Il Codacons dopo le numerose lamentele presentate da diversi cittadini, soprattutto pensionati, ormai andati letteralmente in tilt a causa della nuova procedura telematica emanata dall’Inps per scaricare il proprio Cud, ha deciso di verificare le spese effettivamente sostenute dall’Inps per modificare il sito e renderlo pronto alla procedura online.
Il Codacons si chiede in sintesi se “le modifiche apportate sono state fatte da personale interno oppure da una società esterna appositamente pagata?”, l’associazione dei consumatori minaccia di presentare un esposto alla Corte dei Conti se non otterrà risposte chiare e in tempi brevi dall’Inps.
Secondo il Codacons l’approfondimento richiesto risulta doveroso nei confronti di quei milioni di pensionati a cui è stato chiesto il sacrificio di risparmiare e di doversi “arrangiare” per recuperare il cartaceo del proprio Cud 2013, per l’Associazione aver imposto ai pensionati poco inclini alle procedure telematiche di scaricare il proprio Cud unicamente online, eliminando l’invio del cartaceo a cui erano abituati, è stata una forma di “crudeltà”.
Secondo i dati dell’Istat sono infatti solo il 17.2% coloro che nella fascia di età tra i 65 e i 74 anni sono in grado di usare un computer, percentuale che scende a 16.3% se si considerano coloro che sono effettivamente in grado di navigare su internet per recuperare informazioni e per scaricare documenti. La percentuale si riduce drasticamente al 3.3% per gli over 75.
Altro problema denunciato dal Codacons è nella difficoltà della procedura, troppo poco diretta, non vi sono infatti link che permettono di scaricare direttamente il proprio modello, è necessario seguire un iter preciso composto da diversi passaggi. Vi è anche un video impostato sul sito dell’Inps che però non permette di accedere al servizio, ecco che l’Associazione, probabilmente intuendo il pensiero di molte persone, aggiunge possibile che “A nessuno sia venuta l’idea insomma, evidentemente troppo semplice per chi ha fatto il sito, di aggiungere nella pagina in cui si vede il video una scritta del tipo: scarica qui il tuo Cud”.


CONDIVIDI
Articolo precedentePapa Francesco, prima messa crismale da papa. Il testo dell’omelia
Articolo successivoToto Quirinale: i favoriti come prossimo Presidente della Repubblica

5 COMMENTI

  1. Per BONOMI ADELIO:

    sito Inps, http://www.inps.it, accedendo all’area servizi al cittadino, inserendo il proprio Pin, cliccando su Fascicolo previdenziale e selezionando il modello Cud unificato, a procedura ultimata è possibile visualizzare e stampare il Cud. Chi ancora non possiede il Pin dovrà farne esplicita richiesta all’Inps, in Pin è composto da 16 caratteri e successivamente effettuato il primo login quest’ultimo verrà trasformato in otto caratteri. Per ottenere il Pin saranno richiesti codice fiscale e residenza.

  2. L’INPS HA FATTO UN’OPERAZIONE SPORCA NEI CONFRONTI DEI COMMERCIALISTI AGEVOLANDO I CAF ED I PATRONATI.
    PER I COMMERCIALISTI ERA PREVISTO CHE MEDIANTE LA PEC POTESSE ESSERE CHIESTO IL CUD DEI PROPRI CLIENTI.
    TUTTE FROTTOLE.
    L’INPS NON RISPONDE O, SE RISPONDE, MANDA UN MESSAGGIO AUTOMATICO IN CUI DICE CHE BISOGNA CHIEDERE IL PIN, MA QUESTO PIN AI COMMERCILIASTI NON SERVE, SERVE SOLO AI CONSULENTI DEL LAVORO

  3. Mi serve per sodisfazione di riessere a fare la manovra su camputer,
    Che sarà per il prossimo anno grazie

  4. Non sono riuscito a capire come devo fare x scaricare il mio cud.

    Potete aiutarmi? Se mi spiegate come devo accedere, e poi spiegarmi i passaggi che
    devo fare. Grazie.

  5. Io ho la fortuna di saper usare il computer e anche di aver chiesto per tempo la posta certificata , che si puo’ richiedere gratuitamente presso gli Uffici postali. Infatti proprio tramite
    posta certificata mi e’ stato mandato il CUD direttamente dall’INPS.
    Vorrei allertare le amministrazioni sullo strapotere che permettono ai propri informatici, i quali agiscono praticamente senza controllo, sia nel creare i programmi che nel gestire i computers. L’ho segnalato piu’ volte ma nessuno riesce a capirlo. Gli informatici paiono una casta a parte.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here