Il Tirocinio formativo attivo 2014 è pronto al via. Mancano pochissimi giorni e poi, in tutte le regioni d’Italia, partirà l’agognato concorso per l’abilitazione degli insegnanti, atteso da ormai un anno per la sua seconda edizione.

Ormai è davvero tutto pronto alla partenza degli esami: è quasi completo anche l’elenco delle sedi in cui si terranno i test preselettivi, in programma da lunedì 14 a giovedì 31 luglio.

Il primo filtro servirà per sfoltire la lista dei tantissimi candidati in cerca di abilitazione all’insegnamento, dopo che il Miur ha varato – forse per l’ultima volta – il Tfa promesso dall’ex ministro Maria Chiara Carrozza.

Secondo le indicazioni rilasciate in questi mesi dall’attuale titolare del dicastero sotto il governo Renzi, Stefania Giannini, infatti non dovrebbe essere più perseguita l’abilitazione per mezzo dei Tirocini formativi attivi indetti nelle sedi degli atenei o degli istituti di scuola superiore. Dall’anno prossimo, infatti, dovrebbe essere indetto un nuovo concorso scuola, non appena sarà archiviata la pratica Tfa.

Arrivano anche le sedi delle prove in Emilia-Romagna

I.S. “Belluzzi – Fioravanti”
Via G. D. Cassini, 3 – 40133 BOLOGNA

I.T.C.S. “Rosa Luxemburg”
Via dalla volta 4 – 40131 Bologna

Liceo scientifico “Copernico”
via Garavaglia 11- 40127 Bologna

Qui le altre sedi e le date delle prove suddivise per classe

Nel frattempo, però, le attenzioni di tutti gli aspiranti docenti sono rivolte verso la girandola del test preselettivo, che avverrà nei prossimi giorni secondo il calendario diramato dallo stesso Ministero. Per ogni classe di abilitazione, infatti, è stabilita una specifica convocazione a seconda delle regioni di appartenenza.

Intanto, il Miur ha diffuso per mezzo del portale sui Tfa un video di esemplificazione su quello che  a partire da lunedì i candidati si troveranno di fronte nello svolgimento delle prove relative al Tfa.

Quello in arrivo, comunque, sarà soltanto il primo step in vista del concorso vero e proprio che si terrà in autunno. I posti messi a disposizione da parte del governo sono circa 29mila, tra insegnanti ordinari e coloro che hanno preferito optare per il sostegno, a fronte di 150mila domande pervenute nei tempi previsti dal bando del Secondo ciclo Tfa.

Un vero e proprio boom di richieste, insomma, che dimostra come, per molti, quella attuale sarà l’ultima opportunità di accedere alla cattedra tramite l’abilitazione riconosciuta nel Tfa. Una porta che,a  sentire il governo in carica, dovrebbe chiudersi per lasciare spazio alla selezione classica tramite pubblico concorso aperto a tutti, ma in cui, c’è da scommetterci, abilitati e vincitori dei Tfa già realizzati, avranno una riserva di posti dedicata.

 

QUI TUTTE LE INDICAZIONI SULLE SINGOLE CLASSI

 

Tirocinio Formativo Attivo - I test per la prova di valutazione delle competenze in ingresso

Tirocinio Formativo Attivo - I test per la prova di valutazione delle competenze in ingresso

Giuseppe Cotruvo, 2014, Maggioli Editore

Il volume è indirizzato a quanti intendono accedere al Tirocinio Formativo Attivo ed intendono prepararsi alla prova di valutazione delle competenze in ingresso. Seguendo fedelmente le indicazioni del Decreto 10 settembre 2010, n. 249, il testo si focalizza sui quesiti volti a verificare le...




CONDIVIDI
Articolo precedenteProcesso amministrativo telematico: cosa cambia con il DL n. 90\2014?
Articolo successivoRiforme: cosa cambia per Senato, referendum e Quirinale

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here