Si avvicina a grandi passi un appuntamento atteso da migliaia e migliaia di cittadini da nord a sud: il maxi concorso dell’Agenzia delle Entrate, annunciato per il prossimo mese di giugno 2014.

Saranno 1100 le nuove assunzioni a tempo indeterminato  nell’ente che si occupa di regolamentare la riscossione dei tributi, e, per questo, verranno bandite selezioni in tutta Italia, per  vari uffici territoriali e diverse figure professionali che andranno a rimpolpare i ranghi dell’istituto guidato da Attilio Befera.

Qui la pagina del volume per prepararsi all’esame

La volontà da parte dello Stato di assumere nuovi funzionari, è legata alle nuove misure anti evasione che verranno inaugurate nei prossimi mesi, oppure già in fase di sperimentazione. Basti pensare, infatti, alle tantissime novità degli ultimi anni, tra spesometro, redditometro, anagrafe dei conti correnti, o a un portale sempre più interattivo e completo per aiutare contribuenti, professionisti e Caf nell’adempimento delle pratiche, per comprendere l’implementazione richiesta dal fisco alle sue tantissime mansioni interne.

Così, almeno negli auspici, i nuovi assunti tramite bando di concorso 2014, dovranno incarnare quel volto “umano” auspicato dallo stesso direttore delle Entrate più volte negli ultimi tempi, per rendere meno impersonale possible il rapporto con il contribuente, a maggior ragione ora che il contatto potrà essere anche personale: si pensi, ad esempio, alle lettere in arrivo con il redditometro, che convocheranno direttamente il cittadino al contenzioso con l’Agenzia.

Nello specifico, delle posizioni aperte per il 2014, entreranno in ruolo nel 2015 i primi 400, seguiti,a ruota, di 350 sia per il 2017 che per il 2018.

Il bando, comunque, non uscirà prima del prossimo giugno, e, sicuramente, a renderlo noto saranno il Ministero dell’Economia e la stessa Agenzia delle Entrate.

Secondo quanto trapela, le prime indiscrezioni vogliono che, per partecipare al concorso, sia necessaria la laurea, più ulteriori requisiti in base alle preferenze per le mansioni selezionate. Coloro che porteranno a termine con successo questo primo step, saranno ammessi a un tirocinio retribuito di 1450 euro al mese, dopodiché, si procederà all’esame finale, che eliminerà il 20% di quelli che abbiano svolto la fase preliminare di stage.

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteLegittimo il riordino della rete dei punti nascita in Sicilia
Articolo successivoStudi di settore e nuovi parametri forensi: cosa conta per gli avvocati

4 COMMENTI

  1. Scusate ma dove posso trovare il bando? Sul sito dell’agenzia delle entrate non vedo ancora nulla… ma oggi è 6 giugno…. fatemi sapere grazie.

  2. Ragazzi io ho il libro del precedente concorso puo andare bene naturalmente aggiornandomi sulle ultime novita fiscali del 2014??

  3. Mi associo alla domanda fatta sopra…Da dove prendete queste informazioni? …O meglio quale sarebbe la fonte normativa? Grazie…

  4. Da dove ricavate le notizie postate sul prossimo concorso Ae? Chi parla di giugno? Esistono mille voci discordanti!

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here