L’abolizione dell’Imu sulla prima casa potrebbe rimanere un’utopia visto che la Commissione Europea non ha perso occasione di ricordare al Governo italiano di rispettare le raccomandazioni ormai note. “Sono sicuro che il governo italiano prenderà seriamente in considerazione le raccomandazioni”, ha dichiarato fiducioso il commissario Olli Rehn, commentando l’ipotesi di abolizione dell’Imu che sarà discussa domani, nel corso della cabina di regia tra Esecutivo e maggioranza. Nelle raccomandazioni Bruxelles richiede di spostare la tassazione dal lavoro a consumi e proprietà.

Sull’Imu, da Bruxelles, è intervenuto anche il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni, al termine della seduta dell’Ecofin, il responsabile del Tesoro si è dichiarato fiducioso in merito al fatto che la riunione di maggioranza di domani porti a un accordo sulla rimodulazione dell’imposta. “Come no, abbiamo una riunione domani e questo è lo scopo di queste riunioni”, risponde a quanti gli chiedevano se ci sarà un accordo sull’Imu. Saccomanni parla anche dell’esenzione dell’Imu per i capannoni industriali. “Questo era indicato già nel decreto sul rinvio del pagamento dell’Imu – ricorda – ma riguarda il 2014, ci stiamo lavorando”.

Il ministro dell’Economia non è una persona che si lascia intimidire. “È una persona serissima, una persona splendida, é molto sereno: non credo si faccia intimorire”. Lo ha dichiarato il ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, a margine dell’assemblea annuale delle cooperative industriali. Zanonato risponde a chi gli chiedeva una sua valutazione sull “assedio” che sta vivendo in questi giorni il ministro Saccomanni, alle prese con le difficili decisioni su Iva e Imu. “Mi pare – dichiara Zanonatoche vi siano state risposte anche nell’ambito del Pdl che dicono: “alt, non continuiamo su questa strada””.


Nel frattempo il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni su twitter ha fatto sapere che “Nella cabina di regia domani e la prossima settimana troveremo su Iva e Imu le soluzioni migliori per il Paese, d’intesa con la maggioranza”. 


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here