Gli instant poll Rai diffusi dall’istituto Piepoli, per Camera e Senato, mettono ora in testa la coalizione di centro-sinistra. Il partito di Pierluigi Bersani conta una percentuale di consensi compresa tra il 36 e il 38% al Senato e tra il 35 e il 37%  alla Camera. Il Movimento Cinque Stelle starebbe raccogliendo tra il 17 e il 19% al Senato e tra il 19 e il 21% alla Camera. A Palazzo Madama, dove la coalizione centrista è raccolta nella lista unica “con Monti per l’Italia“, Piepoli registra un risultato compreso tra il 7 e il 9%. Alla Camera, Monti, con la sua lista Scelta Civica oscillerebbe tra il 6 e l’8%, mentre l’Udc di Pierferdinando Casini raccoglierebbe tra l’1 e il 2% dei consensi.
Rivoluzione civile di Antonio Ingroia si posizionerebbe tra il 2 e il 3% sia alla Camera che al Senato. Il Pd sembra, dunque, il primo partito d’Italia con una percentuale attribuita che distanzia di una decina di punti il Pdl, che appare secondo partito col 22-24% al Senato e 21-23% alla Camera.

Per quanto riguarda invece le elezioni regionali si segnala un risultato di parità tra centrodestra e centrosinistra in Lombardia. Stando all‘instant poll Rai, Umberto Ambrosoli e Roberto Maroni avrebbero ottenuto entrambi tra il 42% e il 44% dei consensi. Trapela comunque ottimismo tra i dirigenti del Pd lombardo presenti nella sede milanese del partito in attesa dei risultati definitivi. Il segretario regionale Maurizio Martina è già negli uffici e sta seguendo i risultati sugli schermi televisivi. Sempre secondo lo stesso instant poll, il candidato presidente alla Regione Lombardia per Movimento Lombardia Civica, Gabriele Albertini, e il candidato del Movimento 5 Stelle, Silvana Carcano avrebbero entrambe tra il 6% e l’8%, mentre Carlo Maria Pinardi di ‘Fare per fermare il declino’ starebbe invece tra l’0 e l’1%.

Nella Regione Lazio il candidato del centrosinistra Nicola Zingaretti sembra riscuotere tra il 52 e il 54% dei consensi, seguito dal candidato del centrodestra Storace (tra il 28 e il 30%). Giulia Bongiorno, candidato del centro, ottiene tra il 4 e il 6%, mentre Davide Barillari del Movimento Cinque Stelle tra il 7 e il 9% e Sandro Ruotolo di Rivoluzione Civile tra l’1 e il 2%. Altri candidati sono dati tra il 3 e il 4%.


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here