Si svolgerà tutto secondo la regolamentazione statale, compreso il bando pubblico. E’ in arrivo a Milano la prima clinica veterinaria pubblica, rivolta a coloro che non hanno la possibilità di pagare ai propri amici e compagni di vita a quattro zampe le cure adeguate.

L’annuncio è stato dato direttamente da palazzo Marino, sede della giunta cittadina, che ha informato di aver trovato la sede adeguata alla casa di cura per animali di proprietà pubblica nel quartiere Bruzzano, per la precisione in via Senigallia, 60, in un’area che complessivamente misura 200 metri quadri.

Obiettivo dell’amministrazione guidata da Giuliano Pisapia è quello di dare il via alla struttura ufficialmente entro la fine dell’anno, così da poter fornire assistenza medica a quegli animali domestici appartenenti a cittadini che non hanno possibilità di pagare cure adeguate, soprattutto perché in stato di difficoltà economica.

Nell’arco di alcune settimane, dovrebbe essere pubblicato il bando di gara pubblico per l’immobile che sarà fornito in comodato d’uso gratuito ad associazioni senza scopo di lucro. I pretendenti, per prendere parte alla gara, dovranno presentare un relativo progetto che dovrà tenere fede a due obiettivi: la finalità sociale del complesso e la sua completa fruizione pubblica degli spazi.

La concessione iniziale degli spazi che la giunta Pisapia ha adibito all’allestimento della clinica veterinaria pubblica, durerà inizialmente per tre anni, prorogabile, in caso l’esito delle attività sia soddisfacente per ambo le parti, per un ulteriore triennio.

All’interno, dovranno operare medici veterinari qualificati, per assicurare, dunque, un’assistenza di alta qualità per gli animali che saranno portati alle cure delle equipe in azione nella clinica milanese.

Naturalmente, visto lo spirito volontaristico dell’iniziativa, all’interno della struttura saranno riservati ampi spazi informativi sulla protezione degli animali, sul loro adeguato trattamento domestico, in grado di dare consigli per la loro salute ai padroni che non hanno la possibilità di portarli regolarmente da un veterinario privato.

 

 


CONDIVIDI
Articolo precedentePiano casa 2014, il testo pubblicato in Gazzetta. Le novità di Renzi
Articolo successivoSanatoria Equitalia, niente proroga a maggio per la rottamazione

2 COMMENTI

  1. Certo e’ importante…vede, gentil signore questo significa relativizzare un concetto..ALLORA LE RICORDO CHE ESISTE ANCHE IL TERRORISMO I TUMORI INCURABILI I SERIAL KILLER…, LA GUERRA FREDDA, dodicenni che vengono decapitati perche hanno un credo religioso diverso da quello imposto dal potere .. che sicuramente mi perdoni, sono per chi le vive molto piu drammatiche della nostra sanita’ di cui tanmto si lamenta (ma ha mai vissuto in francia o in inghilterra o in irlanda…. io si )perche’ vede l’italiota medio ignorante si lamenta di tutto ma di tutto….non solo di quello che non funziona.
    Votera lei in futuro……anche questo e’ un grave problema….cordialmente Paola

  2. Importante !!! non vi sono altri problemi, la pubblica amministrazione ha disponibili fondi, la sanità funziona perfettamente e non ha debiti, i pensionati hanno ottime pensioni, i lavoratori hanno rinnovato i contratti……………………..

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here