L’art. 143 c.c. parla chiaro: “Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri.

Dal matrimonio deriva l’obbligo reciproco alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione.

Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia”.


Cosa succede, allora, se uno dei coniugi tradisce l’altro ed abbandona la casa coniugale?

La risposta sembra semplice: su richiesta del coniuge tradito ed abbandonato, il giudice dovrebbe addebitare la separazione al coniuge fedifrago, reo di esser venuto meno, tra le altre cose, all’obbligo di fedeltà e di coabitazione.

Ma siamo sicuri che il finale sia sempre questo?

Ebbene, dopo 35 anni di matrimonio, “Tizio” ha chiesto la separazione giudiziale con addebito alla moglie, l’attribuzione dell’assegno familiare e l’assegnazione della casa coniugale.

La moglie, prontamente, si difendeva chiedendo esattamente le stesse cose, a causa delle ripetute relazioni adulterine da parte del marito e dell’abbandono del tetto coniugale.

Ma la Corte di Cassazione, con sentenza 23426/2012 ha rigettato il ricorso della moglie, rilevando che non è sufficiente addurre la deprecabile condotta del marito per giustificare la pronuncia dell’addebito ma occorre provare, a carico di chi la invoca, il nesso causale tra la violazione dei doveri sanciti dall’art. 143 c.c. e la rottura del vincolo matrimoniale.

In sostanza, se non si prova che le circostanze, addotte a sostegno della propria tesi, si riferiscono ad epoca antecedente alla crisi coniugale, cari signori e signore, nulla si potrà pretendere.


CONDIVIDI
Articolo precedenteAbusi edilizi: denuncia obbligatoria da parte del responsabile dell’ufficio tecnico
Articolo successivoDecreto del Fare; il testo ufficiale dei punti approvati dal Cdm

2 COMMENTI

  1. Buona sera .afre bisogno delle informazioni
    Io oh scoperto mia moglie mandarsi i messaggi fi nascosto con un altro uomo .dicendomi che la capiva di piu.io ho prdonato mia moglie 3 anni fa .ai ptimi di marzo 2016 scopo che nn si era chiusa .ma bensi a continuato a vedersi e a messaggiari di nascosto .abiamo litigato piu volte a parole nn violenza ma solo a parole lei seneva .sposati per lege ..in che violazione dell’obbligo famigliare .e legali? ?

  2. Buongiorno Dott. Giurdanella volevo chiederle una consulenza se può è da un anno mezzo che ho intrapreso una relazione extraconiugale con una donna anche lei sposata tutti e due abbiamo figli io ne ho due uno di 4 anni e uno di anni 1 lei una bimba di 4 stiamo bene fino all arrivo di quest estate andando in vacanza lo stesso periodo e stesso posto di villeggiatura non sono riuscito a trattenere le mie emozione e mia moglie ha scoperto il suo numero di tel ha cominciato di tempestare di telefonate alla mia amantre che tra parentesi la conosce fin da ragazzi perchè era una mia ex e mia moglie non gli è mai andata giù mia moglie premetto che è un avvocato ma non esercita più lavorava per conto di un agenzia di investigazione e so che mi ha fatto seguire nel frattempo la mia amante ha dovuto raccontare a modo suo tutto al marito con le conseguenze del caso io sono fuori casa sbattuto fuori mi ha trovato un numero di un morel che ci sono stato una volta solo e siccome lei mi registra sul telefonino ogni volta che gli parlo io mi chiudo in me stesso lei di divorzio non ne parla ma sta tramando qualcosa me lo sento ogni giorno cambia il suo stato su whats up e la mia amante si sente offesa mia moglie non fa nomie cognomi ma allude a lei sicuramente quando ci siamo sposati abbiamo fatto la divisioni dei beni lei non lavora anche se è assunta da me in azienda per non perdere i contributi e una casa intestata ad entrambi ma lei l ha già pagata tutta ed io ho il mutuo può farmi la separazione con addebito??? e poi comunque come dice lei ha solo tabulati telefonici e non so se li ha fatti l’agenzia per cui lavorava o non so come li abbia avuti mi dice che stanno mettendo in ordine le bobine non so io non ho visto niente e non so cosa stia combinando io ho un azienda può rivallersi sulla mia azienda premetto padre esemplare mai fatto mancare niente hai bambini e sempre presente e su questo dato con mia moglie siamo d’accordo ormai la fiducia si è guastata ma lei trovandomi un messaggio e niente altro può buttarmi fuori di casa????ripeto ha solo messaggi e telefonate non so se abbia anche i testi e l incontro al motel c’è stato ma lei dice di avere molto di più ma di sicuro non ha niente di altro perchè non ce stato ok forse se ha le telefonate saprà di qualche incontro per un caffè cosa c’è di male premetto la mia Amante la conosco da 20 anni ora lei la mia amante ha paura io sono tra due fuochi la rabbia con mia moglie con questa violenza psicologica l’altra una paura di perdere la figlia o che comunque venga chiamata dal tribunale lei che consiglio legale può darmi Cordiali Saluti Grazie Domenico

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here