La giostra dei test preselettivi del Tirocinio Formativo Attivo sta volgendo al termine e, come purtroppo d’abitudine, si accavallano proteste, minacce di ricorso e sfilano gli strafalcioni del ministero, mentre i candidati attendono con ansia i risultati.

Domani si chiudono ufficialmente le prove di ammissione al Secondo ciclo Tfa per l’anno 2014, con centocinquantamila in gara per ottenere l’abilitazione all’insegnamento, riservata a meno di 30mila fortunati.

Dopo il primo ostacolo della prova a risposta multipla, però, gli iscritti diminuiranno in maniera sensibile nell’esame vero e proprio che andrà in scena in autunno, secondo quanto disposto dal calendario stilato dal Miur.


Nel frattempo, con quasi tutti i test preliminari conclusi, Facebook sta diventando la piazza d’incontro di tutti gli aspiranti docenti che segnalano errori e sviste più o meno imbarazzanti da parte del Ministero: numerosissime le adesioni, infatti, ai collettivi che si propongono di ricorrere contro il Ministero per supposti errori nella somministrazione dei quesiti.

Alcuni di questi, sono stati anche resi pubblici e poi ripresi dai siti specializzati. Ecco qualche esempio:

In quale periodo nasce la corrente simbolista? 
A) Nella prima metà dell’Ottocento
B) Nella seconda metà del Settecento
C) Nella prima metà del Novecento
D) Nella seconda metà dell’Ottocento

Dove il ministero suggeriva come risposta corretta la A, mentre in realtà sarebbe la D. Oppure:

La texture è: 
A) un motivo decorativo a rilievo
B) la decorazione floreale delle pareti
C) la caratterizzazione regolare delle superfici
D) la traccia lasciata dallo strumento

dove, a parere dei candidati, non ci sarebbe una reale risposta giusta ed esaustiva.

Questi sono solo due casi tra tanti, diffusi dal gruppo che si sta organizzando per muovere in relazione alle prove per le classi di concorso A025/A028. Come questo, che è forse il più organizzato, però, stanno sorgendo altri sodalizi tra candidati, che hanno intenzione di non passare sotto silenzio gli sbagli più clamorosi del Miur.

Intanto, sul sito ufficiale, si continuano a pubblicare le risposte corrette ai test delle singole classi, di modo che tutti i partecipanti al concorso possano verificare di persona il proprio risultato, inattesa dell’ufficializzazione.

Ricordiamo che i posti messi a disposizione per il Secondo Ciclo del Tfa 2014 sono 22mila per le cattedre ordinarie e poco più di 6mila per chi intenda occuparsi del sostegno.

Di seguito tutti i consigli per preparare al meglio l’esame del Tfa:

Vai allo speciale Tfa 2014

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteVersamento delle ritenute previdenziali a carico dei lavoratori dipendenti: l’imprenditore fallito non è esonerato
Articolo successivoRiforma Pa, ritardo in Commissione: tremano i Quota 96

1 COOMENTO

  1. Salve, vorrei segnalare alcune anomalie riguardanti il TFA di tedesco (A545 546).
    La domanda 47 non è ben formulata poiché dal Duden è possibile trovare anche: “eine Prufung ablegen/machen”, discutibili le risposte del Miur alle domande 54-56-60 nel testo in lingua italiana.
    Le “iniziative analoghe” si possono riferire a quelle del primo e secondo ciclo, la “problematica” può essere il conflitto ideologico e gli “strumenti amministrativi” possono essere le risorse finanziarie (alla riga 38 si parla di “povertà di risorse economiche”).
    E’ possibile rivedere le risposte?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here