Dopo la chiusura delle Borse di oggi verranno svelati i nominativi per le cariche di vertice presso le principali società partecipate dal Tesoro: Eni, Enel, Finmeccanica, Terna e Poste.

Il Governo Renzi ha atteso proprio la chiusura delle Borse attendendo così anche il rientro del Ministro dell’Economia Padoin.

Da settimane il Premier Renzi ripete che “Sarà una scelta all’insegna della discontinuità” e che grande rilevanza verrà data alle quote rosa.

Tuttavia tali buoni propositi non sono in sintonia con le voci di corridoio che sembrano far pensare all’ennesimo giro di valzer di nomi  e poltrone.

Per questo motivo, Open Media Coalition ha attivato una petizione per chiedere al Presidente del Consiglio di adottare un codice per le nomine di tutte le cariche pubbliche capace di garantire davvero trasparenza, meritocrazia ed indipendenza.

Open Media Coalition fa presente che in Inghilterra, c’è un’apposita Authority che sovrintende a tutte le nomine pubbliche, supportata da un Codice che regolamenta le suddette nomine, per garantire che il metodo di selezione sia al di sopra di ogni sospetto, sottraendole così al potere dei Ministri.

Pertanto si auspica che tale sistema possa venire replicato anche nel nostro Paese.

Basterebbe poco:

  • Massima pubblicità possibile della selezione in corso per garantire al più alto numero di candidati di partecipare;
  • pubblicazione preventiva dei criteri di selezione;
  • rigore scientifico nella composizione della short list dei candidati tra i quali ai Ministri tocca poi procedere alla nomina.

Le nomine così facendo sarebbero soggette soltanto a tre criteri guida: merito, imparzialità e trasparenza.

Credo che valga la pena provare a cambiare le regole del gioco anche in Italia per questo ho firmato  anch’io la petizione.

Per aderire leggi il manifesto

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome