Fioccano le opportunità formative per i commercialisti. Dal 2014, infatti, è obbligatorio per tutti i professionisti aggiornare il proprio curriculum con la dovuta formazione, secondo quanto stabilito dal relativo decreto del 2011.

Così, iniziano a spuntare i primi corsi di aggiornamento, che entro l’anno tutti gli iscritti agli ordini dovranno aver completato. Se gli Ordini si stanno muovendo per organizzare convegni, incontri e corsi ad hoc per l’aggiornamento dei propri iscritti, si fanno largo anche le modalità di fruizione diverse e più moderne.

In questo senso, piattaforme e-learning, video conferenze e i più moderni supporti tecnologici, forniscono agevolazioni tutt’altro che di secondo piano, soprattutto a chi risiede o lavora in centri distanti dai capoluoghi regionali, per cui, raggiungere il luogo di un corso di formazione, significherebbe perdere una giornata di lavoro, oltre al correlato esborso economico per lo spostamento.


Per questa ragione, segnaliamo un’opportunità rivolta principalmente a commercialisti, avvocati tributaristi e affini, che, oltre all’interesse indubbio sulla materia trattata, potrà essere guardata con favore perché in grado di far maturare due crediti formativi senza muovere un passo da casa – o dal proprio studio.

L’evento è organizzato da Commercialista telematico ed è in programma per giovedì 13 febbraio: tre ore di video conferenza, con possibilità di interazione, dal titolo “Novità fiscali 2014”.

Un incontro dove saranno trattati argomenti chiave delle ultime leggi approvate, tra cui, ovviamente, quella di stabilità, con tutto il carico di aggiornamenti in materia tributaria. Dai dati Iva alle ultimissime detrazioni, dagli errati versamenti Imu alle incombenti novità sul fronte Iuc-Tari-Tasi. Docente dell’incontro sarà Claudio Sabbatini. La video conferenza sarà liberamente consultabile anche in futuro, sempre dal proprio pc.

Qui la pagina con tutte le informazioni


CONDIVIDI
Articolo precedenteMaggiorazione del 10% per ritardato pagamento delle sanzioni per infrazioni al codice della strada.
Articolo successivoMini Imu 2014, cosa fare in caso di calcolo e versamento errato

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here