Ufficiale: a luglio l’Iva non aumenterà al 22% come previsto dai precedenti provvedimenti dei governi Berlusconi e Monti. Lo ha annunciato in conferenza stampa il presidente del Consiglio Enrico Letta, che ha spiegato come il differimento dell’Iva viene fissato, per adesso, al primo ottobre.

In realtà, allo studio è un ulteriore rinvio della crescita di un punto dell’Imposta che più di ogni altra grava sui consumi, tanto che lo stesso premier ha annunciato che in Parlamento verrà valutato se e come prolungare il mancato aumento.

Dunque, dopo settimane di polemiche e di scontri verbali, il governo ha decretato lo stop all’aumento previsto per lunedì prossimo primo luglio. La stangata, secondo le associazioni di categoria, sarebbe stata di diverse centinaia di euro per ogni famiglia.


Leggi il testo


CONDIVIDI
Articolo precedenteAssemblea di condominio: tentato omicidio per una lite, uomo in coma
Articolo successivoCrozza a Ballarò : “Berlusconi ha 77anni, giuridicamente è centenario”

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here