modello 730

Si è ufficialmente aperta la stagione dei rendiconti fiscali 2014. In queste settimane, dopo la consegna dei Cud, infatti, prende il via il periodo in cui lavoratori dipendenti, autonomi, pensionati e precari devono elaborare la propria dichiarazione dei redditi.

Così, con la compilazione della dichiarazione dei redditi, si avvia ufficialmente il percorso che, nei prossimi mesi, porterà nel database dell’Agenzia delle Entrate i redditi di tutti gli italiani relativi al 2013.

A questo proposito, è noto che ogni contribuente, a seconda della propria posizione fiscale, è tenuto a consegnare diversi documenti, illustrando la propria situazione patrimoniale e contabile per la commisurazione delle imposte.

 

Quale modello presentare

Così, ricordiamo come il modello 730 debba essere presentato da lavoratori dipendenti e pensionati, oppure da soggetti i quali si ritrovano a percepire indennità di reddito da lavoro dipendente, al pari del trattamento di integrazione al salario o alla mobilità. in aggiunta, il modello è richiesto anche a soci di cooperative di lavoro, di servizi, agricole e di pesca, ai sacerdoti della Chiesa cattolica, consiglieri regionali, provinciali e comunali.

Diversamente, per gli autonomi, i liberi professionisti, i titolari di partita Iva, coloro che abbiano percepito redditi d’impresa, ai redditi da lavoro autonomo per cui sia richiesta partita Iva, ai redditi non compresi tra quelli dichiarabili nel modello 730, sarà richiesto di presentare il modello Unico 2014.

 

Cosa serve per presentare le dichiarazioni

Nel dossier da presentare al fisco, il modello 730 deve essere corredato del Cud 2014, altrimenti noto come la certificazione unica da lavoro, che viene solitamente affidato al contribuente dal datore di lavoro o dall’ente previdenziale, in caso di cittadino che abbia ottenuto accesso alla pensione. inoltre, andranno allegate anche le certificazioni di ulteriori ritenute che certifichino il saldo di imposta riconosciuto al contribuente in forma autonoma.

 

Le scadenze

Per il 730, le scadenze sono:

30 aprile 2014 per la consegna al sostituto d’imposta

31 maggio 2014 per la consegna al Caf

30 giugno 2014 per l’inoltro da parte dell’ufficio competente

Per Unico:

dal 2 maggio al 30 giugno si potrà consegnare il modello presso gli uffici postali

il 30 settembre scade la possibilità di presentazione in via telematica

dal 16 luglio, partono i pagamenti correlati a Unico

 

Dove presentare le dichiarazioni

Il modello Unico può essere presentato per via telematica, a mano negli uffici territoriali. Per il 730, invece, si potrà ricorrer al sostituto d’imposta, al Caf o agli altri intermediari riconosciuti.

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteQuota 96, ulteriori controlli per la pensione pre Fornero
Articolo successivoPensionati, scordatevi gli 80 euro di Renzi. Interventi sull’Irpef

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here