Dopo alcuni mesi di silenzio sull’argomento, finalmente in legge di stabilità 2014 il governo di Enrico Letta ha deciso di occuparsi degli esodati. Non già di quelli, tantissimi, già inclusi nelle liste di salvaguardia ma ancora bloccati tra gli uffici territoriali e una burocrazia che non pare lasciare scampo, ma una fetta di coloro ancora esclusi dal computo dei recuperati.

Così, se inizialmente gli ex lavoratori non salvaguardati inclusi nel disegno di legge di stabilità per il triennio a venire erano soltanto 6mila, alla fine, dopo gli esami alle Camere, gli emendamenti – oltre 3mila per ogni passaggio – e le richieste dei diretti interessati che finalmente non sono cadute nel vuoto, si è allargata la platea dei tutelati presi in carico con la nuova finanziaria, a un totale di 23mila.

Questo processo a due tappe, ha consentito, inoltre, di differenziare i due scaglioni di neo salvaguardati, ossia di poter suddividere i nuovi esodati recuperati dal governo in due tipologie, i primi seimila e i successivi 17mila.


Così, vediamo come nel novero della prima tranche di esodati portata in salvo, abbiano trovato posto 6mila tra quei lavoratori che, al 4 dicembre 2011, all’entrata in vigore della legge Fornero sulle pensioni, abbiano ottenuto l’autorizzazione al versamento di contributi i forma volontaria e che abbiano realizzato questo intento con almeno un contributo versato entro il 6 dicembre dello stesso anno. Ciò, sarà consentito anche a coloro che non avessero svolto mansioni a tempo indeterminato e che abbiano riportato un reddito massimo lordo di 7500 euro all’anno. Per chi rientra in questa categoria, ci sarà ancora un anno di attesa: la pensione arriverà il prossimo 6 gennaio 2015.

Diversificata, invece, la batteria degli ulteriori 17mila, introdotti nei piani di salvaguardia della legge di stabilità 2014, e descritta nel testo finale della legge. Ecco, dunque, le varie tipologie di soggetti ammessi alla salvaguardia:

  •  soggetti con decorrenza della pensione tra il 1 gennaio 2014 e il 6 gennaio 2013,
  •  autorizzati alla contribuzione volontaria prima del 4 dicembre 2011 con un contributo volontario accreditato o accreditabile al 6 dicembre, anche se hanno svolto dopo il 4 dicembre 21011 attività lavorativa non a tempo indeterminato,
  • contributori volontari anche se non hanno un contributo volontario accreditato accreditabile ma ne hanno uno da lavoro tra il 2007 e il 30 novembre 23013,
  • chi ha interrotto il rapporto di lavoro entro il 31 dicembre 2012 dopo accordi individuali o collettivi di incentivo all’esodo sottoscritti entro il 31 dicembre 2011 anche se dopo l’esodo hanno lavorato  purché non a tempo indeterminato,
  • i licenziati tra 2007 e 2011 dopo lavoro non a tempo indeterminato,
  • chi è stato collocato in mobilità ordinaria entro il 4 dicembre 2011 ed è stato autorizzato dalla prosecuzione volontaria dei contributi se entro 6 mesi dalla fine della mobilità verserà contributi volontari al fine del raggiungimento dei requisiti pensionistici pre riforma Fornero.

Vai al testo definitivo della legge di stabilità 2014

Vai allo speciale esodati

Vai alla legge di stabilità punto per punto

Vai allo speciale legge di stabilità 2014


CONDIVIDI
Articolo precedenteMini Imu 2014: ecco chi paga. Prime case, terreni e gli altri casi
Articolo successivoScandalo Asl, De Girolamo in Aula: “Complotto”. M5S, pronta mozione

6 COMMENTI

  1. sono antonio ho 61 anni sono esodato salvaguardato da parte del ministero del lavoro sono in mobilita e finsce il 17 di novembre con 40 anni contributivi quando posso andare in pensione fatemi sapere al piu presto grazie

  2. SONO NELLA STESSA SITUAZIONE DI ALFIO E ANTONIO SONO IN
    MOBILITA’ FINO A MAGGIO2014 A LUGLIO 2014 COMPIO 6O ANNI
    CON 39,5 MESI DI CONTRIBUTI.C’E’ UNA LEGGE DOVE POSSO
    AGGRAPPARMI PER ANDARE IN PENSIONE?

  3. sono un ragazzo di 61 anni sono tre anni che non riesco a trovare un lavoro ho perso il lavoro dopo la scadenza di un contratto ho finito la disoccupazione e adesso come dicevo prima non riesco a traovare nessun lavoro ho 39 anni di contribbuti e 61 anni di eta’ voglio sapere se ce qualche possibilita’ di andare in penzione fatemi sapere grazie

  4. HO SAPUTO OGGI, CHE NEL MIO CASO , IN MOBILITA’ IN DEROGA CON 41 ANNI DI CONTRIBUTI AD APRILE 2014 CON 59 ANNI DI ETA’ .SE AVESSI PRESENTATO DOMANDA INPS MODULO DTL ENTRO IL 25 SETTEMBRE 2013 SAREI RIENTRATO NEI LAVORATORI SALVAGUARDATI, ED POTER ACCEDERE ALLA PENSIONE DI ANZIANITA’ CON 4O + 12 MESI DI FINESTRA , E QUINDI IN PENSIONE A MAGGIO 2014 ESSENDO ALL’OSCURO DI QUESTA RICHIESTA ,NON AVENDO PRESENTATO QUESTO MODELLO DTL COME POSSO OVVIARE A QUESTO PROBLEMA VISTO CHE NEANCHE IL PATRONATO SAPEVA CHE POTEVO ACCEDERE ALLA SALVAGUARDIA VISTO CHE L’AZIENDA IN CUI LAVORAVO ERA AL DISOTTO DEI 15 DIPENDENTI, E QUINDI NON SALVAGUARDATI.! . E MI CHIEDO ANCHE L’INPS CHE SAPEVA CHE MI TROVAVO IN MOBILITA’ E CHE A DICEMBRE 2012 AVEVO FATTO DOMANDA DI PENSIONE ANTICIPATA CON ESITO NEGATIVO NON AVEVO I REQUISITI POTEVA AVVISARMI .

  5. Sono nella stessa situazione di Alfio,40 anni di contributi,disoccupato ed ho compiuto 60

    anni;cosa devo fare? Va bene,andrò a chiedere la carità! …. Non ci sono solo problemi

    elettorali.non solo gli extracomunitari,non solo problemi di compromessi politici….;

    ci sono anche tanti” ITALIANI” che stanno male.

    P.S: Per non parlare dei giovani,che per colpa della flessibilità sono costretti ad

    arrabbattarsi in tanti lavori sottopagati, per mettere a frutto la tanto decantata flessilità!

    Intanto tromboni politici e giornalisti dicono: “…in Italia gli stipendi devono ancora diminuire”

    gli stipendi di chi? Saranno quelli che percepiscono loro!

  6. MA CHE FINE HANNO FATTO PERSONE CON 40 -41 ANNI DI CONTRIBUTI, RIMASTI SENZA LAVORO, PROVENIENTI DA AZIENDE PRIVATE CON MENO DI 15 DIPENDENTI,E PER QUESTO MOTIVO NON SALVAGUARDATI MA VI SEMBRA GIUSTO? TRATTATI COME SE FOSSIMO LAVORATORI DI TERZA CATEGORIA. DIMENTICATI!! MA SIAMO VERAMENTE IN UN PAESE CIVILE,!! DOVE SONO I DIRITTI!!! PENSATE SOLO AI DOVERI!!!

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here