accertamento é giusta la procedura?o per questo tipo di atto ci vuole una sentenza? Grazie mille!

  102. Gent.ma Dr.sa
    ho effettuato una cessione del quinto della mia pensione INPS (circa 1.000 euro) in data 04 nov. 2013 (inizio trattenuta 01/2014).
    In data 16 giugno 2014 ho subito, dal Tribunale di Rieti, un pignoramento di un 1/5 della mia pensione dovuto dal terzo pignorato (INPS) al debitore esecutato (persona privata).
    Tenendo conto che la cessione è stata calcolata ed autorizzata (da INPS) per euro 200,00, mi sono state addebitate (da marzo 2014) circa 73 euro. Inoltre, la quota rata è stata decurtata di circa 13 euro.
    Tutto ciò senza darmene alcuna notifica.
    Ora, la banca che mi ha corrisposto la cessione e che mi paga l’importo della pensione, richiede la restituzione degli importi, da marzo a dicembre, detratti dall’INPS di queste rate e di quelle in avvenire fino a fine trattenuta (nov 2017).
    Da un sito ho rilevato che: “la pensione mensile è pignorabile nei limiti di 1/5, al netto delle ritenute di legge e/o delle precedenti cessioni volontarie, nonché della cosiddetta esigenza minima vitale”; Le richiedo se è corretto quanto sostiene l’INPS, cioè che i pignoramenti del tribunale hanno precedenza.
    Perché detraggono un importo a quanto già ceduto e non a quello dell’esecuzione?
    In questo modo mi hanno fatto inadempiente e quindi default !
    Quale legge contempla le mie o le loro contestazioni? Qual è la cosa più giusta?
    Le sono grato di una Sua cortese risposta. Gradisca auguri per le imminenti Festività.

  103. Buongiorno, avendo il 1/5 stipendio oggetto di pignoramento in attesa della udienza davanti al giudice x la dichiarazione del terzo, cosa succede se nel frattempo
    sopraggiunge una altra notifica di pignoramento presso terzi, ?
    come si comporta il datore di lavoro x legge ?
    Puo’ il datore di lavoro trattenere un altro 1/5 dell stipendio gia’ pignorato in attesa della ulteriore udienza del giudice per il pignoramento successivo ?
    Come si comporta il datore di lavoro in tal caso,? e cosa risponde al creditore
    del secondo pignoramento dopo la notifica ?
    Si ringrazia per la risposta via email
    Cordiali saluti

  104. Salve! Io chiedevo … Mio marito( causa crisi) ha chiuso la sua ditta 2 anni fa lavora come operaio . Ha a carico me ( moglie) e 2 figli ( una certificata 104)… ️️Nn ha più pagato finanziarie e tasse vecchie X forza maggiore…. Gli piglioreranno il quinto dello stipendio …. Ma a casa corriamo che tipo di rischio( ️️nn abbiamo nulla di valoroso….) ne immobili…. Zero in pratica!che tempistica c’è ??? La saluto

  105. nell’articolo sopra viene detto che la percentuale di 1/5 ha subito variazioni in base al reddito dell’individuo, vorrei quindi informare il mio datore di lavoro della percentuale che povrà trattenere sul mio stipendio… a quale articolo di legge o circolare esplicativa posso fare riferimento?
    grazie

  106. Grazie per questo bell’articolo che ci aiuta a capire meglio certe brutte situazioni…

  107. Gentilissima Dottoressa buongiorno.Sono anch’io un’Insegnante in pensione epperpiu’ invalido al 60%,ma adesso che mi fanno la 4.ta operazione (dall’aprile dell’anno scorso..)chiedero’ l’accompagnamento.La disturbo xche’ ,un “‘amico” Avvocato, che ha fatto solo le ultime 3-4 udienze, x poco + di 1000€ e che pretendeva,oltre ai quasi 1500€ gia’ presi,(ma che non ho ricevuta),non essendomi potuto presentare e difendere davanti al Giudice di Pace causa un’ intervento chirurgico urgente,( li’ voleva gia’circa 5000€) mi ha fatto fare dal Giudice un pignoramento presso terzi di 8.000€ e +. In + ha fatto la stessa cosa anche il fratello, che ha solo fatto 1 lettera ai Carabinieri xche’ mia moglie non mi aveva fatto vedere il figlio + sostituito il fratello ad una delle 4 udienze, ed anche lui pretende + di 8.000€ . Ad ottobre sono andato in banca e tutta la mia pensione era stata pignorata e cosi’ sara’ x ogni mese sino all’udienza che e’ fissata a meta’ maggio. Io non ho altre fonti di reddito e gia’ il quinto va x i figli. Il mio Avvocato che e’ amico di costui gli ha proposto di diluirmi i pagamenti e di far sospendere il provvedimento e sapro’ solo stassera. DOMANDE 1.a ): PUO’ IL CREDITORE FAR SOSPENDERE IL PROVVEDIMENTO ?…2 da.) e’ legittimo che il Giudice mi faccia pignorare TUTTA la pensione ? Grazie e scusi x il disturbo L:D:G

  108. sono un’insegnante, ho uno stipendio di circa 1500 euro, sul quale gravano 2 prestiti (una cessione di quinto e un prestito) per un totale di circa 500 euro mensili, mi possono pignorare ulteriori somme? Ho trovato scritto su internet che da gennaio 2013 la percentuale di pignorabilità si è abbassata ad 1/10 per coloro che percepiscono uno stipendio fino a 2500 euro, è vero? Nello specifico ho un debito con l’Agenzia delle Entrate, cosa andranno a pignorare prima? Stipendio, auto, terreno, mobili………(case non ne ho…per fortuna….)
    Grazie per la Vostra consulenza

  109. EG.. DOTT.SSA… HO GIA’ UNA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO ANCORA XNNOVE ANNI.. POSSONO PIGNORARMI ANCORA LO STIPENDIO X DEBITI CORRELATI CN.LA EX MOGLIE DI SOLDI DATI IN.PRESTITO DAL FRATELLO CHE SN STATI SCRITTI NELLA SEPARAZIONE? PRECISO CHE IL.MIO DEBITO NN TRATTA ASSEGNI DI MANTENIMENTO O DEBITI ESATTORIALI…GRAZIE

  110. Gentilissima Dottoressa avendo già due cessioni sulla busta paga che già assorbono 1/5 dello stipendio, quanto può essere la quota di un eventuale pignoramento sulla mia busta paga per un prestito di 5000,00 euro? Grazie

  111. MI hanno pignorato in toto il conto corrente postale dove vengono accreditati stipendio già decurtato di cessioni(sono insegnante,stipendio netto euro 825) e pensione di reversibilità( euro 470 nette con cessione) la mia casa è all’asta (terza 17 settembre))

  112. dottoressa se un cittadino ha gia pignorato un quinto da parte di equitalia puo’ equitalia bloccare anche il conto corrente e lo stipendio?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here