Interni e vicepresidente del Consiglio

Angelino Alfano, 42 anni, Pdl

Nato ad Agrigento, si è laureato in Giurisprudenza  all’università Cattolica di Milano.La rispettiva esperienza politica è iniziata con la Democrazia Cristiana in Sicilia. E’ segretario del Popolo della Libertà dal 1 luglio 2011. Nel 1994 ha aderito a Forza Italia, nel 2001 è stato eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati. È stato ministro della Giustizia del governo Berlusconi IV, e a lungo lo stesso Berlusconi lo ha indicato come suo successore. Uno dei più importanti provvedimenti varati da Alfano in qualità di ministro della Giustizia è stata la legge, approvata il 22 luglio 2008 (il cosiddetto lodo Alfano), che prevedeva la sospensione dei processi a carico delle quattro più alte cariche dello Stato, ossia Presidente della Repubblica, del senato, della Camera e del consiglio. La normativa è stata dichiarata illegittima dalla Corte costituzionale nell’ottobre 2009.

Priorità

Uno dei primi e maggiormente delicati provvedimenti che il neo-titolare del Viminale dovrà adottare è costituito dalla proposta da portare dinanzi al Consiglio dei ministri per la nomina del nuovo direttore generale della Pubblica sicurezza, carica vacante dal 20 marzo scorso, giorno che ha segnato la scomparsa di Antonio Manganelli. Oltre al nuovo capo della polizia Alfano dovrà fare i conti anche con l’arduo compito di riordino delle prefetture e dei presidi delle forze dell’ordine sul territorio, visti i costi denunciati dall’analisi sulla spending review del Governo Monti. Un ruolo di primo piano il ministro Alfano lo rivestirà infine sul versante della riforma elettorale così tanto auspicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


1 COMMENTO

  1. Bisogna cambiare le detrazioni at ftni IRPEF del TUIR, essendo un furto agli invalidi prima dell’ approvazione della Legge di Stabilità.
    Non vorrei dover essere obbligata a denunciare il mio Governo per appropriazione indebita . Perchè la vs. mail non riceve ?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome