Questa notte, alle 3 e 58, la Costa Concordia veniva riportata al grado zero, ossia in verticale. Per la prima volta dal 12 gennaio 2012, data dello sciagurato naufragio, gli abitanti dell’Isola del Giglio, gli italiani, ma soprattutto i sopravvissuti rivedono la nave nella posizione nella quale sarebbe dovuta rimanere, verticale.

Già oggi è previsto l’arrivo al Giglio dei parenti delle due vittime che ancora non sono state ritrovate e che si suppone possano essere intrappolate all’interno del relitto che, seppur ha retto lo sforzo imposto dal parbuckling, presenta una deformazione notevole che renderà necessari parecchi lavori per ripristinarne un galleggiamento funzionale affinché venga riportata nel porto di Piombino, verosimilmente per essere smantellata.

Questo incidente, frutto della superficialità, per non dire di altro, del Comandante Schettino, è costato la vita di 32 persone. Per quanto possa ritenersi una magra consolazione per i parenti delle vittime, questo incidente è servito al Governo italiano per far approvare una legge che non permetterà più alle navi di così grosso cabotaggio di fare manovre avventate come l’ormai tristemente famoso “inchino”. Qui di seguito alcuni link dei video più significativi dello spettacolare recupero.


Sinstesi del recupero della Costa Concordia.

L’annuncio della conclusione ufficiale delle operazioni di rotazione.

E per non dimenticare; la celebre telefonata fra il comandante Schettino e il Capitano Gregorio De Falco la notte del naufragio.


CONDIVIDI
Articolo precedenteMa le province servono o no? La competenza sugli allievi disabili ed il caos normativo
Articolo successivoDecadenza Berlusconi:tra Forza Italia e dimissioni. In arrivo un video

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here