La legislatura è ufficialmente partita e son in via di definizione anche le cariche di capogruppo dei singoli gruppi parlamentari a Camera e Senato. Fari puntati, naturalmente, sui partiti maggiori, dove spuntano alcuni volti noti anche se, in generale, si cerca di premere sul tasto del rinnovamento.

Così è, ad esempio, per la Lega Nord della gestione Maroni, al suo primo, vero appuntamento in Parlamento, così come per il Pd, che lascia ai box i “soliti noti” per proporre due outsider alla guida delle rappresentanze in Camera e Senato.

Meno innovativo, senza dubbio, l’approccio del Pdl che, oltre a fregiarsi della media anagrafica più elevata in entrambi i rami parlamentari, punta su due uomini forti del proprio organico per tirare le file dei deputati e dei senatori eletti nel partito di Berlusconi.

Escluso, dal computo, il MoVimento 5 Stelle, che presenta 108 deputati e 54 senatori al debutto assoluto nelle istituzioni: obbligato, dunque, affidarsi a due personaggi, fino a pochi giorni fa, semisconosciuti.

Nello specifico, a Montecitorio, gli unici partiti in grado di costituirsi in gruppo autonomo – 20 onorevoli il minimo – sono Pd, Pdl, MoVimento 5 Stelle,  Sel e Scelta civica (che comprenderà anche gli 8 dell’Udc). La Lega Nord (18) incamera due eletti autonomisti (Val d’Aosta e Mpa) e raggiunge la quota minima, mentre Fratelli d’Italia finisce nel Gruppo misto.

Dimezzato il tetto al Senato, dove sono sufficienti 10 eletti per dare forma a una rappresentanza autonoma. A quelli sopracitati, che raggiungono anche a palazzo Madama il quorum, va aggiunto il gruppo delle autonomie che comprenderà la lista il Megafono, i Socialisti, gli eletti in Trentino-Alto Adige e Val d’Aosta, più i senatori a vita. A chiedere uno speciale passepartout, dovrebbe essere invece Sel (7 senatori), che, se fosse negato, andrebbe coi neoeletti di Grande Sud e del Movimento Associativo italiani all’estero  ad aumentare le schiere del Gruppo Misto.

Vediamo, in rassegna, chi sono i capigruppo a Camera e Senato dei singoli partiti.

MoVimento 5 Stelle. Camera: Roberta Lombardi; Senato: Vito Crimi

Partito democratico.Camera: Roberto Speranza; Senato: Luigi Zanda

Sinistra, ecologia e libertà. Camera: Gennaro Migliore; Senato: Loredana De Pedis

Scelta civica. Camera: Lorenzo Dellai; Senato: Mario Mauro

Popolo della Libertà. Camera: Renato Brunetta; Senato: Renato Schifani

Lega Nord. Camera: Giancarlo Giorgetti; Senato: Massimo Bitonci

Misto. Camera (6 deputati Centro democratico, 5 Svp e 9 Fratelli d’Italia) Pino Pisicchio (Cd)

Autonomie. Senato (Megafono, Trentino, Val d’Aosta, Socialisti, senatori a vita): Karl Zeller

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome