La possibilità che il governo torni a presentare l’ipotesi di un prestito da parte dell’Inps a chi abbia intenzione di andare prima in pensione, potrebbe scongiurare l’arrivo di nuovi esodati. Almeno, questa è la speranza dei partiti che sorreggono l’esecutivo, a seguito delle dichiarazioni del ministro del Lavoro Enrico Giovannini sullo studio di questa opzione da concedere ai lavoratori più attempati.

In sintesi, anche se ancora sulla carta la proposta non è arrivata, dovrebbe trattarsi di una concessione per ritirarsi dal lavoro in anticipo rispetto ai requisiti minimi imposti dalla legge Fornero, tramite una forma di prestito analogo all’assegno che poi, dal momento vero e proprio di accesso al sistema previdenziale, finirebbe per essere restituito sotto forma di piccole trattenute.

Nell’ottica del governo, questo provvedimento potrebbe evitare l’ingrossarsi delle file degli esodati, già centinaia di migliaia dopo il caos generato proprio dalla riforma Fornero, che ha obbligato a emanare svariati decreti e finanziamenti a sostengo di lavoratori rimasti nel limbo tra occupazione e previdenza.


Uno degli obiettivi perseguiti dal governo Letta, non a caso, era il sostegno ai cosiddetti “esodandi”, ossia coloro che, ancora occupati, rischiano di ritrovarsi tra i non salvaguardati nell’arco di pochi mesi, per effetto di messa in mobilità, accordi collettivi o individuali.

Se, allora, in Parlamento dovesse davvero approdare questa proposta per il prestito pensionistico, è possibile che, parallelamente, vengano privilegiati coloro che, da qui a breve, si troverebbero addosso l’etichetta di esodato. Lo stesso Cesare Damiano, ex ministro del Lavoro e firmatario di una proosta di salvaguardia completa, poi bocciata dalla Corte dei Conti, ha benedetto l’idea rilanciata da Giovannini, riservandosi, comuque, di vedere le proposte concrete una volta che saranno approdate in Commissione.

Vai allo speciale esodati di Leggioggi

Vai allo speciale pensioni di Leggioggi


CONDIVIDI
Articolo precedenteMini Imu 2014: nessun rinvio. Ecco dove si paga e come si calcola
Articolo successivoIl Jobs Act di Matteo Renzi: il lavoro che verrà (forse!)

8 COMMENTI

  1. Stò aspettando la legge sui lavoratori precoci che dovrebbe prevedere l’uscita anticipata dal lavoro.
    Vorrei essere informata in merito
    Grazie

  2. SONO D’ACCORDO CON L’AMICO PIROTTA ANGELO, AGGIUNGO ANCHE QUELLI CHE PER SFORTUNA PROVENIENTI DA AZIENDE CON MENO DI 15 OPERAI E QUINDI SENZA ACCORDO VISTO CHE NON SONO TENUTI A FARLO,E TRA L’ALTRO CHE HANNO CESSATO L’ATTIVITA.’.MA LA COSA STRANA CHE MI SORPRENDE SI PENSA HA LAVORATORI CHE AD’OGGI SI TROVANO CON UN LAVORO,E QUINDI POSSONO CONTINUARE A LAVORARE, E NON SI PENSA HA CHI UN LAVORO NON C’E’ LA PIU’. VEDI NEL MIO CASO NON SALVAGUARDATO CON 41 ANNI DI CONTRIBUTI E 59 ANNI DI ETA’,E RIMASTO SENZA LAVORO ,E SENZA POTER ACCEDERE ALLA PENSIONE , PERCHE ‘ L’AZIENDA IN CUI LAVORAVO HA CHIUSO INVIANDOCI LA LETTERA DI LICENZIAMENTO IL 15/01/2012 ,E PER QUINDICI GIORNI NON SONO RIENTRATO CON LA LEGGE PRECEDENTE LA RIFORMA FORNERO. BASTAVA CHE MI LICENZIAVANO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2011 DOPO UN ANNO DI DISOCCUPAZIONE , E UN ANNO DI MOBILITA’ IN DEROGA ADESSO MI TROVAVO IN PENSIONE. VIVA L’ITALIA E PENSARE CHE UN VENTENNIO FA’ SI ANDAVA IN PENSIONE CON CIRCA VENT’ANNI DI CONTRIBUTI:

  3. Sono un disoccupato di 56 anni ho lavorato in diverse ditte di Mantova, chiedo al governo che dovrebbero fare frequenti controlli nelle aziende specie col datore di lavoro che è esuberante e arrogante con l’operaio che non ha rispetto come io che sono stato discriminato nel lavoro a costo di licenziarmi con inganno ,per buttarmi fuori ,e intrattenere gli altri operai in azienda per simpatia o raccomandazione o per portare regali al capo officina perchè è amico, dopo 9 anni di lavoro ,adesso il governo dovrebbe provvedere presto per gli esodati , disoccupati per avere un lavoro o mandarli in anticipo in pensione con 1400 € al mese a tutti quelli che hanno oltrepassato i 50 anni ,con le riforme dovrebbero approvare per riprendere e migliorare la crisi economica pechè non se ne può più continuare così e una vergogna , l’Italia burocratica, come posso pagare le tasse anche la tassa televisiva che è una truffa per gli italiani se non ho un lavoro? Devo rubare? I politici con le loro pensioni d’oro perchè non tagliano o dimezzano a loro lo stipendio ,è vergognoso mentre gli italiani muoiono di fame e non arrivano a fine mese costretti a pagare per loro che stanno nelle poltrone d’oro che non mollano mai , a casa tutti pulizia nuove facce ci vogliono al governo meno partiti meno truffe , meno menzogne .un’altro problema urgente è la legge 40 che è stata dimenticata non se ne parla più completamente molte coppie sono costretti andare all’estero per avere un figlio o sottoporsi ad una inseminazione assistita spendendo una marea di soldi quando il S.N.I.potrebbe aiutare a tante coppie a realizzare il proprio sogno , quanti bambini sono abbandonati o costretti a vivere in istituti senza amore o affetto quando tante coppie li potrebbero adottare senza limite di età crescendoli in famiglia ricevendo ogni giorno amore e cura per dare a loro un futuro migliore , il governo fa l’orecchio di mercante , l’italia rimarrà un paese di vecchi ,Salvini della lega nord sbaglia quando dice che toglie il lavoro all’italiano , non è vero è l’italiano che il lavoro umile non vuole farlo per egoismo e superbia è questa la realtà,che si accontenta per niente perchè è abituato a lavorare sottoponendosi sfruttato non è giusto tutto questo siamo tutti uguali davanti a Dio non conta la pelle chiara o scura la discriminazione non esiste perchè la Corte Costituzionale è quella che blocca e leggi politici rimboccatevi le maniche e aiutate l’italia a risolvere tutti questi problemi con interesse e serietà con la dignità di essere capaci di migliorare l’italia che soffre dalla crisi economica liberatela subito o l’italia andrà male per colpa di Vostra.

  4. Ho rottamato la licenza di commerciante nel 2011 prendo 496 € l’eta pensionabile nel frattempo mi è stata spostata a 67 anni quando ho usufruito del bonus rottamazione mi è stato detto che a 62 anni avrei preso la mia pensione .Ora non so se dal compimento dei 62 anni ai 67 anni continuerò a prendere i 496€ o se nell’arco di questi 4 anni mi verrà sospeso .Ci sarei grata se potreste darmi una risposta precisa a riguardo .Vi ringrazio

  5. SE IL MINISTRO RIESCE A FARE UNA LEGGE CHE MANDA TUTTI GLI ESODATI E O SALVAGUARDATI IN PENSIONE (ANCHE CON IL PRESTITO RESTITUIBILE A POCO A POCO) SAREBBE UNA GRANDE LEGGE E CHE RISCATTEREBBE IN PARTE LA PORCHERIA CHE CI HA LASCIATO LA DOTT.SSA …FORNERO.

  6. Sono padre di due figli e’ 39 anni che lavoro e non ho fatto un giorno di assenza, ora ho 58 anni a suo tempo l’attuale titolare mi ha cercato e convinto ad essere assunto nella sua azienda assicurandomi di lavorare fino a che non andassi in pensione perche’ al momento della assunzione avevo 45 anni adesso mi dice che mi ha messo da parte insieme ad altri 4 miei colleghi anziani perche’ il momento e’ difficile. Ora mi trovo a non dare spiegazione ai miei figli e mia moglie perhe’ io in famiglia ho sempre sostenuto che il mio titolare mi aveva dato diverse volte assicurazione anche se il momento era difficile non ci sarebbero stati problemi

    lascio a voi giudicare quanto premia l’onesta e la correttezza in questo paese

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here