Con la conversione in legge del decreto sviluppo bis, spunta il mistero buffo delle gomme da neve. Saranno obbligatorie in via esclusiva? Bisognerà tenere ancora le catene o basteranno gli pneumatici con alta aderenza sul manto stradale?

La questione non è di poco conto, soprattutto per chi vive nei centri urbani è non è avvezzo al cambio ruote ogni autunno, con l’approssimarsi della stagione invernale e delle gelate notturne che rendono difficoltoso il tran tran dei pendolari.

Lo scorso febbraio, non a caso, le abbondanti nevicate che si sono abbattute sul centro-nord hanno lasciato molti automobilisti nel panico, costringendoli a fare fronte a una necessità alla quale non erano abituati.


Per questa ragione, dalle parti delle istituzioni si è cercato di stabilire una volta per tutte a norma di legge l’uso delle gomme invernali, in modo da ridurre i rischi sulla strada in caso di condizioni meteo avverse e diffondere la cultura della responsabilità sulle strade imbiancate.

Così, ecco che, tra le tante disposizioni del decreto sviluppo bis, diventato ieri legge alla Camera dopo mesi di discussioni e marce indietro, che hanno portato infine a rimpiazzare il decreto originario con un maxiemendamento, il 1800, dove ha trovato spazio una previsione ad hoc proprio per gli automobilisti alle prese con gli spostamenti invernali.

Nel provvedimento diventato ieri norma statale, si fissa la modifica all’articolo 8 comma 11 lettera f-bis) di “prescrivere al di fuori dei centri abitati, in previsione di manifestazioni atmosferiche nevose di rilevante intensità, l’utilizzo esclusivo di pneumatici invernali, qualora non sia possibile garantire adeguate condizioni di sicurezza per la circolazione stradale e per l’incolumità delle persone mediante il ricorso a soluzioni alternative”.

A una lettura affrettata, molti sono arrivati a concludere che la legge in oggetto stabilisse l’obbligo degli pneumatici invernali come condizione esclusiva, che eliminasse implicitamente la necessità delle catene a bordo.

A ben vedere, però, non è corretto affermare che l’obbligo delle gomme da neve sia disposto per legge in alternativa alla presenza delle catene, e a spiegarlo con dovizia di particolari è una nota del Ministero dell’Interno dello scorso 7 dicembre.

“L’emendamento parlamentare approvato al dl Sviluppo relativo alla circolazione di automezzi in caso di rilevanti eventi nevosi non dispone assolutamente alcun obbligo di utilizzo di pneumatici da neve per la circolazione, come invece riportato da alcuni organi di stampa. L’utilizzo di catene da neve e di pneumatici da neve resta equiparato”.

Queste le parole del sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Guido Improta, intervenuto proprio per definire il focus della norma arrivata con l’emendamento al Dl Sviluppo bis introdotto al Senato.

Nel chiarimento dal membro del governo, allora viene spiegato come “la norma  invece apporta significative novità sul fronte della sicurezza della circolazione, chiarendo che, in condizioni eccezionali, puntualmente individuate, l’ente proprietario di una strada (ad esempio Regione, Provincia, Anas) o il concessionario autostradale possano prescrivere l’utilizzo delle catene oppure, nel caso queste non siano utilizzabili, degli pneumatici”.

“Qualora questa prescrizione non avvenga, la responsabilità di eventuali danni e disagi sarà addebitata all’ente inadempiente. In questo modo si compie un significativo passo in avanti sul fronte della sicurezza e della mobilità e si creano le condizioni per evitare il ripetersi di episodi spiacevoli come il blocco dell’autostrada A1 di due anni fa, quando migliaia di auto rimasero incolonnate per colpa della neve e non fu possibile addebitare a nessuno la responsabilità dell’accaduto”.

E quindi? La norma va in direzione degli enti responsabili della manutenzione e della sicurezza sulla strada per gli automobilisti. Non cambia nulla per i conducenti che, allora, ancora possono rimandare, nelle zone meno soggette a precipitazioni nevose, l’installazione delle gomme invernali, purché abbiano a bordo la propria dotazione di catene.

 

Vai al testo definitivo del decreto sviluppo


CONDIVIDI
Articolo precedenteLegge Stabilità 2013, in arrivo nuovi aumenti dei costi della Giustizia
Articolo successivoLegge di stabilità: l’Imu dal 2013 è tutta dei Comuni

2 COMMENTI

  1. non capisco ma per legge l’obbligo di 2 o 4 gomme da neve non riesco a trovare nessun riferimento su questo.

  2. Vorrei sapere se i pneumatici invernali si deve montare tutti e4 o2,adifferenza delle catene che vanno montate sulle ruote motrici?Sono soggetto asansioni se ne monto solo 2 sulle ruote motrici ? laseguente osservazione parecchia gente se la domandano,visto che le 2 gomme montate sulle ruote mtrici hanno la stessa efficacia.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here