Settimana di fuoco alla Camera. Dopo il tour de force dei giorni scorsi che ha portato ad approvare il decreto del fare, si preannunciano giornate intense a Montecitorio per le approvazioni in calendario prima della pausa estiva.

Numerosi, infatti, i decreti da convertire in legge prima che il Parlamento vada ufficialmente in vacanza, una serie di provvedimenti in attesa del via libera definitivo che costringerà i deputati a fare gli straordinari da qui al prossimo 6 agosto.

Ieri, primo passo importante compiuto con l’approvazione del decreto sui bonus ristrutturazioni e connesse agevolazioni sui mobili, ora passato in Senato per l’ok definitivo.


Quindi, da oggi è partito l’iter che obbliga la Camera a licenziare i tanti e significativi decreti in esame, dopo gli emendamenti proposti dalle Commissioni competenti in sede consultiva. Nell’elenco, vediamo il decreto del fare, lo svuota carceri, l’abolizione al finanziamento ai partiti e il contrasto all’omofobia.

Ecco di seguito il programma dei prossimi giorni alla Camera:

Mercoledì 31 luglio (a partire dalle ore 11 e pomeridiana, con eventuale prosecuzione notturna) (con votazioni)
– Seguito dell’esame e conclusione dei disegni di legge n. 1326 – Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2013 (Approvato dal Senato), n. 1327 – Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2013 (Approvato dal Senato) e della Relazione consuntiva sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea relativa all’anno 2012 (Doc. LXXXVII, n. 1).

– Votazione della questione pregiudiziale presentata al disegno di legge n. 1417 – Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1 luglio 2013, n. 78, recante disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena (Approvato dal Senato – scadenza: 31 agosto 2013)

– Esame del disegno di legge n. 1247 – Ratifica ed esecuzione del Protocollo d’intesa tra il Governo della Repubblica italiana e l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura relativo al funzionamento in Italia, a Perugia, dell’UNESCO Programme Office on Global Water Assessment, che ospita il Segretariato del World Water Assessment Programme, fatto a Parigi il 12 settembre 2012 (Approvato dal Senato)

Giovedì 1 agosto (ore 9 e pomeridiana, con eventuale prosecuzione notturna) (con votazioni non prima delle ore 15)
– Discussione sulle linee generali del disegno di legge costituzionale n. 1359 – Istituzione del Comitato parlamentare per le riforme costituzionali ed elettorali (Approvato dal Senato)
– Esame del disegno di legge n. 1417 – Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1 luglio 2013, n. 78, recante disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena (Approvato dal Senato – scadenza: 31 agosto 2013)

Venerdì 2 agosto (antimeridiana e pomeridiana, con eventuale prosecuzione notturna) (con votazioni)
– Seguito dell’esame del disegno di legge n. 1417 – Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1 luglio 2013, n. 78, recante disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena (Approvato dal Senato – scadenza: 31 agosto 2013)
– Discussione sulle linee generali dei progetti di legge n. 1154 ed abbinate – Abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticità dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore.

Lunedì 5 agosto (antimeridiana e pomeridiana con eventuale prosecuzione notturna) (con votazioni dal pomeriggio)
Discussione sulle linee generali delle proposte di legge:
– n. 245 ed abbinate – Modifiche alla legge 13 ottobre 1975, n. 654, e al decreto-legge 26 aprile 1993, n. 122, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 giugno 1993, n. 205, per il contrasto dell’omofobia e della transfobia (ove concluso dalla Commissione)
– n. 925 ed abbinate – Modifiche alla legge 8 febbraio 1948, n. 47, al codice penale e al codice di procedura penale in materia di diffamazione, di diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di diffusione, di ingiuria e di condanna del querelante (ove concluso dalla Commissione);
– Esame del disegno di legge S. 890 – Conversione in legge del decreto-legge 28 giugno 2013, n. 76, recante primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonché in materia di Imposta sul valore aggiunto (IVA) e altre misure finanziarie urgenti (ove Approvato dal Senato – scadenza: 27 agosto 2013)

Martedì 6, mercoledì 7, giovedì 8 e venerdì 9 agosto (antimeridiana e pomeridiana con eventuale prosecuzione notturna) (con votazioni)
Seguito dell’esame dei progetti di legge:
– disegno di legge S. 890 – Conversione in legge del decreto-legge 28 giugno 2013, n. 76, recante primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonché in materia di Imposta sul valore aggiunto (IVA) e altre misure finanziarie urgenti (ove Approvato dal Senato – scadenza: 27 agosto 2013);
– proposta di legge n. 1154 e abbinati – Abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticità dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore;
– proposta di legge n. 245 ed abbinate – Modifiche alla legge 13 ottobre 1975, n. 654, e al decreto-legge 26 aprile 1993, n. 122, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 giugno 1993, n. 205, per il contrasto dell’omofobia e della transfobia (ove concluso dalla Commissione)
– proposta di legge n. 925 ed abbinate – Modifiche alla legge 8 febbraio 1948, n. 47, al codice penale e al codice di procedura penale in materia di diffamazione, di diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di diffusione, di ingiuria e di condanna del querelante (ove concluso dalla Commissione);
Ove il disegno di legge S. 974 – Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (decreto del fare), recante disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia (scadenza: 20 agosto 2013), venisse modificato dal Senato, esso sarà iscritto in calendario con priorità rispetto agli altri argomenti.


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here