Niente Pirandello! Ecco la prima bufala di giornata ci scusiamo con i lettori per aver cavalacato il pathos del momento ma non è Luigi Pirandello l’autore dell’analisi testuale della maturità 2013, bensì Claudio Magris. Scelta a dir poco singolare visto che è autore molto desueto e che quindi ha sorpreso tutti visto che nessuno aveva previsto un outsider di questa portata. Il testo su cui si basa l’analisi dunque è “L’infinito viaggiare”.

Per quanto riguarda la categoria B, quella del saggio o dell’articolo di giornale per intendersi, la traccia è “La vita non è solo lotta di competizione ma anche trionfo di cooperazione e creatività”. Il tema letterario (tipologia B) “affronta, invece, la relazione individuo/società di massa attraverso testi di autori tra i quali Pasolini, Montale e Canetti. Il tema storico (B) affronta l’argomento dei cosiddetti Brics, i Paesi emergenti con economie in rapida crescita.

Il tema socio-economico (B) è su Stato, mercato e democrazia: anche qui testi a supporto di vari autori tra i quali Krugman e Zingales. L’articolo storico-politico (C) è sugli omicidi politici, il tema scientifico (B) prevede la realizzazione di un saggio breve o articolo è dedicato alla ricerca sul cervello e negli allegati c’è il riferimento al progetto “Brain” illustrato dal presidente degli Usa, Barack Obama.


Per quanto riguarda la categoria A, qui potete trovare una breve biografia di Claudio Magris  mentre qui vi proponiamo una analisi dell’opera “L’infinito viaggiare”. Farà sicuramente discutere questa scelta del Miur tanto attuale, l’opera è del 2005, quanto inaspettata e immaginiamo che gli studenti che avessero puntato forte sull’analisi del testo si troveranno a dir poco spiazzati. Quanto meno all’interno del ministero non ci sono talpe, visto il depistaggio fatto con Pirandello, il che è un buon segnale.

Per quanto riguarda il saggio breve sulla vita che non è solo lotta e competizione non aggiungiamo altro visto che è la traccia nella quale il candidato può esprimersi più liberamente essendo il proprio punto di vista quello privilegiato. Forniamo però qualche dritta su Pasolini, Montale e Canettii 3 autori scelti dal Miur per affrontare la tematica individuo società di massa. Qui invece potrete trovare alcune nozioni sui Brics, i cosiddetti Paesi emergenti con economie in rapida crescita.

Qualche dritta anche su Krugman e Zingales.
Lo studente ricordi di personalizzare questo genere di traccia dove è importante spiegare il punto di vista degli autori ma fondamentale è anche il commento ai punti di vista e rendere noto il proprio pensiero in merito alla tematica trattata affi ché l’elaborato sia così “unico” e abbia un valore aggiunto. In merito al saggio sul cervello forniamo alcuni riferimenti utili, come quello che maggio è stato il mese europeo del cervelloinoltre qualche nozione specifica anche sul progetto Brain, quello su cui si fonda la traccia del tema scientifico.

 

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteLorenzin: a luglio Patto per la salute e avvio sperimentazione Stamina
Articolo successivoImu 2013 e Cig, il decreto passa al Senato. Il testo approvato

2 COMMENTI

  1. Per fortuna alle10,55, ora di pubblicazione dell’articolo, gli studenti non potevano accedere, perché impegnati nell’esame, al link “qualche nozione specifica anche sul progetto Brain”, altrimenti avrebbero fatto uno splendido tema su: “…l’applicabilità di processi biologici innovativi di rimozione dell’azoto e di studiare/sviluppare la configurazione impiantistica più idonea all’applicazione di tali processi nell’ambito del trattamento del digestato da deiezioni zootecniche (comprendenti eventualmente anche parte di biomasse vegetali)…”.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here