Arriva il Codice del condominio, una nuova app che oltre ad offrire una corposa selezione di norme, pone in rassegna, esaminandole, le principali problematiche che coinvolgono l’ambito del condominio a seguito della riforma  attuata con L. 11 dicembre 2012, n. 220 (G.U. 17 dicembre 2012, n. 293)  in vigore dal 18 giugno 2013.

La consultazione del Codice del Condominio è facile e vantaggiosa, può essere sfogliato ovunque in maniera rapido ed efficiente. Grazie inoltre all’immediata interfaccia grafica non necessita di alcuna connessione ad Internet.

Le svariate funzionalità di ricerca consentono una rassegna semplice e dinamica. La praticità operativa del sistema prevede congiuntamente alla consultazione per indici, la ricerca per parole ed estremi estesa a tutti i documenti.

E’ stata inoltre predisposta un’apposita rubrica “preferiti” che permette di tenere a portata di mano gli articoli che vengono consultati in maniera più assidua, senza tuttavia tralasciare la possibilità di inviare, in modo pratico e veloce, i documenti via e-mail e altresì di aggiungere note ai singoli materiali.

Il Codice del Condominio si articola nelle seguenti sezioni:

  • Abitabilità e agibilità
  • Accessi
  • Amministratore
  • Antenne
  • Ascensori
  • Assemblea condominiale
  • Barriere architettoniche
  • Canne fumarie
  • Catasto edilizio
  • Condono
  • Cooperative edilizie
  • Impianti
  • Incendi
  • Infortuni domestici
  • Locazioni
  • Mediazione
  • Multiproprietà
  • Parcheggio e posti auto
  • Portierato
  • Prevenzione incendi
  • Privacy
  • Pulizia
  • Riforma del condominio
  • Riscaldamento, impianti termici e risparmio energetico
  • Rumore
  • Scarichi e fognature
  • Supercondominio
  • Tabelle millesimali
  • Testo unico dell’edilizia
  • Violazioni edilizie

Si ricorda, infine, che il Codice del Condominio è disponibile per iPhone 4S e successivi,  semplicemente scaricandolo da ITUNES, oltre che per Android, collegandosi all’Android Market. Il tutto al modico prezzo di 4 euro e 49 centesimi.

Se vuoi sapere tutto sulla riforma del condominio consulta anche lo speciale che fornisce tutte le principali novità introdotte dalla nuova normativa.


CONDIVIDI
Articolo precedenteDecreto Fare, addio responsabilità solidale
Articolo successivoImu 2013: scade oggi. Ecco chi deve pagare

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here