La Conferenza dei capigruppo della Camera dei Deputati ha calendarizzato ieri per venerdì 2 agosto la votazione per l’elezione dei componenti “non togati” (c.d. laici) del Consiglio di presidenza della giustizia tributaria, del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa e del Consiglio di presidenza della Corte dei conti.

La votazione, prevista in un primo momento per domani 31 luglio, è stata posticipata a causa degli adempimenti necessari per il consueto recepimento annuale delle direttive europee, l’attuazione di altri atti dell’Unione e l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea.

Le nomine agli organi di autogoverno delle magistrature speciali sono da tempo nel mirino dell’associazione di consumatori Cittadini Europei, che con un appello del Presidente Barbarossa e con una raccolta di firme on-line, si batte per una procedura di nomina trasparente e selettiva, e per la scelta di membri indipendenti, slegati da logiche di partito.


L’appello, rilanciato dal Direttore di LeggiOggi Carmelo Giurdanella, dal Vicedirettore Guido Scorza, è stato di recente condiviso anche da Massimo Greco, cultore di Politiche pubbliche e di Diritto Pubblico dell’Università Kore di Enna e dell’Università San Pio V° di Roma.

Qui il testo dell’appello

Firma la petizione

 

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteProcesso Mediaset: oggi il giorno del giudizio, ecco tutta la storia
Articolo successivoSovraffollamento scuola: classi come pollai, interviene il Parlamento

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here