Anche a Treviso, storica roccaforte del Carroccio leghista, il candidato sindaco del centrosinistra, Giovanni Manildo,  è in vantaggio nel ballottaggio con Giancarlo Gentilini, esponente del centrodestra. Al momento, dietro lo scrutinio di  62 sezioni su 77, Manildo (sostenuto da Pd, Sel, lista civica “Per Treviso”, lista civica “Treviso civica”, lista civica “Impegno civile”) ha raccolto il 55,60% dei consensi.

Gentilini, al contrario, (supportato da Lista civica “Gentilini Sindaco”, Lega Nord, Pdl e Lista civica “Treviso ci piace”) è fermo al 44,40%. Il capoluogo veneto, reduce da un’amministrazione di centrodestra, con giunta guidata dal sindaco Gian Paolo Gobbo, sembra dunque voler cambiare rotta.

Durante il primo ballottaggio del 26 e 27 maggio scorsi, Giovanni Manildo aveva ottenuto il 42,55% dei consensi, con 17.461 preferenze, mentre Giancarlo Gentilini si era arrestato 34,81% con 14.283 voti raccolti. La partita, oggi, non è ancora finita, ma anche la roccaforte  leghista trevigiana sembra cedere il passo alla riaccesa del centrosinistra.


CONDIVIDI
Articolo precedenteRisultati Comunali:riaccesa del centrosinistra. La carbonara di Marino
Articolo successivoRisultati Comunali: Ignazio Marino è il nuovo sindaco di Roma

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here