Venerdì 31 gennaio 2014 scade ufficialmente lo spesometro per le comunicazioni 2012. Dopo la proroga di novembre, dunque, non ci saranno ulteriori rinvii per la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini di Iva.

A questo proposito, proponiamo la guida completa allo spesometro 2013, disponibile in pdf per il download gratuito ai lettori di Leggioggi, a firma della blogger Matilde Fiammelli. (NdR)

“L’articolo 21 del dl 78/2010 (poi modificato dall’articolo 2 comma 6 del Dl 16/2012) ha introdotto l’obbligo di comunicare all’Agenzia delle Entrate le operazioni rilevanti ai fini Iva (“spesometro”).

Nella sua prima versione, la normativa prescriveva, per i soggetti Iva, la comunicazione delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi, rese e ricevute, di valore pari o superiore ai 3.000 euro, al netto dell’imposta sul valore aggiunto, per le operazioni documentate da fattura, oppure di 3.600 euro, comprensivi d’Iva, relativamente alle operazioni non documentate da fattura”


Leggi tutto nella guida completa allo spesometro 2013


CONDIVIDI
Articolo precedenteCanone Rai 2014, Sky Italia non concede i nominativi degli abbonati
Articolo successivoSigaretta elettronica, modifica al Milleproroghe: ciao ciao fisco

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here