Disponibile il testo conclusivo del decreto lavoro, disegno di legge di conversione del provvedimento 76/2013, approvato al Senato e girato alla Camera dei deputati per la conversione definitiva in legge, che dovrebbe arrivare la prossima settimana, con ogni probabilità senza modifiche ulteriori essendo i tempi utili per un ulteriore rimando a palazzo Madama praticamente conclusi.

Nelle ultime ore, in Senato, comunque, sono stati inseriti alcuni importanti emendamenti, tra tutti quello che sblocca altri 25 miliardi di euro per i debiti della pubblica amministrazione verso le imprese.

Tra le novità, inoltre, la tassa sulla sigaretta elettronica, altri 176 milioni di euro per la social card al sud e gli sgravi per le assunzioni tra i 18 e i 29 anni, per coloro che abbiano maturato almeno 6 mesi di disoccupazione o che siano sprovvisti del diploma di maturità.


Vai al testo delle modifiche introdotte al Senato al decreto 76/2013, cosiddetto “decreto lavoro”


CONDIVIDI
Articolo precedenteRedditometro 2013: tutte le voci di spesa al vaglio del Fisco
Articolo successivoIl caos organizzativo del dopo abolizione delle province

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here