In giornata la Corte costituzionale dovrebbe depositare le motivazioni della sentenza che, lo scorso 4 dicembre, ha dichiarato illegittimo il Porcellum legge Calderoli 270 del 2005.

C’è molta attesa per la diffusione del testo completo delle motivazioni. Il pronunciamento completo della Consulta, infatti, chiarirà una volta per tutte gli effetti della sentenza e, soprattutto, se il paese attualmente detiene o meno una legge elettorale.

Come si ricorderà, la Corte ha bocciato due aspetti in particolare del Porcellum: iò premio di maggioranza e le liste bloccate, tra i punti più storicamente contestati della norma ora finita in soffitta dopo ben otto anni e tre tornate elettorali in cui è stata utilizzata.


Secondo gli analisti, dopo il deposito delle motivazioni il Paese si troverebbe ad avere un sistema elettorale puro con obbligo di preferenza. Il che, ovviamente, consentirebbe di tornare alle urne senza dovere per forza passare attraverso un’intesa parlamentare per una nuova norma.

Ecco il comunicato completo emanato dalla Corte costituzionale

“La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale delle norme della legge n. 270/2005 che prevedono l’assegnazione di un premio di maggioranza – sia per la Camera dei Deputati che per il Senato della Repubblica – alla lista o alla coalizione di liste che abbiano ottenuto il maggior numero di voti e che non abbiano conseguito, almeno, alla Camera, 340 seggi e, al Senato, il 55% dei seggi assegnati a ciascuna Regione.

La Corte ha altresì dichiarato l’illegittimità costituzionale delle norme che stabiliscono la presentazione di liste elettorali “bloccate”, nella parte in cui non consentono all’elettore di esprimere una preferenza.

Le motivazioni saranno rese note con la pubblicazione della sentenza, che avrà luogo nelle prossime settimane e dalla quale dipende la decorrenza dei relativi effetti giuridici.Resta fermo che il Parlamento può sempre approvare nuove leggi elettorali, secondo le proprie scelte politiche, nel rispetto dei principi costituzionali”.


CONDIVIDI
Articolo precedenteTetto di spesa per i libri scolastici: una sentenza insoddisfacente
Articolo successivoIl tribunale di Lucca estende il condono fiscale ai contributi previdenziali

2 COMMENTI

  1. Siamo al GROTTESCO !. Adesso dovrebbero cambiare una legge TRUFFA / RAPINA elettorale NON sapendo nemmeno dove è MATEMATICAMENTE SBAGLIATA . Si, poi che in questo sono anche DEFICIENTI e IGNORANTI. Io sono L’ UNICO che con le mie Importanti scoperte ne ho denunciato il meccanismo matematico truffaldino dal 1998, ben 7 anni prima che la facessero, in quanto la legge n. 270 del 21.12.2005 non l’hanno inventata loro il “PORCELLUM” nel suo calcolo matematico ERRATO c’era già, loro l’hanno solo copiato. Sono anche spudoratamente FALSI dato che lo hanno SPACCIATO per metodo proporzionale invece è SPROPORZIONATO ancor peggio dello stesso “maggioritario” essendo “minoritario” (fa vincere e /o perder meno chi perde, assegnando molti seggi a coloro che non ne hanno diritto togliendoli invece ai quali in proporzione gli spetterebbero). Guardate e DIVULGATE le mie importanti scoperte pubblicate anche sul sito web con gli scritti e i video basta scrivere su Google: Perindani. FIRMATE la petizione su Avaaz per: Una legge elettorale giusta: Il metodo Perindani del calcolo proporzionale ….. Ciao da Edgardo v

  2. Magione (PG) 13/01/2014
    Buonasera.
    Mi chiamo mario stefanelli di anni 73,pensionato.Già dipendente statale,Sovraintendente principale della Polizia di Stato.Ho inserito,nella prima parte,la mia email,la quale non è stata riconosciuta:Vorrei chiedere se e cosa è stato sbagliato.Grazie
    Distinti saluti.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here