E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto sdel Ministero dell’Università, dell’Istruzione e della Ricerca sui corsi universitari a numero programmato. Il decreto contiene tutte le informazioni per l’anno prossimo in cui verranno attivati i corsi ad accesso limitato.

All’articolo 2, si tratta subito degli iscritti a medicina e chirurgia: “La prova di ammissione ai corsi di laurea magistrale in medicina e chirurgia e in odontoiatria e protesi dentaria  e’ unica per entrambi i corsi ed e’ di contenuto identico sul territorio nazionale.  Consiste nella soluzione di sessanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato ne deve individuare una soltanto. Su argomenti di: cultura generale e ragionamento logico; biologia; chimica; fisica e matematica.”

All’articolo 5, quindi, le informazioni per i corsi di architettura: “Cinque (5) quesiti di cultura generale e venticinque (25) di ragionamento logico, dodici (12) di storia, dieci (10) di disegno e rappresentazione e otto (8) di matematica e fisica.”


Negli altri articoli del decreto, via via si tratta di veterinari, accademie militari, operatori sanitari, medicina in lingua inglese eccetera.

Le prove sono in calendario per le seguenti date:

“Medicina e chirurgia e odontoiatria e protesi dentaria in lingua italiana: 23 luglio 2013; medicina veterinaria: 24 luglio 2013; corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico, direttamente finalizzati alla formazione di architetto: 25 luglio 2013; corsi di laurea delle professioni sanitarie: 4 settembre 2013.”

In seguito, verranno diramate le graduatorie secondo i seguenti criteri: 

a) valutazione del test (max 90 punti):
1,5 punti per ogni risposta esatta;
meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata;
0 punti per ogni risposta non data;

b) valutazione del percorso scolastico (max 10 punti). 

Nei vari allegati, oltre alle specifiche, sono indicati anche gli argomenti su cui verteranno i test di ingresso, da matematica a lingue, dalle discipline tecniche a storia.

Vai al testo integrale del decreto sui test d’ingresso


CONDIVIDI
Articolo precedenteIl cane a metri…ovvero “ Il cagnetto…dove lo metto”?
Articolo successivoLa ricchezza del Paese? In mano al 10% delle famiglie

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here