Questa foto ha già fatto il giro del mondo: ieri, Roma ha accolto l’apertura del Conclave sotto un temporale, che si è protratto nel corso della giornata. Nonostante il clima, piazza San Pietro è stata gremita di fedeli fin dalle prime ore del giorno, e continua a esserlo tuttora in attesa delle fumate.

Moltissime persone, anche oggi, hanno raggiunto l’area antistante la basilica per assistere all’annuncio dell’Habemus Papam, forniti di ombrelli e mantelle, con la chiara intenzione di sostare a lungo al cospetto del “cupolone”, quali che fossero le condizioni meteorologiche.

Ma nel momento peggiore dell’acquazzone, ieri, un intrepido pellegrino armato solo di un saio ha sfidato le intemperie guidato dalla propria, granitica fede interiore. In ginocchio sul sagrato del Vaticano, a piedi nudi e appoggiato al bastone compagno di viaggio, l’imperturbabile credente è già il manifesto di questa fase delicata della Chiesa, che si appella alla purezza d’animo dei fedeli in attesa dell’elezione del nuovo Papa.


1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here