Si aprono le porte della pensione per i soprannumerari della p.a.. In mancanza di volontari sarà la stessa pubblica amministrazione a mettere a riposo i dipendenti in esubero, licenziando quelli con più anni di contributi che, in applicazione della norme ante riforma Fornero, raggiungono la pensione entro il 31 dicembre 2014. A comunicarlo, la circolare n. 3 emessa ieri dalla funzione pubblica, d’intesa con l’Inps e i ministeri del Lavoro e dell’Economia. Con rimando ai dettami sanciti dalla spending review (dl n. 95/2012) la circolare comunica tutte le istruzioni in merito al prepensionamento degli esuberi delle p.a.. Il decreto legge sulla spending review, nella riduzione prospettata degli organici delle pubbliche amministrazioni (20% per i dirigenti e 10% per i restanti casi) ha previsto che, nei riguardi del personale in esubero, possano venire applicati i vecchi requisiti per la pensione, sia anagrafici che contributivi, ai quei soggetti nei cui confronti la decorrenza pensionistica venga a ricadere entro il 31 dicembre 2014.

Già durante lo scorso gennaio sono arrivati i decreti sulla decurtazione degli organici per nove ministeri, ventuno enti di ricerca, venti enti pubblici non economici, ventiquattro enti parco nazionali, Inps ed Enac. A seguito delle disposizioni previste dalla direttiva n. 10/2012, la circolare diffusa ieri comunica i criteri che le p.a. sono tenute a seguire per l’individuazione del personale destinatario del pensionamento. Si apprende dalla circolare che l’applicazione della norma può comportare alternativamente l’esodo, in caso di dimissioni del dipendente, o la risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro da parte dell’amministrazione. In quest’ultimo caso, a cui la p.a. dovrà fare ricorso difronte ad un’insufficienza delle domande di pensionamento volontario, dovrà essere rispettato il criterio della più alta anzianità contributiva. La circolare aggiunge inoltre che per questa particolare tipologia di licenziamento non vige la necessità di motivazione e va altresì riconosciuto un preavviso di sei mesi. Qualora, poi, ci siano più soggetti destinatari del licenziamento la pubblica amministrazione dovrà seguire il criterio del minor pregiudizio, in termini pensionistici, per i diretti interessati.

In caso invece di incertezza sull’effettiva anzianità contributiva posseduta dai dipendenti, le p.a. potranno fare richiesta all’Inps o ad altri enti previdenziali. La circolare, tuttavia, specifica più volte che, trattandosi di requisiti vigenti prima della riforma Fornero, dovrà tenersi conto anche della vecchia finestra, considerando quindi, nella scelta del personale da licenziare, la condizione della maturazione entro il 31 dicembre 2014 da parte del lavoratore, non soltanto del diritto, ma anche della decorrenza della pensione. In conclusione, la circolare comunica che fino al 2015 la riforma Fornero ha mantenuto la possibilità, con riferimento esclusivo alle donne, di accedere al pensionamento con un’anzianità contributiva di almeno 35 anni ed un’età di almeno 57, a patto però che si opti per il calcolo della pensione mediante il sistema contributivo. Questa facoltà, spiega la circolare, può essere richiesta dalla lavoratrice dimissionaria in esubero, non potendo comunque essere applicata dalla pubblica amministrazione.


CONDIVIDI
Articolo precedenteSpending review nella PA, un anno dopo: il fallimento del governo Monti
Articolo successivoAvvocati, domani la scadenza per il pagamento previdenziale 2012

12 COMMENTI

  1. in pensione dato dal 1 gennaio 2015-con requisiti di anni 61 e 38 anni di contributi-perchè il tfr viene pagato dal 1 gennaio 2109?

  2. Dipendente ente pubblico, con 40 anni contributivi a giugno 2015 e 60 anni agosto 2015.quando potro’ andare.grazie.

  3. Sono dipendente pubblico ho maturato 40 anni di contributi il 24-04-2014 e 60 anni il 10-06-2014 quando posso andare in pensione senza perdere nulla.Grazie della risposta.

  4. io faccio 40 anni di servizio ad ottobre 2014 e compio 60 anni a marzo 2015 quando potro’ fare domanda di pensione io sono una dipendente del comune grazie cordiali saluti gabriella 24 luglio 2014

  5. Sono dipendente pubblico, entro settembre compio 40 di contributi e 59 anni di età, ho già firmato per quando riguarda il decreto 101. Quando potrò accedere alla pensione. Grazie per la risposta e distinti saluti.

  6. sono una dipendente del comparto sanità e maturerò 39 anni di contribuzione al 03.06.2014 con compimento di 59 anni di età a giugno 2014.
    il quesito è il seguente: è applicabile la normativa pre-Fornero al caso di specie
    Grazie
    Distinti saluti.

  7. Sono un dipendente Enti Locali (impiegato Comunale), una anzianità contributiva al 30/11/2013 di anni 41 e mesi 6.
    I prepensionamenti dei lavoratori pubblici aventi i requisiti pre-fornero riguardano tutti gli uffici pubblici, inps, ministeri, enac, enit e tanti altri tranne gli enti locali che per mandare in pensione i propri dipendenti debbono dimostrare un esubero del 40.
    Nel 40% sono da considerare i contrattisti ( ex-articolisti), precari.
    Cosa fare?

  8. Sono dipendente pubblico. A fine 2014 compio 40 anni di contributi e 58 anni di eta’. quando posso andare in pensione. Distinti saluti

  9. SONO UNA DIP. DI ENTE LOCALE ALLA FINE DEL 2014 AVRO 40 ANNI DI CONTRIBUTI E 56 DI ETA’ ANAGRAFICA
    QUANDO POSSO ANDARE IN PENSIONE? GRAZIE

  10. Sono un medico ospedaliero (dirigente medico), ho 39 anni di anzianità di servizio e 61 anni di età. Da una recente ricognizione della pianta organica, sono stato dichiarato in esubero.
    Desidererei sapere se in applicazione del decreto della P.A. posso fruire dell’istituto del prepensionamento. Grazie

  11. sono dip. civile Ministero Difesa, ho37 anni di contributi, è la mia età è 65 anni a Settembre,con la riforma Fornero il Ministero mi ha riggetato la domanda di pensione fatta con 36 anni di contributi, perchè mangavano hai loro conti 8 giorni, per arrivare a 36 anni, quindi dalla loro risposta risulata che dovrei andare con l’età di 66, e 3 mesi,che raggiungerei al 31/12/2014, con questa eventuale riforma potri fare domanda di pensione? ho devo risultare nella lista degli esuberi del Ministero Difesa Grazie per una risposta

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here